Come scrivere una domanda di lavoro diretta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Molto spesso può capitare di compilare una domanda di lavoro per chiedere il primo impiego oppure anche per presentarsi, in modo tale da trovare una occupazione stabile. Sicuramente, la lettera che verrà inviata alla ditta in cui si desidera venire assunti, deve essere scritta per accreditare le competenze in possesso, nonché le capacità possedute ed i risultati raggiunti a proprio favore. Tra queste, la domanda diretta è naturalmente la più semplice da compilare. Non a caso, per scriverla è necessario comprendere che cosa desidera l'attività lavorativa alla quale si invia la richiesta, e soprattutto il motivo per cui dovrebbe essere adeguata alla propria situazione oppure il lavoro in questione. In questa semplice ed esauriente guida, andremo a vedere come è possibile scrivere una domanda di lavoro diretta in modo corretto, senza rischiare inutili ed imbarazzanti errori.

27

Occorrente

  • Pc, Internet e stampante
37

Innanzitutto, nel momento in cui si invia una domanda di lavoro, occorre sempre abbinarla al proprio CV (Curriculum Vitae) oppure ad una lettera di presentazione, nella quale si deve andare a descrivere brevementele mansioni ricopere e che cosa si è in grado di fare, in particolar modo andando a spiegare le motivazioni profonde che hanno condotto a proporsi come possibile dipendente per quel determinato posto di lavoro. Le regole che vi stiamo per illustrare per scrivere una domanda diretta sono essenziali ed assolutamente pratiche. È fondamentale accertarsi di attenersi a tutte quante le richieste, per poi riempire il Curriculum Vitae con le esperienze lavorative valide ed impegnative. Tutto questo, ovviamente, porterà via un po' di tempo ma ne varrà la pena, dal momento che darà alla compagnia, a cui si sta scrivendo, l'impressione che il candidado sappia attenersi alle consegne e che si sta fortemente prendendo in considerazione l'impiego di lavoro.

47

Il nostro consiglio è quello di crearsi, prima di tutto, una scaletta per ricordarsi che cosa occorre scrivere. Questa dovrà essere effettuata sempre in terza persona e priva di errori grammaticali oppure di sintassi. Inoltre, deve essere breve ma concisa, esplicitando tutti quanti i contenuti attinenti all'offerta di lavoro. Innanzitutto è buona regola inserire l'indirizzo del destinatario, impostando il tutto come se si stesse scrivendo una lettera formale. Occorre, tra l'altro, far precedere il nome della ditta a cui ci si sta riferendo dal termine "Spettabile". Cominciare, quindi, a scrivere dando le proprie generalità, ed esordendo con la frase "Il sottoscritto". In seguito, occorre indicare ad essa il proprio nome, il cognome, il luogo e la data di nascita, l'indirizzo di residenza e di domicilio, nonché il numero di telefono o di cellulare, il codice fiscale ed il titolo di studio conseguito. In merito a quet'ultimo dato è necessario non dimenticarsi di inserire l'anno di conseguimento e possibilmente la valutazione ottenuta.

Continua la lettura
57

A questo punto, occorre fare la propria domanda, chiedendo, pertanto, di essere assunto. Ovviamente questa richiesta deve essere effettuata nel modo più elegante e sincero possibile, chiarendo un impiego specifico se possibile. Inserire, tra l'altro, altre informazioni personali e riguardanti il destinatario come il business contact, la qualifica, il numero di telefono, il sito Internet, la compagnia e l'e-mail. Ad esempio, si può scrivere una frase del tipo "porge rispettosa domanda al fine di essere assunto presso codesta ditta". Notare, inoltre, che si deve parlare sempre in terza persona, dal momento che si ha esordito con "Il sottoscritto". A seguire, si deve inserire una formula cortese in cui viene espressa la propria speranza di essere preso in considerazione e richiamato per un colloquio. Ringraziare il destinatario per l'attenzione prestata, per poi concludere con formule del genere: "in attesa di una vostra risposta" o "in attesa di un vostro cortese riscontro".

67

Per concludere, è necessario correggere e perfezionare nel migliore dei modi l'e-mail, rileggendola diverse volte per controllare che sia abbastanza chiara e pertinente. Terminare, inoltre, indicando l'elenco dei documenti che vengono allegati alla domanda stessa. Solitamente si tratta proprio del Curriculum Vitae. A questo punto, occorre lasciare qualche riga di spazio, per poi andare ad inserire il luogo e la data. Inviare l'e-mail oppure stampa la lettera, giustificandone, naturalmente, il testo, per poi apporre la propria firma, scrivendo prima il nome e dopo il cognome, il tutto in modo chiaro e leggibile.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricorda che se stai rispondendo a un'offerta di lavoro devi specificare il suo riferimento!
  • Poi anche inviare la tua domanda di lavoro diretta tramite internet, posta elettronica, ecc...
  • anche gli errori apparentemente poco influenti possono ridurre le vostre chance di essere presi!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come redigere un curriculum vitae sintetico

Cercare un nuovo lavoro, comporta tanto tempo e tanto lavoro. Bisogna recarsi nei luoghi dove ci può essere una minima possibilità di lavorare e presentare il Curriculum Vitae: elencando oltre che hai dati personali, eventuali lavori svolti in precedenza,...
Lavoro e Carriera

Come iniziare una lettera di presentazione

Quando ci si candida ad una posizione aperta in un'azienda o quando la candidatura avviene spontaneamente, inviare la lettera di presentazione allegata al Curriculum Vitae, risulta essere più importante del curriculum stesso. La lettera di presentazione...
Lavoro e Carriera

Come scrivere un curriculum vitae vincente

Grazie al curriculum vitae possiamo far capire a colui che lo leggerà le esperienze lavorative che abbiamo fatto, che titolo di studio abbiamo, quali lingue conosciamo e molte altre informazioni. Proprio per questo, il curriculum vitae deve essere redatto...
Lavoro e Carriera

Cosa non scrivere nel curriculum

Il curriculum vitae è la prima presentazione che ognuno invia per farsi conoscere nelle aziende o istituti in cui si vorrebbe lavorare. Non esiste un procedimento standard per scriverlo, ognuno può personalizzarlo come meglio crede. Un curriculum è...
Aziende e Imprese

Come redigere una lettera commerciale

A chi non è mai capitato nella vita di aver dovuto avere la necessità di doversi mettere in contatto con una determinata persona fisica o giuridica (un'azienda, un professionista, un Ente/Ufficio pubblico/privato): in questi casi, è necessario redigere...
Lavoro e Carriera

Modelli di curriculum vitae

Al giorno d'oggi se si desidera trovare un nuovo lavoro, o se ci si sta presentando in questo competitivo mondo per la prima volta, è indispensabile munirsi del proprio curriculum vitae. È molto importante che questo sia ben fatto e curato nei minimi...
Lavoro e Carriera

Come scrivere le lettere motivazionali

In questo momento storico così particolare e delicato, informarsi su come redigere un buon curriculum vitae e come scrivere le lettere motivazionali, è sicuramente una scelta molto saggia. Diverse sono le indicazioni online che si possono trovare sull'argomento,...
Lavoro e Carriera

Come scrivere un curriculum vitae chiaro ed efficace

Quando partecipiamo a una selezione o quando inviamo autonomamente la nostra candidatura per un lavoro, il Curriculum diventa realmente il nostro biglietto da visita. In poche pagine dobbiamo riuscire a dare un'ottima impressione di noi stessi, descrivere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.