Come tenere il bilancio familiare

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il primo metodo per risparmiare è quello di tenere sempre sott'occhio le proprie spese. Questo consiglio vale tanto per le grandi aziende, quanto per i piccoli privati e per l'economia familiare. Tenere un bilancio familiare risulta quindi indispensabile per riuscire a capire dove finiscono i vostri soldi. Se non si porta conto di tutte le spese che ci troviamo ad affrontare, si può finire a fine mese con un budget molto ridotto rispetto a quello previsto o addirittura trovarsi in deficit. Se quindi volete apprendere questa buona abitudine, in questa guida vi mostreremo come tenere il bilancio familiare.

27

Occorrente

  • Pc
  • Foglio di lavoro excel
  • Scontrini e fatture
37

Annotare entrate ed uscite

Il primo obiettivo da porsi, per avere una buona gestione del bilancio familiare e cercare di mantenere sempre un attivo, è fare in modo che le entrate della famiglia siano uguali o inferiori alle uscite. Il bilancio familiare può aiutare proprio ad avere ben chiaro quanti sono i soldi disponibili e a pianificare le uscite, supportando la decisione, ad esempio, di rimandare alcune spese non urgenti quando le entrate sono basse o i pagamenti obbligati sono elevati. La visione d'insieme che il bilancio familiare può darci fornisce, inoltre, indicazioni mensili circa l'opportunità di risparmiare sugli acquisti in programma o al contrario sulla possibilità di concederci qualche acquisto extra.

47

Usare i fogli di calcolo Excel

Per tenere il bilancio familiare occorre innanzitutto annotare tutte le entrate di tutti i familiari che vi concorrono. Contestualmente occorrerà registrare tutte le uscite. Particolarmente utile a questi fini è il programma di calcolo Excel di Microsoft Office. Sarà sufficiente infatti annotare tutte le voci e i relativi importi su di un foglio Excel per comporre il bilancio. L'ideale è costruire nel foglio 2 semplici colonne e nominarle, rispettivamente, "Entrate" e "Uscite". Nominare il foglio stesso con il nome del mese di riferimento consentirà inoltre di disporre di un quadro ordinato della situazione di ogni mensilità e anche di tenerne memoria.

Continua la lettura
57

Conservare scontrini e fatture

Per aiutarci nel registrare e nel pianificare al meglio le entrate e le uscite, è bene raccogliere con costanza tutte le ricevute delle spese che si effettuano. Meglio non affidarsi alla memoria ma prendere i dati da scontrini, ricevute, buste paga, bollette, abbonamenti, ecc. In alternativa al foglio Excel possiamo avvalerci anche di software appositamente studiati per tenere il bilancio familiare. Ne esistono di vari tipi, molti dei quali gratuiti, come iPase o anche ContiOk, solo per citarne alcuni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come progettare un bilancio personale

Progettare un bilancio personale significa avere un metodo sicuro per gestire entrate ed uscite, riuscendo quindi a capire se si sta avendo un tenore di vita troppo alto rispetto alle proprie effettive possibilità o se, al contrario, è possibile concedersi...
Finanza Personale

Come fare il bilancio familiare

Con la crisi che si riscontra da qualche anno bisogna prestare attenzione a quelle che sono le entrate e le uscite in merito alle spese. Bisogna fare attenzione a quanto si spende durante il mese perché si rischia di far fronte a debiti e di conseguenza...
Aziende e Imprese

Come fare un bilancio di fine anno

Il bilancio è costituito da una serie di particolari documenti contabili prodotti periodicamente da una impresa per verificare la situazione patrimoniale e finanziaria allo scadere del periodo amministrativo a cui si fa riferimento. Se siamo proprietari...
Aziende e Imprese

Come leggere un bilancio aziendale

Il bilancio è un documento che le aziende redigono alla fine di ogni anno con lo scopo di rappresentare la situazione patrimoniale e finanziaria dell'impresa: si tratta senza dubbio di un documento di estrema importanza, la cui lettura e interpretazione...
Aziende e Imprese

Come fare un bilancio preventivo

La creazione di un bilancio preventivo può essere estremamente difficile e rischiosa se non fatta nella maniera corretta. Tant'è che soltanto il 40% circa delle famiglie decide di eseguirlo e di affidarsi ad esso. Ad ogni modo, è bene sapere sin da...
Aziende e Imprese

Come creare un cash flow partendo da un bilancio

Il cash flow, chiamato anche flusso di cassa, è un rendiconto che può variare in un determinato periodo e viene generato dalle attività finanziarie, operative e di investimento. Tuttavia possono influire anche altre attività, come donazioni o regali...
Aziende e Imprese

Sprechi in azienda: consigli per evitarli

La gestione delle spese in un azienda è molto importante, soprattutto per i piccoli imprenditori i quali non sempre hanno abbastanza fondi per mantenere attiva l'azienda indipendentemente dai guadagni. La gestione degli sprechi è uno dei punti fondamentali...
Aziende e Imprese

Come Redigere Un Bilancio Annuale Aziendale

Se siete titolari di un'azienda, di un'impresa, di un'attività commerciale oppure di un qualsiasi negozio gestito imprenditorialmente con dei ricavi (guadagni) e dei costi (spese), il Codice Civile ed il Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR) vi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.