Come stipulare un contratto di sublocazione

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Un contratto di sublocazione è una pratica burocratica che si effettua quando l'affittuario di un immobile vuole dare in affitto l'immobile ad un terzo. Questo può avvenire per diverse ragioni, come ad esempio per ricoprire parte delle spese se il primo affittuario non potrà utilizzare l'immobile per un periodo di tempo ma comunque non vuole rescindere il contratto. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come stipulare un contratto di questo genere.

25

Il contratto di sublocazione è un contratto provvisorio, che non incide in alcun modo sui diritti dell'affittuario principale. Questo infatti potrà riprendere possesso degli immobili al termine del tempo previsto sul contratto di sublocazione. La durata di questo tipo di contratto è variabile. Inoltre è bene specificare che qualora vengano ospitate persone con legami familiari o concubine, queste non possono essere considerate subaffittuarie dell'immobile, anche nel caso in cui queste provvedano a rimborsare economicamente, in parte o del tutto, l'affittuario.

35

In realtà le norme che gestiscono questi tipi di contratti sono molto più dettagliate. Innanzitutto l'affittuario principale non ha il diritto di sublocare totalmente l'immobile se questo è per uso abitativo, tanto meno può cedere il contratto ad altri, senza aver ricevuto prima il consenso del titolare dell'immobile. Se invece si tratta di immobile non per uso abitativo, l'affittuario principale può sublocare o cedere il contratto anche senza il permesso del titolare. L'affittuario principale è tenuto comunque ad informare tramite posta raccomandata il titolare dell'immobile, che può eventualmente opporsi entro trenta giorni dal ricevimento della raccomandata. Se invece il contratto di sublocazione riguarda un bene mobile, il titolare deve necessariamente dare il proprio consenso.

Continua la lettura
45

Nel caso di un immobile ad uso abitativo, l'inquilino può comunque stipulare questa tipologia di contratto anche scegliendo di riferirsi ad una sola parte dell'appartamento, comunicando la sua decisione al proprietario della casa tramite lettera raccomandata. Se viene concesso un totale subaffittato a terzi senza il consenso del possessore della casa, quest'ultimo ha il diritto di chiedere l'abbandono dei locali a coloro che occupano l'immobile senza averne titolo, ma può anche chiedere il risarcimento dei danni a colui che ha effettuato una totale sublocazione senza alcuna autorizzazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come redigere un contratto di locazione ad uso abitativo

Come vedremo nel corso di questa guida, la normativa attualmente vigente in tema di contratti, non prevede una specifica forma obbligatoria per la redazione dei contratti. Tuttavia la legge, impone agli stipulanti l'indicazione di alcuni elementi importanti,...
Case e Mutui

Locazione a canone libero: 5 cose da sapere

Il contratto di locazione a canone libero (detto anche 4+4) è stato introdotto dalla legge 431 del 1998 ed è una forma di locazione che prevede che siano il locatore (colui che possiede il bene immobile) e il futuro inquilino (o conduttore) a decidere...
Richieste e Moduli

Come esercitare il diritto di prelazione

Si chiama diritto di prelazione quel diritto di esercitare comprando o affittando un immobile prima di chiunque altro. La prelazione è concessa per legge a chi è già inquilino in forza di un contratto di locazione: se l'immobile venisse posto in vendita,...
Case e Mutui

Affittare con contratto 4+4: errori da evitare

Avere un appartamento da mettere in affitto rappresenta oggi una rendita aggiuntiva, che per molte famiglie significa avere la possibilità di integrare in modo adeguato le proprie entrate mensili. Sia che si tratti di una proprietà ereditata da una...
Richieste e Moduli

Come garantire il pagamento dell'affitto

Cominciamo col dire che l'attuale situazione economica del nostro Paese ha influito molto sul mercato immobiliare che sta attraversando un periodo non eccezionale. Infatti, la maggioranza delle persone sta vivendo una situazione lavorativa sempre più...
Case e Mutui

Come sfrattare un sublocatario

Oggi sono molte le persone che affittano e prendono in affitto beni immobiliari per motivi di studio, lavoro o altro. Firmare contratti soddisfacenti, tuttavia, si può rivelare un'ardua impresa per entrambe le parti, soprattutto quando non si è sicuri...
Case e Mutui

Come stipulare un contratto d'affitto con riscatto

A causa della recente e persistente crisi economica, gli istituti finanziari non erogano più i mutui finalizzati all'acquisto di un bene immobile, pertanto, per superare l'ostacolo del prestito bancario, si può stipulare un contratto d'affitto con...
Richieste e Moduli

Come comunicare la risoluzione del contratto di locazione

Il contratto di locazione è il documentario mediante il quale il locatore (ovvero il proprietario dell'immobile) e l'affittuario (colui che prende in affitto l'immobile) si impegnano a rispettare tutte le clausole trascritte al suo interno. Il contratto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.