Come si calcolano le provvigioni delle polizze sulla vita

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Chi vuole intraprendere l'attività di agente assicurativo deve sapere che in genere questa figura professionale non percepisce un reddito fisso mensile come un impiegato, il reddito percepito dell'agente assicurativo è costituito dai compensi, che percepirà ogni volta che riuscirà a vendere una polizza, pari ad una percentuale dell'ammontare del premio stipulato, oppure se riuscirà a mantenerla in vita per un determinato periodo.
Ma vediamo nel dettaglio come si calcolano le provvigioni per le polizze assicurative per ogni singolo contratto chiuso con un cliente.

25

Occorrente

  • Conoscere le condizioni del contratto
  • Calcolatrice
35

All'atto della stipulazione di una polizza vita, l'agente matura un credito nei confronti della Compagnia di assicurazioni emittente, il credito è costituito dalle provvigioni d'acquisto e di incasso sul singolo contratto chiuso con il cliente.
Entrambe le tipologie sono calcolate come percentuale del premio stipulato e pagato dal Cliente e possono dipendere da vari fattori, quali, ad esempio, la tipologia dell'accordo o la durata dello stesso e le varie condizionali inserite all'interno di ciascun contratto.

45

Se la polizza è a premi periodici, la provvigione d'acquisto sarà mediamente compresa tra il 40% e il 70% del compenso semestrale o annuo pagato.
Tale provvigione sarà riconosciuta all'agente nel corso del primo anno dalla data di chiusura dell'accordo.
Dal secondo anno e finché il Cliente continuerà a pagare i premi, l'agente si vedrà riconosciuta, invece, la provvigione d'incasso, in genere pari a circa il 3-4%. Se il contratto invece prevede solamente un premio unico (ossia se si tratta di polizze di puro investimento), l'agente percepirà solo la provvigione d'acquisto, in questo caso mediamente pari all'1%.

Continua la lettura
55

Per questi ultimi prodotti è in genere prevista ad ogni ricorrenza annuale anche la cosiddetta "fee", ossia una provvigione di mantenimento, si tratta in dettaglio di una percentuale, mediamente compresa tra lo 0,5% e l'1%, che viene calcolata sul capitale maturato annualmente dalle polizze vita, inoltre alla fine di ogni anno viene erogato all'agente il cosiddetto "rappel" ovvero uno speciale premio di produzione per le compagnie assicurative.
Esso consiste in una percentuale delle provvigioni acquisite nell'anno (mediamente 20-25%) ma viene erogato solo al raggiungimento di un predeterminato obiettivo da parte dell'agente assicurativo (ad esempio ha incassato 100.000 euro nell'anno).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come si calcolano le imposte sui rendimenti delle polizze vita stipulati dopo il 2000

Il rendimento delle polizze assicurative sulla vita è soggetto ad imposizione fiscale. Per le polizze stipulate a partire dal duemilauno si applica l'imposta sostitutiva del 12,5% mentre per i rendimenti fino al duemilaundici e per quelli successivi...
Previdenza e Pensioni

Come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita

Il calcolo del costo medio annuo delle polizze vite rappresenta una voce molto importante sull'intero budget economico familiare. Le spese che una famiglia deve sostenere, all'interno di un anno, sono tante. Naturalmente per non avere delle brutte sorprese...
Richieste e Moduli

Come versare i contributi Enasarco

Gli agenti di commercio, così come i rappresentati, sono tenuti a versare i contributi previdenziali alla fondazione Enasarco (Ente Nazionale di Assistenza Agenti e Rappresentanti di Commercio), quale ente previdenziale della categoria, che eroga una...
Lavoro e Carriera

Lavorare nel campo delle assicurazioni

In questo periodo di grave crisi che sta colpendo l'Italia e non solo, molte persone sono alla ricerca continua di lavoro. Tra i vari annunci, capiterà sicuramente di imbattervi nel settore assicurativo, un ambito dove le offerte di lavoro sono sempre...
Finanza Personale

Polizze assicurative a consumo: 5 cose da sapere

Se il premio assicurativo annuo della nostra auto ci risulta particolarmente oneroso, e non intendiamo correre il rischio di non poter fronteggiare la spesa annuale o semestrale per pagarlo, è importante sapere che si può sfruttare un tipo di polizza...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare il valore di riscatto di una polizza vita a premi periodici

Le polizze vita sono polizze stipulate dal cliente con l'agenzia assicuratrice e garantiscono ingenti somme di denaro in caso di morte o invalidità, permanente o non. Queste polizze presentano una scadenza, e solo le persone minori di una certa età...
Previdenza e Pensioni

Polizze per anziani: 5 consigli per sceglierle

Al giorno d'oggi diventa sempre più vantaggioso stipulare una polizza per anziani che possa garantire maggiore sicurezza e stabilità per il futuro proprio e della famiglia. Le polizze per anziani sono di solito rappresentate da assicurazioni sulla vita...
Banche e Conti Correnti

Le assicurazioni online più convenienti

Le assicurazioni online costituiscono, ormai, una realtà molto diffusa. Infatti, praticamente ogni compagnia assicurativa offre l'opportunità di sottoscrivere il cosiddetto "pacchetto telematico". Offerte vantaggiose ma che, nell'immaginario collettivo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.