Come scrivere una lettera a un giudice

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggigiorno è sempre più facile finire in tribunale per risolvere delle controversie. Dal delicato argomento dell'affidamento dei minori a seguito di un divorzio, a problemi economici ed aziendali, ci si rivolge ai giudici persino per risolvere delle questioni con alcuni condomini. In questi casi alcuni di voi avranno bisogno di scrivere una lettera al giudice, e non è come scrivere una qualsiasi altra lettera, per via dell'autorità e dell'ufficialità dell'atto. Per fare in modo che la lettera abbia successo, occorrerà scrivere la lettera utilizzando le corrette regole di sintassi e grammatica, oltre a rispettare i termini legali. Nei passi successivi troverete tutte le informazioni per sapere come scrivere una lettera a un giudice.

25

Il primo passo che dovrete seguire per scrivere una lettera a un giudice in modo corretto è quello di inserire nella parte superiore della lettera, i vostri dati personali. Se lavorate da un pc, date un colpo di spazio con la barra spaziatrice, e scrivete nella riga di riferimento il vostro indirizzo o quello della sede legale alla quale vi riferite. Di seguito cliccate per tre volte la barra spaziatrice e scrivete la data in forma estesa. Continuate la vostra lettera cliccando ancora una volta la barra spaziatrice e indicate il destinatario scrivendo il nome completo del Giudice, inserendo la dicitura Onorevole, la sede del Tribunale e l'indirizzo.

35

Lasciate una riga vuota sotto l'indirizzo del Tribunale. Dopo esservi presentati, esponete la vostra posizione nel caso e il codice identificativo ad esso associato. Motivate con tutti i dettagli necessari lo scopo della richiesta. Fate una spaziatura ed iniziate un nuovo paragrafo. In esso andrete a scrivere quello che volete comunicare al Giudice in modo chiaro e rispettoso. Potete arricchire il discorso con opinioni personali e paragoni esemplificativi. La lunghezza totale non dovrebbe superare le tre pagine. Finito il corpo centrale, saltate un paio di righe e terminate con "Distinti saluti", seguiti dalla firma leggibile e scritta in forma completa. Fate un numero di copie sufficienti e tenete l'originale in un luogo sicuro.

Continua la lettura
45

Per rendere la vostra lettera corretta dal punto di vista grammaticale potreste utilizzare l'opzione di controllo ortografico, questo vi permetterà di presentare una lettera senza pulita e senza errori. Ricordate inoltre di non inserire file del tipo di fotografie o altre tipologie di documenti, in quanto esse andranno allegate separatamente alla lettera. Una volta conclusa la lettera, revisionatela, dopodiché fornite una copia della stessa al vostro avvocato che si mobiliterà per renderla valida a livello giuridico. Ricordate inoltre di conservare anche una copia per il procuratore legale e una da presentare direttamente in Tribunale.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come impugnare un licenziamento illegittimo

Il presente che ognuno di noi sta vivendo rappresenta un momento molto difficile dal punto di vista economico e quindi soprattutto lavorativo. Sono numerose le aziende, anche le più apparentemente solide, che finiscono per fallire tragicamente, lasciando...
Richieste e Moduli

Come ricorrere al giudice del lavoro

Il giudice del lavoro è una particolare figura cui si può adire, ogni volta siamo in presenza di violazione dei diritti inerenti al contratto di lavoro, in base al quale, siamo stati assunti. Il contratto che ci viene fatto firmare al momento del nostro...
Finanza Personale

Come funziona la mediazione civile

Il Decreto Legge n. 69/2013, convertito con la legge n. 98/2010, ha modificato il precedente decreto legislativo con il quale veniva introdotta per la prima volta in Italia la disciplina della mediazione civile. Con l’espressione “mediazione” la...
Case e Mutui

Guida allo sfratto per morosità

Lo sfratto per morosità è un provvedimento che può sembrare antipatico, ma in molti casi risulta necessario per riprendere legittimamente il possesso di un immobile. Per avere validità tale procedimento deve essere costituito da un titolo esecutivo...
Aziende e Imprese

Come avviare la procedura di fallimento della propria attività

Accade sempre più spesso di dover chiudere la propria attività, a causa di una mancata o di un'insufficiente fatturazione. Gli aspetti procedurali del processo di bancarotta sono regolati dalle norme di procedura fallimentare, che fanno parte del diritto...
Aziende e Imprese

Come fare un decreto ingiuntivo

Il decreto ingiuntivo è il provvedimento attraverso il quale il giudice competente tutela il diritto al credito di chi ne fa ricorso. Solitamente il debitore è tenuto a saldare il dovuto entro quaranta giorni dalla notifica; il l procedimento di ingiunzione...
Richieste e Moduli

Motivi che impediscono il rilascio del passaporto

Le documentazioni personali sono davvero importanti, sia all'interno dello Stato in cui si risiede, sia nel caso di espatrio. Tra i documenti sicuramente necessari affinché si possa effettuare un viaggio all'estero, il primo posto è occupato dal passaporto....
Finanza Personale

Come E Perchè Accettare L'Eredità Con Beneficio D'Inventario.

Secondo l'articolo 490 del Codice Civile l'accettazione con beneficio d'inventario è un atto attraverso il quale una persona dichiara di accettare un'eredità ma di voler evitare che il suo patrimonio personale venga confuso con quello del defunto. Di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.