Come scrivere un brief

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

All'interno di questa guida andremo a occuparci del BRIEF. Il termine potrebbe non richiamarvi nulla alla memoria ma, dopo aver letto questa guida, conoscerete i suoi contenuti, in quanto andremo a spiegarvi Come scrivere un BRIEF. La guida sarà composta da quattro passi, che svilupperanno bene le argomentazioni. Incominciamo subito.
Il BRIEF è un documento breve che ha la finalità di indicare i risultati finali di una ricerca nel settore del marketing, nonché di indicare degli specifici obiettivi collegati a una campagna pubblicitaria.
Le regole da seguire sono piuttosto semplici ed alla portata di chiunque, o almeno di quelli che amano e praticano la scrittura (e soprattutto la padroneggiano con risultati efficienti).

28

Occorrente

  • Dedizione e padronanza del linguaggio scritto/parlato
38

Il BRIEF.

Prima di capire come vada scritto un brief, forse è utile sapere cosa: un brief è un'informativa relativa ad un progetto, un documento che viene usato nelle società di comunicazione per informare il team prima di iniziare una campagna pubblicitaria. Deve quindi contenere informazioni e obiettivi su ciò che il cliente intende raggiungere, oltre che le sue specifiche richieste affinché siano assolutamente chiare ai creativi per poterle elaborare nel modo desiderato dallo stesso.
Per quanto riguarda la tipologia del linguaggio che dovrà essere utilizzato, esso dovrà necessariamente essere esplicito, chiaro, sintetico, che vada direttamente sugli aspetti principali per attrarre il cliente. La sintesi dovrà rimanere ben fissata nella mente del potenziale cliente.

48

Instaurate un legame stretto col cliente.

Come vi comincerà ormai ad essere ben chiaro, un brief è uno strumento importantissimo che può essere fondamentale per la riuscita della campagna. Essenziale è che si tengano presenti alcuni punti di base, nella sua redazione, in modo che i membri del team leggendolo possano capire di cosa si parlerà nella riunione: allo scopo si possono aggiungere, dove necessario, degli allegati o presentazioni multimediali (magari aggiunte su CD) per chiarire ad esempio il background aziendale, il target della comunicazione e le tempistiche da rispettare.
Un aspetto di fondamentale importanza è quello di immedesimarsi nel potenziale cliente, al fine di poter comprendere le sue esigenze. In quest'ottica, la prima riunione risulta essere molto importante: l'obiettivo sarà quello instaurare un legame stretto, di fiducia e comprensione, dove le informazioni passano da una parte all'altra. Per ottenere questo, bisognerà porre alla controparte delle domande ben precise, esaurienti. In questo modo riuscirete a comprendere le esigenze del cliente e dell'immagine dell'azienda che vuol creare, ciò potrebbe voler dire andare a ribaltare completamente l'immagine, rinnovandola al 100%. In base a questo, potrete impostare una campagna pubblicitaria aggressiva o più soft. La parte iniziale, quella di comprensione, è la base per la stesura del progetto.

Continua la lettura
58

Siate sintetici e chiari.

Il terzo punto base consiste nel mettersi nei panni di chi legge: i creativi. Sta a voi, infatti, far da tramite tra i desideri del cliente e il team dei creativi, pertanto bisogna che cerchiate di vedere il progetto "con i loro occhi", fornendo quante più informazioni possibili e con estrema chiarezza: specificate ad esempio il budget disponibile, e anche quelle piccole sfumature come il fatto che parlando avete notato che il cliente ama il colore azzurro o che nella sua società le persone da voi incontrate avevano un particolare modo di porsi o descrivere i prodotti. Fornite insomma anche informazioni sul loro modo di vedere le cose.
Un suggerimento è quello di essere molto sintetici, quindi evitate dei veri e propri romanzi d'esposizione, che potrebbero andare a confondere. Siate ben precisi e limitate i contenuti al vero concentrato che volete trasmettere, in quanto i membri della squadra avrebbero poi delle difficoltà a leggersi una vera montagna di pagine. Essere schematici è essenziale, partendo da una base e poi specificando man mano che si tratta il tema, scendendo nei dettagli. Siate diretti e facilmente comprensibili. Una volta che avrete terminato la stesura del documento BRIEF, fatelo visionare al cliente immediatamente, prima di farlo avere ai creativi, in modo da porre al centro dell'attenzione le esigenze del soggetto. Questo agevolerà il vostro dialogo, in quanto lui si sentirà parte centrale del progetto, offrendo anche possibilità di alcune modifiche, su richiesta.

68

Fate un lavoro di gruppo.

Se volete avere la certezza che il vostro documento venga letto davvero, oltre ad inserire i nomi dei partecipanti nell'intestazione, chiedete loro di esprimere delle riflessioni o suggerimenti personali sulla campagna: saranno costretti a leggere tutto con attenzione e percepiranno da parte vostra interesse alle loro opinioni, cosa che sicuramente non guasta mai, soprattutto per quanto riguarda la creazione di un clima positivo nell'ambiente lavorativo ed ottenere i migliori risultati.
Avrete sicuramente notato che, attraverso una scrupolosa attenzione alla procedura che vi abbiamo consigliato, seguendola passo dopo passo, l'aspetto complesso, suddiviso in tante piccole parti più piccole del progetto, non risulteranno insormontabili. Comprendere i meccanismi di questo documento non è difficile, e le parole chiave sono sintesi e chiarezza. Più riuscirete a perseguire questi due fattori, e più il vostro lavoro risulterà aver successo.
In ultima analisi, vi consiglio degli approfondimenti ulteriori rispetto a questa tematica molto particolare che abbiamo sviluppato all'interno di questi quattro passi della guida. Eccovi un link interessante: https://it.wikipedia.org/wiki/Agenzia_pubblicitaria#Brief.
Sperando che la guida sia stata di vostro gradimento, non posso che augurarvi buon lavoro!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Partendo da uno schema di partenza accurato si ottengono risultati migliori.
  • Aggiungere elementi multimediali facilita il lavoro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come gestire un ufficio stampa

Solitamente nelle grandi aziende sia pubbliche, sia private, i rapporti con la stampa vengono gestiti da un apposito ufficio che si dedica esclusivamente di trasmettere comunicati all'esterno e rispondere ad eventuali domande dei diversi mezzi di jnfirmaxione....
Aziende e Imprese

Tecniche per attrarre nuovi clienti

Aprire un'attività commerciale di beni e servizi, ai nostri giorni, non è molto facile. Crearsi un mercato e mantenerlo o accrescerlo è ancora più difficile. Concorrenza e crisi economica, sono ostacoli da affrontare con coraggio e spigliatezza. Conoscere...
Lavoro e Carriera

Freelance: 10 consigli per trovare lavoro

Hai da poco lasciato il lavoro perché il tuo sogno è lavorare come freelance? Oppure hai scoperto questa realtà e cerchi dei consigli per trovare lavoro e per valorizzarti? In questa lista sono presenti dieci informazioni indispensabili sulla attività...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare I Ricavi Delle Agenzie Di Pubblicità

Quando si ha un'agenzia di pubblicità solitamente bisogna saperne controllare la contabilità. Questo compito però non risulta essere sempre facile per tutti. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per...
Lavoro e Carriera

Come creare una rete di clienti

Il cliente è forse la più importante tra le risorse di una azienda. Creare una buona rete di clienti è uno dei principali fattori di successo e richiede un impegno serio e costante al fine di raggiungere non solo nuovi utenti, ma anche di fidelizzarli...
Lavoro e Carriera

Tecniche per gestire le obiezioni dei clienti

Dopo tanta fatica profusa nel contattare intere liste di potenziali clienti, finalmente abbiamo ottenuto il nostro appuntamento. Ci siamo seduti, abbiamo mostrato al nostro potenziale cliente ogni singolo prodotto nelle sue più minuziose varianti, abbiamo...
Aziende e Imprese

Come scrivere una brochure di marketing

Qualora aveste a vostra disposizione un servizio oppure un prodotto da vendere, uno degli strumenti più efficaci è pubblicizzarlo. Sappiate, dunque, che esistono vari tipi di pubblicità e tra queste, troviamo quella cartacea. Un opuscolo può dare...
Lavoro e Carriera

Come arricchirsi con le vendite articolate multilivello

In questo articolo ci occuperemo di come arricchirsi con le vendite articolate multilivello. Ma vediamo, nello specifico di cosa si tratta: le vendite multilivello sono una tipologia di vendita diretta, nata negli Stati Uniti e che si è diffusa velocemente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.