Il Post

Come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita

di Alessandro Caratelli difficoltà: media

Come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita Quando si sottoscrive una polizza di assicurazione sulla vita vengono obbligatoriamente consegnate al cliente le relative condizioni di assicurazione in cui si trovano le informazioni riguardo i costi della polizza stessa ma si tratta spesso di fascicoli piuttosto lunghi e difficili da comprendere. In questa guida vediamo come calcolare il costo medio annuo di una polizza sulla vita con più semplicità.

1 All'atto della stipulazione del contratto dovrà essere obbligatoriamente prodotto e consegnato al Cliente un preventivo personalizzato, ossia redatto con i vostri dati. Esso sarà sufficiente per calcolare i costi che sosterremo per tale contratto: in esso, infatti, troverete scritta chiaramente la percentuale di "caricamento", ossia la percentuale del nostro investimento che la Compagnia tratterrà.

2 Se il nostro investimento è a premi periodici, ossia se pagheremo annualmente (o per periodicità sub-annuali, tipo trimestrale o mensile) delle rate di premio, tale percentuale sarà riferita ad ogni annualità di premio. Se l'investimento prevede un unico premio, per calcolare il costo medio annuo dovremo dividere la percentuale di "caricamento" per il numero di anni di durata dell'investimento stesso.

Continua la lettura

3 Alla percentuale così calcolata, la quale si riferisce solo al cosiddetto "caricamento frontale", ossia sottratto direttamente all'importo dell'investimento, occorre aggiungere un secondo costo che la Compagnia trattiene: una percentuale sul rendimento attribuito annualmente al contratto.  Anch'esso viene riportato obbligatoriamente sul preventivo e costituisce in genere il costo maggiore, seppur meno visibile poiché sottratto al rendimento e non direttamente al capitale investito.  Approfondimento Come scegliere una polizza vita (clicca qui)

4 La terza ed ultima voce di spesa è il costo dell'operazione di liquidazione anticipata. Se la liquidazione avviene alla naturale scadenza del contratto non vi sarà applicato alcun costo mentre se chiedete il riscatto anticipato vi verrà applicato una penalità che può essere costituito da un importo fisso o, più frequentemente, da una percentuale del vostro capitale maturato. Per determinare il relativo costo medio annuo occorrerà dividere tale importo per il numero degli anni di mantenimento dell'investimento.

5 Se ad esempio dobbiamo investire 10.000 euro con un "caricamento frontale" dell'1%, una percentuale trattenuta del 1,5% e pensiamo di riscattare dopo 10 anni sostenendo una penalità del 2%, il vostro costo medio annuo sarà pari alla somma fra (1% / 10) più 1,5% più (2% / 10) = 1.8%. Se il nostro investimento fosse invece a premi annui di 1.000 Euro per 10 anni avremmo: 1% più 1,5% più (2% / 10) = 2,7%. Questo conteggio potrà esservi utile per decidere se sottoscrivere il contratto di assicurazione o decidere per un investimento alternativo.

Come si calcolano le provvigioni delle polizze sulla vita Come calcolare il valore di riscatto di una polizza vita a premio unico Come determinare il tasso di rendimento contabile Come si calcola la rivalutazione delle polizze vita

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili