Come scorporare l'IVA da un articolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'IVA rappresenta quella tassa il cui acronimo sta per imposta sul valore aggiunto. Quasi tutti gli articoli che vengono messi in vendita vi sono soggetti, e lo stesso discorso vale anche per molte prestazioni professionali. Viene spontaneo chiedersi quanto si pagherebbe quell'articolo in termini pratici, oppure un certo tipo di servizio, se non si dovesse pagare l'imposta diretta. Per saperlo, è necessario effettuare un'operazione che è definita scorporo dell'IVA, e che consiste appunto nel togliere il valore dell'imposta sul valore aggiunto dall'importo che si deve pagare. In questa semplice ed esauriente guida andremo a vedere come occorre procedere per scorporare l'IVA da un articolo.

25

Occorrente

  • Una calcolatrice
35

Il calcolo da fare è abbastanza semplice, ma è sempre buona regola avvalersi dell'uso di una calcolatrice, per ottenere una maggior precisione, specie nel caso in cui si tratti di cifre molto elevate. Il primo aspetto da tenere in considerazione è che esistono tre tipologie differenti di IVA, ognuna caratterizzata da un'incidenza percentuale differente, che sono rispettivamente del 4%, del 10% e del 22%. Quella che è semplice da trovare applicata è l'IVA al 22%, ed è pertanto quella che verrà considerata nell'illustrazione dei calcoli da compiere per ottenere lo scorporo. Il procedimento illustrato è comunque assolutamente applicabile anche agli altri due casi considerati.

45

Per prima cosa, vediamo la teoria del calcolo da eseguire. Si deve considerare il valore dell'articolo al netto d'IVA. Questo valore deve essere successivamente moltiplicato per 100 (numero fisso). Il risultato della moltiplicazione effettuata, quindi, deve essere diviso per il valore di 122. In pratica, 122 deriva da 100 (il numero fisso) sommato a 22 (ovvero il valore dell'aliquota). L'importo che risulta dalla divisione fornirà il valore dell'articolo scorporato dall'IVA. Naturalmente, nel caso delle altre aliquote, si può eseguire un ragionamento del tutto analogo, ma andranno cambiati gli importi. Ad esempio, nel caso dell'aliquota del 10%, nell'equazione da risolvere si deve sostituire il 122 con il 110. Invece se ci troviamo di fronte ad un'IVA pari al 4%, il numero 122 deve essere sostituito con il totale pari a 104.

Continua la lettura
55

Il modo migliore per esemplificare la procedura è quello di fare un esempio di natura pratica, utilizzando delle cifre immaginarie. Si ponga il caso in cui abbiamo acquistato un certo bene, dal costo di 12 euro (comprensivo d'IVA, aliquota 22%). Per conoscere quale sarebbe il prezzo senza l'IVA, sarà sufficiente moltiplicare il prezzo dell'articolo, ovvero 12 euro per 100. Il risultato, pertanto, è pari a 1.200. Successivamente questo importo deve essere diviso per 122, come abbiamo visto nel passo precedente (100 sommato a 22). Il risultato, pertanto, è pari a circa 9,84 (9,836065573770492 per la precisione). Abbiamo tralasciato le cifre decimali minori per una questione di natura pratica, e per semplificare l'esempio. Ovviamente, è stato calcolato il prezzo del bene acquistato nel momento in cui non vi fossero imposte aggiuntive da pagare sul suo valore. Terminiamo questa guida ricordando che fino a qualche anno fa l'IVA aveva l'aliquota del 20%, invece che del 22%. Pertanto, in quest'ultimo caso sarebbe uscito un risultato pari a 10 euro, dal momento che 1.200 doveva essere diviso per 120 (100 sommato a 20, corrispondente al vecchio valore dell'aliquota).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come effettuare lo scorporo dell'IVA

Ti è mai capitato di andare al supermercato o in un qualsiasi negozio, e chiederti quanta IVA c'è all'interno del prezzo di vendita di un bene, di un servizio? Non saresti curioso di sapere quanto costerebbe quel bene se l'IVA non esistesse? Bene, io...
Case e Mutui

Mutuo: come scorporare il totale interessi

Il mutuo rappresenta, sicuramente, un'ottima via d'accesso all'acquisto di un immobile. Tra i vari vantaggi che presenta, vi è sicuramente il fatto di poter procedere all'acquisto di un bene molto costoso, pagandolo un po' per volta. Quindi, è fondamentale...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare le imposte sui rendimenti delle polizze vita stipulate entro il 2000

In questa guida, come da titolo, cercheremo di spiegare come, nella maniera più esaustiva, calcolare le imposte sui rendimenti delle polizze vita.Il calcolo di tale imposta è sottoposto a diverse normative, infatti, esso varia in base al momento in...
Richieste e Moduli

Come Ricavare A Ritroso I Dati Di Una Parcella Usando Un Foglio Di Calcolo

Spesso capita di negoziare una prestazione, senza essere a conoscenza di quanto ci si ritroverebbe in realtà in tasca, oppure di ricevere un pagamento e dover compilare la fattura. Usando un foglio di calcolo ed un paio di formule, si può creare un...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare i corrispettivi giornalieri

Quando si pensa di aprire una determinata attività, si dovrà far fronte a tantissime novità, non ci sarà soltanto la capacità di riuscire a vendere i prodotti propri, ma una volta che si è chiusi al pubblico occorrerà anche fare una verifica degli...
Finanza Personale

TASI: tutto ciò che c'è da sapere

A partire dal 1 gennaio 2014, è stata emanata e approvata con la legge del 23 dicembre 2013 n. 147, la IUC, ossia l'imposta unica comunale formata dalla TASI ovvero la tariffa comunale sui servizi indivisibili quali l'illuminazione pubblica e la manutenzione...
Case e Mutui

Come calcolare l'ICI

L'ICI, (imposta comunale sui beni immobili), è un imposta che viene introdotta per la prima volta nel 1992 con D. Lgs 504/1992. Oggi, detta imposta è stata sostituita dall'IMU, (imposta municipale unica) che, a differenza della prima che era un introito...
Finanza Personale

Come Calcolare Le Diverse Forme Di Progressività

Il sistema tributario italiano, in conformità con l'art 53 della Costituzione, prevede delle forme di calcolo di imposta in relazione all'imponibile. Si chiama progressività d'imposta ed esistono quattro differenti modi per calcolarla: ad incremento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.