Come si determina la rendita catastale

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

La rendita catastale rappresenta il valore medio di affitto di un bene immobile ovvero il prezzo che il contribuente ritiene di ottenere quando affitta l'immobile. Una somma forfettaria è determinata unilateralmente dal catasto, successivamente viene notificata per iscritto al soggetto passivo. Se il soggetto passivo non è d'accordo con la CI, può fare appello entro due mesi. Nel caso in cui, un edificio viene ristrutturato, rinnovato, ampliato, la CI cambia valore locativo (ad esempio: una casa a cui si aggiunge un portico, ha un valore locativo superiore rispetto ad una senza. L'IC dovrebbe essere modificato di conseguenza). I prezzi di locazione sono aumentati solo negli ultimi anni, ciò significa che anche il valore locativo fittizio dei beni immobili è aumentato. La tassa di proprietà non può essere passata ad un inquilino meno che ci sia un accordo commerciale con lui. Ecco come si determina la rendita catastale.

24

Accatastamento dell'immobile

I proprietari sono obbligati a denunciare all'ufficio provinciale dell’Agenzia del Territorio le nuove costruzioni nel momento in cui sono divenute idonee all'uso. La procedura deve essere fatta in maniera informatica con l’ausilio di un esperto entro trenta giorni; questo è l’accatastamento dell’immobile, che è indispensabile per determinarne la rendita catastale.

34

Dati fisici

Gli immobili sono valutati attraverso due parametri: i dati fisici, che sono nelle mappe catastali e nell'archivio informatico, e quelli censuari, ossia la categoria, la classe censuaria, la consistenza e la rendita. Questi valori sono determinati dagli Uffici dell’Agenzia del territorio e sono riportati negli atti notarili di trasferimento dell’immobile.
Ogni Comune ha delle mappe suddivise in fogli e particelle che identificano tutti gli immobili; i Comuni più grandi hanno anche un’ulteriore divisione in zone censuarie. Queste mappe sono un’anagrafica di tutti gli immobili del territorio. Gli uffici provinciali dell’agenzia delle entrate determinano le tariffe di estimo tenendo conto di vari parametri: il comune di residenza, la zona censuaria, la categoria e la classe.

Continua la lettura
44

Rendita catastale

Ad esempio, se possediamo un appartamento di categoria A/2, di classe 5 situato in un comune piccolo che abbia un’unica zona censuaria. Nella Gazzetta ufficiale troviamo la tariffa d’estimo che è di 200 euro; i vani dell’immobile sono 4 e la rendita catastale è pari a: 200 X 4 = 800 euro. Le rendite catastali sono regolate in base al costo della vita, ossia aumentano o diminuiscono secondo l’inflazione e il reddito medio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come si calcola la rendita catastale degli immobili

Il Catasto stabilisce la rendita degli immobili che possiede un proprietario. Per sapere a quanto ammonta la rendita catastale, basterà ottenere i documenti necessari e consegnarli agli uffici del Catasto. Ciò è utile per calcolare l'IMU di un immobile,...
Richieste e Moduli

Come leggere una mappa catastale

Per mappe catastali si intendono dei fogli numerati progressivamente che riportano, in maniera grafica e singolarmente, le particelle territoriali presenti nei Comuni italiani (da nord a sud e da ovest verso est). Nella seguente semplice e rapida guida...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale

Il valore catastale di un immobile viene preso come riferimento per per determinare la consistenza di specifiche imposte sulla casa. In caso di successioni, donazioni, iscrizioni di ipoteche o imposte di registro e catastali, questo è il dato di riferimento...
Case e Mutui

Come conoscere la categoria catastale della casa

Ogni immobile possiede un determinato "valore catastale" in relazione alla cosiddetta "rendita catastale". Si tratta di un valore piuttosto importante quando si acquista, quando vi è in gioco una successione o una cessione dell'immobile, e serve per...
Case e Mutui

Requisiti per abbassare la rendita catastale di un'abitazione

Chi ha una casa di proprietà, ha certamente dovuto fare i conti con la tanto temuta tassa dell'IMU. Molte persone, dopo aver calcolato l'imponibile dovuto per la tassazione attraverso gli strumenti delle nuove procedure moltiplicative, hanno potuto osservare...
Case e Mutui

Come Fare Una Visura Catastale

In Italia la cosiddetta "visura catastale" è un documento che viene rilasciato dall'Agenzia delle entrare della Repubblica italiana. Questo documento ci permette di conoscere l'intestatario di un immobile e ci permette anche di calcolare il pagamento...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale di un immobile

Il valore catastale (o meglio base imponibile) è una cifra ottenuta moltiplicando la rendita catastale dell'immobile, quale risulta da una normale visura catastale, per un coefficiente, determinato per legge e differente per ogni categoria catastale...
Case e Mutui

Come ottenere una visura catastale

L'Agenzia del Territorio rende testimonianza dei propri atti e delle proprie scritture censuarie mediante le visure. Il termine visura si riferisce alla semplice consultazione del contenuto degli atti catastali. La visura catastale è un documento dove...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.