Come risolvere i problemi in un condominio autogestito

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Necessiterebbero di un’amministrazione limitata soltanto a poche settimane all'anno, come ad esempio le palazzine per le vacanze estive. Effettivamente, quando si tratta di pochi appartamenti, è consentito fare a meno della figura di un amministratore esterno anche se è consigliabile per risolvere in modo imparziale i problemi che alle volte emergono. Vediamo però come risolvere i problemi in un condominio autogestito.

25

Parti comuni

Per legge è obbligatoria la nomina di un amministratore quando i proprietari sono più di quattro. Attenzione, però: si parla dei proprietari e non del numero delle unità abitative. Può succedere infatti che non sia obbligatoria la nomina di un amministratore in presenza di un condominio con molti appartamenti, ma suddivisi tra un numero ristretto di proprietari. Va da sé, che in presenza di appartamenti e, soprattutto, di “parti comuni” (androni, scale, eccetera), qualcuno dei condomini dovrà occuparsene della diretta gestione.

35

Bilancio dettagliato

I compiti della persona deputata a seguire l'amministrazione di un condominio sono dettati dal Codice Civile. L’amministratore, sia esterno che “interno” ai condomini, dovrà disciplinare l’uso della parti comuni, eseguire le delibere dell’assemblea, riscuotere i contributi e versarli in un conto corrente intestato al condominio. Al fine di ogni periodo di amministrazione dovrà presentare un bilancio dettagliato della sua attività, soprattutto per quanto riguarda le “entrate” e le “uscite”. Oltre alla gestione contabile, l’amministratore dovrà consentire e verificare che tutti i condomini possano usufruire in uguale misura al godimento dei servizi comuni; dovrà verificare inoltre la necessità di manutenzioni straordinarie all'immobile e convocare l’assemblea nel caso di interventi urgenti.

Continua la lettura
45

Persona deputata

I compiti della persona deputata a seguire l'amministrazione di un condominio sono dettati dal Codice Civile. L’amministratore, sia esterno che “interno” ai condomini, dovrà disciplinare l’uso della parti comuni, eseguire le delibere dell’assemblea, riscuotere i contributi e versarli in un conto corrente intestato al condominio. Al fine di ogni periodo di amministrazione dovrà presentare un bilancio dettagliato della sua attività, soprattutto per quanto riguarda le “entrate” e le “uscite”. Oltre alla gestione contabile, l’amministratore dovrà consentire e verificare che tutti i condomini possano usufruire in uguale misura al godimento dei servizi comuni; dovrà verificare inoltre la necessità di manutenzioni straordinarie all'immobile e convocare l’assemblea nel caso di interventi urgenti.

55

Autogestione

Praticamente ed in buona sostanza, autogestire un piccolo condominio è possibile, bisogna sempre però nominare una persona di riferimento che faccia parte dei condomini e che si occupi del funzionamento "amministrativo", facendosi carico, inoltre, della parte burocratica, in quanto legale rappresentante del condominio. Spetterà a lui infatti seguire il rapporto con eventuali “fornitori”, pagare le tase e le bollette.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come essere un amministratore di condominio onesto

Essere un amministrare onesto di condominio è una vera e propria professione da svolgere a tempo pieno dopo aver seguito un'opportuna formazione. I doveri sono molteplici e complessi. Per diventare amministratori è necessario il pieno godimento dei...
Case e Mutui

Come cambiare amministratore di condominio

L'amministratore gestisce le criticità di un condominio. Risolve i problemi ed i disguidi per i beni comuni. Mitiga eventuali incomprensioni tra i condomini, trovando un accordo tra le parti. Non sempre però questa figura professionale svolge adeguatamente...
Case e Mutui

Come annullare una delibera dell'assemblea condominiale

Molti di noi abitano in un appartamento di un condominio, con la relativa conseguenza di dover prendere delle decisioni insieme a tutti gli altri condomini. Il luogo e il contesto dove discutere e decidere dei problemi o necessità del condominio è all'assemblea...
Aziende e Imprese

Come amministrare un condominio

Convivere con altre persone è difficile, possiamo immaginarci amministrare un gruppo di persone mettendo d'accordo tutti. Chi abita in condominio sa le difficoltà del convivere con i propri vicini, avere a che fare con le riunioni amministrative, prendere...
Case e Mutui

Come richiedere un'assemblea straordinaria di condominio

Un'assemblea di condominio è un evento che si svolge regolarmente. Ha di solito cadenza mensile, sebbene le sue tempistiche siano a discrezione del condominio. Al suo interno si discute di pagamenti, ordine, regole e tutti gli altri temi di interesse...
Richieste e Moduli

Come contestare le spese di un condominio

L'approvazione delle spese di un condominio da parte dei singoli condomini riuniti in assemblea, è causa frequente di discussioni. Non sempre ogni spesa è chiara, spesso sembra gonfiata e soprattutto inutile. Durante un'assemblea di condominio, l'approvazione...
Richieste e Moduli

Come gestire un condominio senza amministratore

Moltissimi condomini vengono gestiti da un amministratore. Dalla metà dell'anno 2015 è stata immessa una legge che obbliga i risedenti di condominio, il cui numero di famiglie è al di sopra delle otto ad assumere un amministratore; la decisione è...
Case e Mutui

L'amministratore di condominio: obblighi e responsabilità

In questa guida ci occuperemo di elencare tutti gli obblighi (o comunque quelli più importanti) e le responsabilità che deve rispettare qualsiasi amministratore di condominio. Infatti, come si sa bene, tutti i condomini hanno bisogno di un rappresentante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.