Il Post

Come rivolgersi al destinatario di una lettera formale

di Chiara Daniela Calvino difficoltà: facile

Come rivolgersi al destinatario di una lettera formaleLeggi Questa guida, vuole essere solamente un aiuto o un semplice sostegno per coloro i quali, si accingono a scrivere una lettera formale, e magari non sanno come cominciare, o hanno bisogno di semplici dritte per dare un tocco di serietà e formalità alla loro lettera.

1 Prima di tutto, in base a chi è rivolta la lettera, bisogna dare un'impostazione particolare ai dati come per esempio: la città in cui viene scritta la lettera, la data, il destinatario, l'oggetto della lettera eccetera. In questa guida mi limiterò solamente a indicare come ci si rivolge al destinatario.

2 Come prima regola, è importante conoscere il lavoro del vostro destinatario: se egli è un medico, un avvocato, un ingegnere, un architetto, un impiegato, un professore, un docente o altro. E' importante anche sapere se la persona a cui dovrete indirizzare la lettera sarà un uomo oppure una donna, o se invece vi riferite ad un ente o ditta.

Continua la lettura

3 La lettera formale comincia sempre con alcuni aggettivi che possono essere rivolti o al femminile o al maschile.  Per gli uomini si usa: Egregio, Pregiatissimo (che abbreviato è Preg.mo), per le donne in particolare (anche se in molti lo usano anche per gli uomini), viene usato il termine: Gentile, o Gentilissima/o (che abbreviato è Gent.ma/o).  Approfondimento Come redigere una lettera commerciale (clicca qui) Infine per le ditte si usa il termine: Spettabile ditta (che abbreviato è Spett.).. 

4 Quando vi riferite al vostro destinatario, dategli sempre del "Voi", con l'iniziale immancabilmente maiuscola, esempio: "Egregio Dr. Rossi, Vi comunico che", "Le farò sapere", "desidero comunicarLe che", "è mio dovere farLe questa considerazione". E' ovvio che la stesso regola vale per un uomo per una donna o per un ente o ditta.

5 Alla fine della lettera, non dovrà mancare il saluto altrettanto formale, il quale viene scritto dopo almeno due spazi dalla fine della lettera stessa, e quasi all'altezza della firma (che sarà invece apportata sull'estrema destra del foglio). Un esempio: "Confidando in una sua risposta, Le porgo distinti saluti.", oppure semplicemente: "Cordialmente, Mario Rossi."

Come iniziare a scrivere una lettera formale Come scrivere una lettera commerciale Come scrivere una lettera di autocandidatura Come scrivere una lettera d'affari

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili