Il Post

Come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita

di Maria Tarda difficoltà: media

Come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita Il calcolo del costo medio annuo delle polizze vite è una voce molto importante sul budget economico familiare. Le spese che una famiglia deve affrontare in un anno sono tante, e per non avere brutte sorprese e spese accessorie sottovalutate, è sempre meglio farsi bene i calcoli. Chi ha stipulato una polizza assicurativa sulla vita, sa bene che ci sono sempre delle spese da tenere in considerazione. In genere per calcolare il costo medio annuo della polizza vita bisogna guardare le varie voci elencate nel contratto di stipula. In alcuni casi queste peculiarità sono alquanto difficili da valutare, ma seguendo i seguenti passaggi sarà più semplice. Ecco come si calcola.

1 All'atto della stipulazione del contratto dovrà essere obbligatoriamente prodotto e consegnato al cliente un preventivo personalizzato, ossia redatto con i suoi dati. Esso sarà sufficiente per calcolare i costi che sosterrà per tale contratto: in esso, infatti, si troverà scritta chiaramente la percentuale di "caricamento", ossia la percentuale dell' investimento che la compagnia tratterrà. Se l'investimento è a premi periodici, ossia se le rate sono annuali, tale percentuale sarà riferita ad ogni annualità di premio. Se l'investimento prevede un unico premio, per calcolare il costo medio annuo si dovrà dividere la percentuale di "caricamento" per il numero di anni di durata dell'investimento stesso.

2 Come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita Alla percentuale così calcolata, che si riferisce al cosiddetto "caricamento frontale", ossia sottratto direttamente all'importo dell'investimento, occorre aggiungere un secondo costo che la compagnia trattiene: una percentuale sul rendimento attribuito annualmente al contratto. Anch'esso viene riportato obbligatoriamente sul preventivo e costituisce in genere il costo maggiore, seppur meno visibile poiché sottratto al rendimento e non direttamente al capitale investito. La terza ed ultima voce di spesa è il costo dell'operazione di liquidazione anticipata. Se la liquidazione avviene alla naturale scadenza del contratto, non vi sarà applicato alcun costo mentre se si chiede il riscatto anticipato verrà applicato una penalità che può essere costituita da un importo fisso o, più frequentemente, da una percentuale del capitale maturato. Per determinare il relativo costo medio annuo, occorrerà dividere tale importo per il numero degli anni di mantenimento dell'investimento.

Continua la lettura

3 Se ad esempio si vogliono investire 10.000 euro con un "caricamento frontale" dell'1%, una percentuale trattenuta del 1,5% e si pensa di riscattare dopo 10 anni sostenendo una penalità del 2%, il costo medio annuo sarà pari alla somma fra (1% / 10) più 1,5% più (2% / 10) = 1.8%.  Se l'investimento fosse invece a premi annui di 1.000 Euro per 10 anni avremmo: 1% più 1,5% più (2% / 10) = 2,7%.  Approfondimento Come si calcola la rivalutazione delle polizze vita (clicca qui) Questo conteggio potrà essere utile per decidere se sottoscrivere il contratto di assicurazione, o decidere per un investimento alternativo.

Non dimenticare mai: Farsi spiegare da un agente assicurativo tutti i dettagli assicurativi della polizza assicurativa. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Calcolo costi assicurazione vita.

Guida ai tipi d'investimento finanziario Come calcolare il rendimento alla scadenza Come si calcolano le provvigioni delle polizze sulla vita Come calcolare il TFR

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili