Come scrivere una lettera per annullare le dimissioni

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Al giorno d'oggi, sapere come scrivere correttamente una lettera per annullare le dimissioni non è affatto semplice. L'azienda non è tenuta ad assumere nuovamente il dipendente e le motivazioni delle dimissioni possono essere diverse: l'inserimento di un sostituto, la modifica dell'organizzazione del personale o la ridefinizione dei ruoli. Tuttavia, se scritta nel modo giusto, la lettera di riassunzione può andare a buon fine. A tal riguardo, nella presente guida, vi illustrerò come scrivere una lettera per annullare le dimissioni. Vediamo quindi come procedere.

25

Per prima cosa, è necessario scusarsi con i dirigenti per il momento di confusione e le relative difficoltà organizzative generate. L'azienda potrebbe, infatti, essersi già attivata per cercare un vostro sostituto, impiegando tempo e risorse economiche. Dato il momento di difficoltà economica presente nel nostro Paese, sicuramente si presenteranno molti candidati ai colloqui di selezione. Date un ampio spazio a questa parte della lettera, tenendo sempre un tono professionale nella lettera per annullare le dimissioni. Nella seconda parte della lettera per annullare le dimissioni, elencate chiaramente le motivazioni che vi hanno spinto a questa decisione.

35

Successivamente, aggiungete anche i risvolti psicologici: temporanea scontentezza, senso di incertezza e via dicendo. Specificate, inoltre, eventuali problemi familiari. L'importante è essere onesti e far trasparire la propria volontà di rientrare nell'azienda. Fatto ciò, continuate dicendo che sarebbe anche un loro vantaggio riassumervi, dacché l'azienda non dovrebbe sostenere spese relative alla formazione professionale di una nuova figura. Nella parte conclusiva, rivolgetevi alla direzione e spiegate con un linguaggio convincente tutti gli interessi che deriverebbero dalla vostra riassunzione.

Continua la lettura
45

Inoltre, riassumete brevemente i vostri successi passati. Elencate i vostri punti di forza e la garanzia di essere un buon dipendente. Convincete i dirigenti che siete pronto a fare molto di più per l'azienda, migliorandovi nei campi della produzione, della comunicazione e della collaborazione. Assicurate all'azienda che non si ripeterà più questo evento, e che possedete la ferma intenzione di rimanere al suo interno a lungo termine. Per quanto riguarda il tono, cercate di essere professionali ma non troppo freddo. Concludete con i dovuti ringraziamenti, anche solo per aver prestato attenzione alla vostra richiesta.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consegnate a mano la lettera per annullare le dimissioni. Comunicherete una reale intenzione di riprendere il vostro posto e attenzione per i rapporti interpersonali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come dare le dimissioni per giusta causa

Talvolta alcune problematiche personali, motivi di salute o cambi di città, possono indurre a rinunciare al posto di lavoro. Questa azione, rientra nel programma stilato dallo statuto del lavoratore, e si chiama "dimissioni per giusta causa", per cui,...
Richieste e Moduli

Come dare le dimissioni da amministratore di una società

È necessario essere al corrente che l'amministratore delegato di una società rientra nel consiglio di amministrazione di una società. All'amministratore stesso, nello specifico, vengono delegati alcuni importanti poteri. Si tratta di un ruolo abbastanza...
Lavoro e Carriera

Licenziamento e dimissioni

Per estinguere un rapporto di lavoro, è necessario che entrambe le parti cioè sia il datore di lavoro che il dipendente, recedano da un rapporto lavorativo con un licenziamento o con delle dimissioni. Tutte e due le cose, sono disciplinate con le leggi...
Aziende e Imprese

Come e dove convalidare le dimissioni

Da alcuni anni, la legge italiana presenta l'obbligo di convalida delle dimissioni. Si tratta di un'onere che riguarda sia le dimissioni rassegnate in maniera spontanea dal lavoratore, sia le risoluzioni contrattuali lavorative consensuali. La regolamentazione...
Lavoro e Carriera

Come dare le dimissioni senza preavviso

Anche in controtendenza alle vicissitudini lavorative e alla carenza di occupazione nel nostro Paese è possibile che abbiate necessità di dare le dimissioni dal vostro impiego lavorativo. Tuttavia queste condizioni possono essere eluse o ignorate quando...
Lavoro e Carriera

Dare le dimissioni: 5 errori da non fare

Dare le dimissioni non è una cosa semplice. Si tratta, infatti, di una procedura che richiede molta diplomazia ed educazione, nel rispetto del contratto che si va a scindere e dei propri datori di lavoro. Se vi ritrovare a dover rassegnare le vostre...
Lavoro e Carriera

Come dare le dimissioni

Molte volte capita che un dipendente debba apporre una firma su un foglio bianco che servirà poi in futuro per le dimissioni dello stesso. In questo modo l'azienda stessa evita tutto il procedimento da compiere per questa situazione senza però trasgredire...
Lavoro e Carriera

Come scrivere la lettera di dimissioni

Spesso nell'arco della vita lavorativa di una persona, può capitare l'eventualità di dover presentare una lettera di dimissioni. I motivi, che portano ad alla scelta di lasciare, il posto di lavoro possono essere molteplici. Ma qualsiasi siano le cause...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.