Come si calcola il guadagno netto di un'ora di lavoro straordinario

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

A chi possiede un contratto di lavoro dipendente può essere richiesto, di tanto in tanto, di lavorare anche al di fuori del proprio consueto orario. In tempi di crisi, fare alcune ore di straordinario può essere importante per il proprio bilancio, naturalmente a patto di capire di quanto effettivamente aumenterà lo stipendio netto in busta paga, poiché il prestatore ha diritto ad una maggiorazione dello stipendio. Questa guida potrà aiutarvi a come calcola re il guadagno netto di un'ora di straordinario in busta paga.

27

Occorrente

  • Busta paga
  • Calcolatrice
37

Nella busta paga, generalmente, viene riportato il numero delle ore di straordinario svolte nel mese di competenza e, spesso, anche la retribuzione lorda unitaria delle stesse. Qualora essa non fosse indicata all'interno della busta, è possibile ricalcolarla abbastanza agevolmente. È necessario prendere l'importo dello stipendio lordo annuo (riportato sicuramente nella busta paga in quanto obbligatorio per l'azienda) e dividerlo per le 12 mensilità, a prescindere dal fatto che vengano erogate anche la tredicesima e/o la quattordicesima.

47

Tale valore poi deve poi essere diviso per una stima del numero delle ore di lavoro previste mensilmente. Si tratta, ad esempio, di 168 per chi ha un contratto che prevede 40 ore di lavoro settimanali, e 160 per chi un contratto di 38 ore. Se, ad esempio, si guadagnano 30.000 Euro lordi annui, lavorando 38 ore settimanali, il valore lordo di un'ora di straordinario dovrà essere il seguente: 30.000 / 12 = 2.500 e il risultato verrà ulteriormente diviso per 160, ottenendo 15,63 Euro.

Continua la lettura
57

A questo importo occorre quindi sottrarre le ritenute sociali e fiscali. Il 9,19% dell'importo lordo viene destinato all'INPS per il pagamento dei contributi sociali. Nell'esempio proposto avremo: 15,63 moltiplicato per (1 %u2013 9,19%), ossia 14,19 Euro. L'importo così calcolato andrà a sommarsi all'imponibile Irpef del mese di competenza e verrà quindi tassato con l'aliquota marginale Irpef (riportata in busta paga a fianco della dicitura "Imposta Irpef Lorda"). Per un reddito di 30.000 Euro l'anno, tale aliquota sarà pari al 38%. Di conseguenza, la retribuzione netta di un'ora di lavoro straordinario equivarrà, nell'esempio proposto, a 14,19 moltiplicato per (1 - 38%), ossia Euro 8,80, purtroppo di molto inferiore al corrispondente valore lordo.

67

Ricorda sempre che il calcolo dipenderà anche dal tipo di straordinario effettuato, secondo quanto previsto dal contratto. Generalmente la maggiorazione oraria è del 15% per straordinario diurno, 30% per notturno o festivo, 50% per notturno in giornata festiva, questo comunque poiché dipende dal sacrificio di una persona come straordinario.

77

Purtroppo spesso però in Italia non si da molta importanza alle ore che un lavoratore fa, ma si tende a pagarlo per ogni giornata che fa, in questo modo anche se il lavoratore farà qualche ora di straordinario, questa non verrà presa in considerazione, diverso è il discorso per quanto riguarda altri paesi dove si viene pagati a ora, infatti in tali paesi avremmo un entrata per lo straordinario pari al nostro guadagno su ogni ora. Questo è il metodo generale per calcolare il guadagno netto di un'ora di straordinario, alcune percentuali, comunque variano in base allo stipendio annuo, importante è quindi informarsi su ogni percentuale prima di iniziare i calcoli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come controllare la busta paga

Per un impiegato è fondamentale saper controllare la propria busta paga. Questo documento rilasciato dal datore di lavoro comprende una serie di voci e di informazioni per il dipendente. La loro lettura informa sul calcolo effettuato per addivenire al...
Lavoro e Carriera

Come leggere la propria busta paga

La busta paga è un vero e proprio tabulato, in cui sono specificate nel dettaglio alcune voci, come: trattenute Irpef, contributi Inps, detrazioni fiscali, assegni familiari (possono essere retribuiti quando un dipendente ha a carico una moglie e dei...
Aziende e Imprese

Come calcolare la paga oraria

Generalmente per paga oraria si intende il guadagno percepito da un lavoratore per un'ora di lavoro. Spesso, sia per i lavoratori dipendenti che per quelli autonomi, può servire calcolare la paga oraria per venire a conoscenza di tale valore. Questo...
Finanza Personale

Come leggere la busta paga: dallo stipendio lordo al netto

La busta paga altro non è che un documento che include ciò che spetta al lavoratore da parte del datore di lavoro, per un'attività lavorativa svolta dal lavoratore. Questa guida fornirà alcune informazioni, utili e pratiche, per imparare come leggere...
Finanza Personale

Come calcolare la retribuzione lorda annua

In alcuni periodi dell'anno è fondamentale conoscere e comunicare il proprio reddito, al netto e al lordo. Ad esempio, se nel mese di maggio dobbiamo dichiarare i nostri redditi, è necessario conoscere il lordo, mentre per conoscere le disponibilità...
Aziende e Imprese

Come calcolare lo stipendio netto

Vi sarà capitato sicuramente, durante un colloquio di lavoro, che la persona preposta a tale incarico vi abbia comunicato la retribuzione spettante del vostro futuro contratto al lordo, ovvero una cifra comprensiva delle tasse e dei contributi che però...
Lavoro e Carriera

Come regolarizzare una colf

Regolarizzare una colf non è così difficile. È però importante conoscere bene quali sono i diritti e i doveri che hanno sia il datore che il collaboratore. Vediamo dunque i passi fondamentali per andare incontro a una assunzione senza rischi. Vedremo...
Finanza Personale

Come calcolare il rimborso Irpef dal Cud

Ogni anno il lavoratore dipendente sa che riceverà dal datore di lavoro il CUD. Il CUD permette di fornire una certificazione sui propri redditi. Dal modello CUD è possibile calcolare il rimborso IRPEF. L'IRPEF è un'imposta diretta sui redditi dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.