Come stipulare il rogito notarile

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, si occuperà di spiegarvi come stipulare il rogito notarile. Alcuni esperti del settore immobiliare, ancora oggi vanno a identificare quest'ultimo come il più solido degli investimenti, nonostante la crisi presente nel settore edile, che porta a una difficoltà presente nel mercato delle costruzioni.
Per poter riuscire a diventare proprietari di un immobile, anche dopo l'acquisto, è strettamente necessario stipulare un atto formalmente validato da un notaio, che vada a ratificare le condizioni preventivamente convenute in un compromesso preliminare.
Nella seguente pratica ed esaustiva guida che vi andrò ad esplicare nei passaggi successivi, pertanto, vi spiegherò come bisogna stipulare correttamente un qualsiasi rogito notarile per l'acquisto di una casa.

28

Occorrente

  • Contratto preliminare di compravendita
  • Planimetria catastale
  • Atti di proprietà dell'immobile
38

L'atto preliminare di vendita

Una volta che prenderete la decisione di completare l'acquisto di un immobile dovrete obbligatoriamente sottoscrivere un atto detto "preliminare di vendita" o "compromesso" che sarà stipulato con la controparte, ovvero il costruttore o il venditore. Quest'atto contiene le condizioni principali dell'immobile: il prezzo, lo Stato, la dimensione, le modalità di pagamento. Dopo una verifica di carattere preventivo sull'abitabilità, con l'avvicinarsi della data, viene preso un appuntamento presso un notaio in modo che si possa stipulare il rogito notarile, per completare il passaggio di proprietà dell'immobile. Infatti, senza di esso, il passaggio non potrebbe avvenire.

48

Cosa comprende il rogito notarile

Giuridicamente parlando, il rogito notarile comprende la stipulazione del contratto definitivo di compravendita che va a sancire il vero e proprio trasferimento di proprietà tra i due contraenti dell'accordo. Il compromesso, a se stante, non rappresenta un accordo reale, ma una scrittura privata, valida, ma non avente una forza pari a un atto pubblico.
Essa, infatti, contiene soltanto una sorta di determina che pone l'impegno delle due parti contraenti a concludere l'affare, entro una data specifica, tramite la chiusura di un contratto definitivo di compravendita. La concretizzazione dell'atto definitivo di compravendita, si verifica solamente con la stipula del rogito notarile. Questo significa che il proprietario dell'appartamento resta tale finché non viene firmato l'atto definitivo e solamente la propria stipula stabilisce il passaggio della proprietà all'acquirente.

Continua la lettura
58

Dove effettuare il rogito notarile

In maniera formale, il rogito notarile si conclude in un locale presso l'istituto bancario di riferimento, nel caso in cui ci fosse un mutuo, oppure direttamente nello studio notarile. Il compito del notaio è quello di trascrivere un atto l'atto pubblico alla conservatorio dei registri immobiliari, e portare a termine le visure che gli permettono di provare la validità dei documenti che sono stati presentati dalle parti contraenti. Infatti, il suo dovere è quello di controllare le visure ipotecarie e catastali, l’accatastamento della struttura immobiliare e gli eventuali atti compromissori (il rilevamento delle ipoteche, i pignoramenti, le servitù o gli altri diritti dei terzi sul bene).
Le visure ipotecarie e catastali rientrano di prassi nell’attività notarile; tuttavia, prima di procedere alla firma del rogito notarile, sarà necessario chiedere espressamente se gli accertamenti ipotecari siano stati eseguiti rispettando le norme vigenti: soltanto successivamente alla conferma espressa, si potrà intraprendere la sottoscrizione del "contratto definitivo di compravendita".

68

Ultimi aspetti

La firma, chiaramente, dovrà necessariamente essere preceduta dalla lettura completa dell'accordo, che verrà svolta dal notaio in persona, davanti alle parti contraenti. Esse, dovranno provare la loro identità attraverso la carta d'identità, che dovrà essere, chiaramente, in corso di validità, ma anche con un documento comprovante lo Stato civile, il codice fiscale, i documenti di provenienza dell'immobile e anche la planimetria catastale.
Successivamente, il "contratto definitivo di compravendita" e le planimetrie ad esso pertinenti dovranno essere firmati dalle parti in ciascuna pagina esistente. Solitamente, insieme all'esecuzione dell'atto notarile, avviene anche il pagamento del saldo del prezzo concordato ed il venditore consegna le chiavi all'acquirente, a simbologia di un passaggio effettivo della proprietà dell'immobile.
L'abitazione potrebbe anche non essere subito disponibile e, in questa situazione, verrà indicata esplicitamente una data di consegna del locale, che diventerà impegnativa per i contraenti: nei venti giorni successivi al rogito notarile, il notaio dovrà registrare l’anno presso l’Agenzia delle Entrate e farlo trascrivere alla "Conservatoria dei Registri Immobiliari".
In conclusione, vorrei vivamente consigliarvi delle ulteriori letture su questa complessa tematica, in maniera tale che possiate chiarirvi ulteriormente le idee sul tema, anche attraverso la lettura di questo link interessante: http://www.dalproprietario.it/compra/il_rogito.php.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come risparmiare sulla parcella del notaio nella compravendita di un immobile

Un atto di garanzia è comunemente utilizzato per trasferire l'interesse di un immobile o di un terreno ad nuovo proprietario, in cambio di un concordato sul prezzo della vendita. Un atto di garanzia fornisce la concessione di un compratore con la garanzia...
Case e Mutui

Guida alle spese notarili per l'acquisto della prima casa

L'acquisto della prima casa è indubbiamente un momento profondo che indica la volontà di indipendenza e maturazione. Per effettuare un passo così importante, bisogna infatti possedere un lavoro e aver messo da parte un bel po' di soldi. Le spese da...
Case e Mutui

Come calcolare le imposte sull'acquisto della casa

Quando decidiamo di acquistare una nuova abitazione, dobbiamo prendere in considerazione una serie di spese oltre al costo dell'immobile, relative a varie imposte e alle procedure necessarie per eseguire il passaggio della proprietà da un soggetto ad...
Finanza Personale

Come effettuare il rogito per la casa

Avete trovato la casa dei vostri sogni? Avete firmato il contratto preliminare (detto anche compromesso) di vendita di immobile? Bene, a questo punto non vi rimane altro da fare che rendere formale il passaggio di proprietà della casa acquistata. Davanti...
Richieste e Moduli

Come richiedere copia di un atto notarile online

Spesso siamo alla ricerca di documenti e copie di atti notarili per portare avanti delle pratiche edilizie o per presentarne nuove istanze. Districassi nei meandri della burocrazia non è piacevole e richiedere certi documenti diventa un'impresa. Ma non...
Case e Mutui

Come calcolare il peso del fisco sull'acquisto di un immobile

La compravendita di un’immobile è un’operazione da valutare con attenzione dal punto di vista anche economico. La complessità sta nella ricerca, nelle negoziazione vera e propria, nelle fasi del rogito e registrazione notarile arricchite magari...
Case e Mutui

Come controllare che un rogito abbia la regolarità catastale

Per quanto riguarda la regolarità catastale a partire dal 1° luglio 2010 è entrata in vigore una norma ben precisa, che richiede la verifica della regolarità catastale dei fabbricati prima del rogito. Il notaio dunque dovrà verificare che l’immobile...
Case e Mutui

Acquisto di un immobile: il compromesso

Il compromesso, generalmente è il contratto preliminare che precede il rogito e, mediante il quale, l'acquirente e il venditore bloccano il prezzo e le varie condizioni, al momento dell'acquisto di un immobile. Aggiungiamo che detto compromesso impegna...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.