Come si apre un canile privato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli animali abbandonati, costretti ad abitare le strade in seguito ad abbandoni, versano in condizioni precarie e spesso preoccupanti. Numerosi sono gli attivisti, le associazioni e i volontari che si adoperano ogni giorno per trovare un riparo a cani e gatti, tuttavia il bisogno è tanto grave che non riesce a essere soddisfatto pienamente. Le adozioni e le cure sul posto sono tante, eppure spesso urge l'esigenza di orientarsi verso strutture abilitate.
A riguardo, si è abituati a pensare al canile come a un posto cupo e tetro. In realtà quando questo tipo di struttura è gestito da persone competenti e sovvenzionato da fondi adeguati, è un luogo attrezzato in cui molti cani abbandonati hanno la possibilità di rimediare un tetto, un pasto ed eventuali cure necessarie, nell'attesa di un buon inserimento all'interno di una nuova famiglia. Esistono diversi canili pubblici, come quelli comunali, ma ce ne sono anche di privati.
Sebbene si tratti di un'iniziativa non molto semplice, è possibile avviare un canile privato. Ecco come si apre.

26

Occorrente

  • impegno, volontà, cura, consenso dell'Asl, struttura adeguata
36

Per iniziare

Un canile privato deve attenersi alle stesse normative che regolano quello pubblico, quindi occorre
prima di tutto individuare una struttura che abbia una superficie adeguata e che possa garantire sufficiente igiene e sicurezza. All'interno della stessa, è necessario che ci sia sufficiente spazio per l'allestimento di un ufficio, utile a dispiegare le pratiche burocratiche di accoglienza e adozione. È chiaro che bisogna pensare anche a un locale per l'infermeria, quindi che rispetti le norme igienico-sanitarie e a uno spazio recintato all'aperto che possa ospitare gli animali nel modo più comodo e sicuro.
Una volta rintracciato lo spazio consono alle necessità, occorre richiedere l'autorizzazione agli uffici Asl: a seguire è previsto il sopralluogo di un veterinario per stabilire la possibilità di concedere il nulla osta per l'apertura del canile. Ottenuto il consenso, bisogna iscriversi alla Camera di Commercio e aprire una partita Iva.

46

Il personale

Il canile deve contare su persone qualificate, capaci di occuparsi non solo dell'assistenza agli animali, ma anche della manutenzione dell'attrezzatura e degli spazi interni ed esterni. È necessario che un veterinario qualificato si occupi di somministrare le vaccinazioni agli animali, di provvedere alle cure e alle analisi necessarie. Il personale deve badare alla loro igiene e ai loro pasti giornalieri.

Continua la lettura
56

Gioco e cura

Non è banale ricordare che per intraprendere una simile attività bisogna avere una grande inclinazione alla cura degli animali: un bisogno fondamentale tanto quanto cure, igiene e sostentamento e quello di incentivare il gioco e la socialità dei cani. Questo è un processo molto importante, che garantisce il recupero della fiducia e della socievolezza degli animali, spesso vittime di abusi e maltrattamenti.

66

Impegno necessario

Questi non sono che i primi passi verso la creazione e l'apertura di un canile privato. L'iter burocratico e l'idoneità del progetto sono, però, solo secondari alla presa di consapevolezza dell'impegno che questa attività richiede. Gli animali, specie quelli che hanno vissuto esperienze disagiate, necessitano di interventi responsabili. Si consiglia di circondarsi, in ogni caso, di persone oneste e competenti, volontari appassionati, veterinari capaci e personale sempre pronto a tendere una mano alla zampa più bisognosa di assistenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come fare volontariato in Africa

Fare colontariato nelle varie zone del mondo può essere sia un azione che fa onore alla persona stessa e quindi una cosa piacevole, ma che può rivelarsi anche drammatica e soprattutto rischiosa. Infatti in questo testo vi spighiamo nello specifico Come...
Finanza Personale

Come richiedere il versamento di contributi volontari

La crisi economica che da diversi anni attanaglia l'Italia e non solo, e della quale a malapena si intravvede un debole miglioramento, ha grandemente incrementato il numero di coloro che decidono di ricorrere ai contributi volontari per ottenere la pensione,...
Richieste e Moduli

Come ottenere il CUD per il Servizio Civile

Il servizio civile nazionale, potremmo dire, è quell’esperienza giovanile di un anno di impegno, nel servizio e nella formazione, aderendo a progetto presso un ente, in Italia o all’estero, scelto nei campi dei servizi a persone in situazioni di...
Lavoro e Carriera

Come diventare volontari ospedalieri

Mettersi al servizio degli altri è un ottimo modo per essere d'aiuto prendendosi cura delle persone bisognose e allo stesso tempo stare bene con se stessi. Da diversi anni il volontariato è diventato un modo per i ragazzi di fare esperienza e di contribuire...
Previdenza e Pensioni

Pensioni: come si versano i contributi volontari

I lavoratori che hanno cessato o interrotto un'attività lavorativa, mediante il versamento dei contributi volontari, possono perfezionare i requisiti necessari per il raggiungimento della pensione o incrementare l'importo della stessa. È questa una...
Finanza Personale

Come effettuare i versamenti volontari

Un lavoratore che ha versato i contributi per almeno 35 anni ha diritto ad un'equa pensione. Durante l'esperienza lavorativa può succedere che per un periodo di tempo il contribuente non esercita l'attività. I motivi possono essere: l'aspettativa per...
Lavoro e Carriera

Come detrarre i contributi volontari

I contributi volontari possono essere definiti come delle quote versate all'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (INPS), questi versamenti vengono effettuati senza alcun obbligo. Lo scopo di versare questi contributi all' INPS deriva dal fatto...
Aziende e Imprese

Come creare un banco alimentare

Prima di spiegare come creare un banco alimentare è giusto spiegare di cosa si tratta e conoscere anche un po' della sua storia. Il banco alimentare è un'iniziativa di solidarietà, la cui storia comincia negli anni '60. Più esattamente negli Stati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.