Come Sapere Se Esiste Un Testamento Di Persona Defunta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Accade sovente che, passata l'ora dell'estremo saluto alla persona cara, i familiari del "de cuius" arrivino a porsi le fatidiche domande: "Ma l'avrà fatto il testamento? L'avrà depositato da un notaio? Se sì, quale? Come facciamo a scoprirlo?". Sapere se esiste un testamento olografo e venire quindi a conoscenza delle eventuali volontà della persona defunta è molto semplice. Le strade da seguire sono fondamentalmente due. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Certificato di morte (in originale) del defunto
36

Anzitutto, se si sospetta che il testamento possa trovarsi da un notaio della propria città o provincia, è possibile recarsi direttamente presso l'archivio notarile o, in alternativa, inviare una richiesta scritta (anche in carta libera), al consiglio notarile. In entrambi i casi, è necessario allegare alla richiesta (fatta a voce o per iscritto), il certificato di morte (in originale) del defunto e dichiarare la propria relazione di parentela con lo stesso. Nell'ipotesi in cui il testamento olografo esista, sarà lo stesso notaio presso il quale l'atto è stato depositato, a mettersi in contatto con i parenti del defunto.

46

Nel dubbio che il testamento si trovi invece presso uno studio notarile al di fuori della propria provincia (o addirittura all'estero), è necessario consultare il registro generale dei testamenti che ha sede a Roma. La richiesta, da presentare con apposito modulo, va indirizzata alla sede del Registro generale dei testamenti situata in Via Padre Semeria, 95 – 00154 Roma, applicando una marca da bollo da 14,62 €, allegando pure in questo caso il certificato di morte (sempre in originale). Per ogni certificato rilasciato dal registro è dovuto un importo pari a 20 € per richieste sul territorio nazionale, o 28 € per richieste riguardarti gli stati esteri.

Continua la lettura
56

E se dopo aver cercato ovunque il testamento non si trova? Niente paura: se il congiunto viene a mancare senza aver dato chiare disposizioni testamentarie, in assenza quindi di testamento pubblico o olografo, la divisione dei beni tra i parenti avviene attraverso successione legittima (art. 565 c. C.). Nel caso invece in cui il defunto lasci un testamento regolarmente depositato da un notaio, la divisione dei beni avviene adempiendo alle volontà del "de cuius", sempre che queste non contrastino apertamente con le norme di legge. Vale a dire: se il defunto, in presenza di familiari diretti (coniuge e figli in primis), dispone di devolvere ogni suo bene, per esempio, alla Chiesa, il testamento non può avere effetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere la cremazione

Quando una persona muore, solitamente esistono due opzioni per occuparsi del corpo. La più utilizzata è la sepoltura, mentre per alcuni viene richiesta la cremazione, anche a seconda del volere del defunto, se ha lasciato istruzioni. La cremazione avviene...
Finanza Personale

Come e perchè fare testamento da giovane

La parola "testamento" istintivamente mette tutti un po' a disagio. Viverlo come una pratica burocratica tipica degli anni del tramonto è una pura formalità di pensiero. Infatti, nessuno sa a priori quando, come e perché morirà. Pertanto, si può...
Finanza Personale

Errori da evitare in una dichiarazione di successione

La successione è uno strumento che permette ai discendenti di entrare in possesso di beni mobili e immobili della persona defunta. Se la persona che viene a mancare, è in possesso di diritti reali sia immobili che mobili, i suoi successori hanno il...
Richieste e Moduli

Testamento olografo: cos'è e come si fa

La vita di ognuno di noi può essere più o meno ricca di esperienze e averi. Al termine del nostro percorso possiamo scegliere di lasciare in eredità ciò che è nostro a terzi. Per farlo possiamo redigere il testamento. La validità è tale, infatti,...
Richieste e Moduli

Come impugnare un testamento olografo

Come vedremo nel corso di questa breve guida, in base alla normativa attualmente vigente, ogni persona interessata può impugnare un testamento olografo, allo scopo di farne valere l'invalidità (ovvero la nullità e l'annullabilità dello stesso). Se...
Finanza Personale

Come redigere un testamento olografo

Il testamento è un atto fondamentale per la successione ereditaria: ne esistono diversi tipi, pubblico, segreto e olografo. Quest'ultimo è la forma di testamento più semplice e più usata da parte di chi vuol far conoscere la propria volontà dopo...
Finanza Personale

Come scrivere un testamento

Il testamento è un atto pubblico con il quale è possibile scrivere e stabilire la sorte del patrimonio del 'de cuius', ossia del testatore, dopo la sua morte. Si tratta essenzialmente di un atto revocabile che può essere steso in tre diverse forme...
Richieste e Moduli

Come compilare un atto di notorietà

Ogni giorno abbiamo a che fare con la legge e con i sui rappresentanti, che per un motivo o per l'altro sono chiamati in causa per risolvere questioni spinose e delicate, che altrimenti da soli non sapremmo come risolvere. Tra le varie pratiche che potremmo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.