Come sviluppare un piano strategico quinquennale

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per gestire al meglio una società è importante avere un piano di riferimento, ovvero una tabella di marcia alla quale la società si affida per raggiungere gli obiettivi prefissati in tempo utile. Esso prende in considerazione i continui cambiamenti all'interno dell'organizzazione e il suo ambiente esterno, oltre a comprendere una visuale di quali prodotti e servizi saranno forniti, i cambiamenti di progetto, gli standard di performance e le risorse che saranno necessarie affinché si possa affrontare gli anni in maniera certamente strategica ed al massimo delle possibilità. In questa semplice ed intuitiva guida vediamo quindi come sviluppare in modo efficace ed efficiente un piano strategico quinquennale.

26

Occorrente

  • Conoscenza informatica e di economia finanziaria
36

Redigi il piano con chiarezza

Il primo passo da fare è sviluppare in maniera molto chiara, quella che deve essere la missione della società ed i valori di riferimento, riflettendo su eventuali cambiamenti che potrebbero apportare un maggiore beneficio all'organo intero. Bisogna quindi condurre un'attenta analisi esterna, ricercando i fattori che incideranno sulle prestazioni entro i prossimi cinque anni e sull'evoluzione della società, come l'andamento generale del mercato finanziario, il clima politico, il panorama competitivo e le tendenze demografiche. Inoltre risultano molto utili e incisivi, i pareri della popolazione circa l'andamento della borsa ma sopratutto sulle idee di mercato, di acquisti e di tendenze del periodo che vanno quindi ad incidere sul mercato finanziario.

46

Redigi il piano nei minimi dettagli

Bisogna quindi elencare dettagliatamente i punti di forza, quelli di debolezza, le opportunità di crescita e le minacce o fattori di rischio dai quali salvaguardarsi. È necessario informarsi adeguatamente sulle prospettive di crescita dell'economia nazionale ed internazionale e valutare come l'impresa possa inserirsi positivamente. Nel piano quinquennale, bisogna distribuire gli scopi in ​​modo che questi si possano realizzare concretamente nel corso del tempo.

Continua la lettura
56

Redigi il piano con attenzione

Inoltre, è fondamentale assegnare delle responsabilità: nominare un manager per ogni settore (affidarsi sempre a persone competenti ed esperte) e fornire un buon piano d'azione dotato di un calendario a scadenze per il completamento degli obiettivi. Se nell'arco dei cinque anni non avremmo avuto i risultati sperati, non bisogna perdersi d'animo: l'importante è non lasciarsi sopraffare dalla concorrenza, impegnarsi a rimanere in pista e al passo con i tempi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgersi anche ad un esperto del settore se ci dovessero essere dei dubbi sul mercato azionario finanziario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come sviluppare capacità di pensiero strategico

Il pensiero strategico consiste nel processo tramite il quale si formula una visione d'insieme del vostro business per poi procedere a ritroso, sviluppando un piano migliorativo. Questa modalità di pensare coinvolge varie competenze, tra cui creatività,...
Aziende e Imprese

Che cosa è un obiettivo strategico

Gli biettivi strategici sono dichiarazioni di ciò che si vuole ottenere nel periodo di un piano strategico (ad esempio: per il prossimo anno, cinque anni, dieci anni). Riflettono l'analisi che che inizia con la creazione di una visione, una dichiarazione...
Lavoro e Carriera

Come iscriversi all’albo dei promotori finanziari

Il promotore finanziario è colui che promuove i prodotti finanziari e servizi d'investimento ed opera per conto di una banca o una società al di fuori della sede. Per poter svolgere questa professione è obbligatorio iscriversi all'albo unico dei promotori...
Aziende e Imprese

Come aprire una piccola emittente televisiva

Per chi ha idee e la passione per lo spettacolo e vuole renderle reali è possibile aprire una piccola emittente televisiva. Oggi è piuttosto semplice far conoscere le proprie competenze presentative tramite il web, nella quale la trasmissione di video...
Richieste e Moduli

Che cos'è il prestito d'onore e come si richiede

Almeno una volta nella vita, a chiunque è venuta l' idea di mettersi in proprio e avviare un attività. Per coloro che decidono di gettarsi nella mischia, i prestiti d' onore rappresentano un opportunita significativa, dato che garantiscono i mezzi finanziari...
Lavoro e Carriera

Come diventare giornalista di moda

Per avere il giusto atteggiamento nel campo della moda, ci vuole determinazione, attenzione e pazienza per costruire la giusta reputazione; è necessario inoltre, approcciarsi con tutto quello che si fà con passione e distinguersi dalla concorrenza per...
Aziende e Imprese

Come utilizzare le perdite Ires

La Manovra correttiva del 2011 (D. L. 98/2011) ha modificato il disposto dell'art. 84, commi 1 e 2, del TUIR, nel quale viene disciplinato il riporto delle perdite fiscali nelle società di capitali. Si tratta di un cambiamento, richiesto a gran voce...
Lavoro e Carriera

Abilitazione al sostegno scolastico: come conseguirla

L'insegnante di sostegno è un docente specializzato per l'integrazione di alunni diversamente abili, introdotto nella scuola dell'obbligo italiana ai sensi della legge n° 517 del 4 agosto 1977.Le recenti disposizioni in materia di formazione confermano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.