Come si apre un rifugio per gatti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi ama gli animali non può fare a meno di notare che in giro per strade e autostrade soprattutto in tempo di vacanza, ci sono molti animali abbandonati a se stessi che soffrono e muoiono di stenti, di fame, di sete e di mancanza d'amore. Le vittime principali di questo fenomeno sono i cani e soprattutto i gatti. Per fortuna ci sono dei modi per poter alleviare le sofferenze dei gatti e trasformare la loro vita in un momento felice. Ecco come si apre un rifugio per gatti.

26

Occorrente

  • Spazio adeguato, servizi e permessi vari
36

Per prima cosa è importante individuare il luogo giusto per aprire un rifugio per gatti. Ricordiamoci che non si tratta di una prigione ma di un luogo dove l'animale deve sentirsi accolto, amato e nel suo ambiente. Ci devono essere diverse comodità e servizi primo tra tutti uno studio veterinario, unità di ricovero, una cucina e cucce termiche dove gli animali ricoverati possano stare al caldo e in un luogo confortevole.

46

Sicurezza e illuminazione sono decisamente prioritarie. La luce deve essere sia naturale che artificiale e ci devono essere zone soleggiate e zone di ombra in modo che i gatti ospiti non debbano patire nè la calura eccessiva ma nemmeno la deprivazione della luce solare. L'area parco deve essere recintata e all'interno non ci debbono essere vie di fuga attraverso le quali gli animali possano fuggire. L'ideale è un luogo distante da strade troppo trafficate per evitare che in caso di fughe accidentali (che comunque non è facile che avvengano) i mici possano correre rischi.

Continua la lettura
56

Ovviamente ai locali e all'ubicazione si aggiunge il personale specializzato in primis il veterinario, tutti gli attrezzi necessari al gioco e al benessere dei gatti, pulizia ineccepibile, prodotti di disinfezione e senza dubbio estrema dedizione e passione. Chi decide di aprire un rifugio per gatti deve amare gli animali e capire le loro esigenze. Naturalmente, c'è un iter burocratico da seguire per ottenere permessi e delibere per aprire il rifugio.

66

Per prima cosa bisogna avere una cifra che oscilla intorno alle 200.000 euro per l'edificio e il terreno, si deve ottenere la certificazione di idoneità della struttura da parte dei Servizi Veterinari e di Igiene e Sanità Pubblica della Asl previa ispezione. Si ottiene così l'autorizzazione sanitaria vera e propria. Ovviamente bisogna tenere un libro mastro ed essere iscritti alla Camera di Commercio oltre che possedere un numero di partita IVA. Assolutamente da pagare la tassa di igiene ambientale e poter istallare i segnali stradali adeguati. Una volta che sarete in possesso di tutti i requisiti, potrete iniziare ad ospitare il primo felino che avrà bisogno di aiuto e soprattutto d'amore fino a quando non verrà ritrovato o adottato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come avviare un allevamento di oche

L'allevamento di oche, tra tutti gli animali comunemente allevati, è forse quello più sottovalutato. Infatti non è molto facile incontrare questo genere di aziende. In genere gli animali domestici più frequenti nelle aziende agricole sono bovini e...
Aziende e Imprese

Come aprire un Ostello Della Gioventù

In questo articolo vi diamo consigli su come aprire un ostello della gioventù. Esso è una specie di albergo dove sono ospitati gli studenti, praticamente una specie di rifugio per viaggiatori, dove troveranno un risparmio notevole sui costi e dove si...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio di animali

Aprire un negozio di animali è un bellissimo business indicato a tutti coloro che amano gli animali e in qualche modo vogliono lavorare con essi. Ma ci sono delle regole e dei passi ben precisi da fare per poter trasformare una passione del genere in...
Aziende e Imprese

Come si apre un canile privato

Gli animali abbandonati, costretti ad abitare le strade in seguito ad abbandoni, versano in condizioni precarie e spesso preoccupanti. Numerosi sono gli attivisti, le associazioni e i volontari che si adoperano ogni giorno per trovare un riparo a cani...
Lavoro e Carriera

Come lavorare con gli animali

Oggi, trovare un lavoro che soddisfi le proprie passioni, non è sempre possibile, ma quando questo accade, diventa ambizione e talvolta il sogno di tantissime persone si avvera. Molte persone desiderano lavorare con gli animali, anche se non hanno un...
Lavoro e Carriera

Come Aprire Un Salone Di Toeletta Per Animali

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di animali. Nello specifico, come avrete compreso attraverso la lettura del titolo della guida, ci concentreremo su un tema interessanti, ovvero, come aprire un salone di toeletta per animali. Se gli animali...
Lavoro e Carriera

Come diventare pet-sitter

In ogni Paese, ormai, sono milioni le persone che decidono di accudire animali domestici (solo in Italia si stimano circa 60 milioni di pets presenti nelle nostre case). All'aumentare della presenza di amici a quattro zampe, aumenta anche la necessità...
Finanza Personale

Come Calcolare la quota interessi di una periodicità in un piano di ammortamento a Rata Costante

La casa è un elemento molto ambito per ognuno di noi, sin da piccoli è stata sempre vista come un rifugio di totale piacere e serenità, crescendo ci siamo resi conto che solo con un po' di sacrificio il sogno si potrà avverare. In questa piccola guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.