Come rinunciare alla comunione dei beni

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il matrimonio tra due persone è un momento ovviamente assai importante e delicato sia a livello spirituale che a livello materiale, il coronamento di un sogno che porterà due persone che si amano a formare una famiglia, a vincolarsi ad una promessa che dovrebbe durare tutta la vita. Nello specifico, se dovessimo concentrare la nostra attenzione sulle questioni relative alla proprietà dei beni familiari, dobbiamo analizzare il tema del regime patrimoniale. Se anche voi siete interessati a questo argomento, allora non smettete di leggere questo articolo, in quanto in seguito vi verrà spiegato nel modo più semplice e chiaro possibile come rinunciare alla comunione dei beni.

24

Primi cenni

La questione del regime patrimoniale in cui i due neo-sposi si trovano all'indomani delle nozze è presto descritta. La scelta dipende da come si deve interpretare la proprietà di un bene acquistato dal entrambi, infatti se entrambi sono d'accordo sul principio che anche un bene acquistato 'individualmente' durante il matrimonio sia da considerarsi proprietà 'comune', nel senso che entrambi i coniugi sono da considerarsi proprietari e nella medesima misura, allora si dice che essi sono in 'comunione' dei beni.

34

Secondo caso

In caso contrario, se un bene acquistato da uno dei due coniugi, sempre successivamente alla data del matrimonio, deve rimanere di proprietà esclusiva di chi l'ha effettivamente comprato, con esclusione piena quindi dell'altro coniuge, allora si fa riferimento ad un regime patrimoniale di cosiddetta 'separazione' dei beni. È bene precisare che in caso di assenza di un'esplicita comunicazione contraria, si presume l'adozione del regime patrimoniale di comunione dei beni.

Continua la lettura
44

Passo finale

Tale rinuncia, e quindi la conseguente richiesta di aderire al regime di separazione dei beni, può venir espressa al momento stesso della celebrazione 'civile' delle nozze, oppure anche in un momento successivo, attraverso un apposito atto redatto da un notaio, con annotazione all'interno del certificato di matrimonio. Ovviamente gli effetti di tale rinuncia non possono essere di tipo retroattivo, cioè non possono prevedere una variazione sulla proprietà di beni acquistati dai coniugi in un momento temporale che precede quello della rinuncia alla comunione dei beni. A questo punto l'articolo risulta quindi ormai terminato, se avete ancora alcuni dubbi potrete sicuramente chiarirveli chiedendo magari aiuto a qualche avvocato, o comunque qualcuno specializzato nell'argomento in questione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come fare la comunione dei beni

Per comunione di beni si intende un accordo tra due o più persone che decidono di mettere insieme i loro beni creando un patrimonio comune. Tale patrimonio viene utilizzato da tutti loro insieme agli eventuali frutti che da esso possono derivare. In...
Richieste e Moduli

Come ottenere il contrassegno di sosta per residenti a Torino

Quando sentiamo parlare di contrassegno di sosta ci riferiamo a uno speciale permesso che viene rilasciato dal Comune in cui si risiede e consente ai residenti di sostare nei parcheggi a loro riservati (quelli contrassegnati da strisce blu) nella propria...
Banche e Conti Correnti

Fondo patrimoniale: come funziona

Prima di specificare in questa guida come funziona un fondo patrimoniale, occorre chiarire di cosa si tratta. Molti, infatti sono all'oscuro di alcuni procedimenti giuridici, e per evitare di incorrere in discussioni inutili dovute all'incompetenza riguardo...
Case e Mutui

Come ottenere le agevolazioni fiscali per l'acquisto della prima casa

La legge di stabilità del 2016 ha introdotto una serie di novità attinenti la prima casa, cercando di alleviare in un certo qual modo il peso fiscale. Le agevolazioni riguardano diversi tipi di tassazione e hanno ad oggetto non solo l'immobile già...
Richieste e Moduli

Come Evitare Di Pagare I Debiti Del Defunto

L'argomento sulla successione ereditaria ha da sempre generato parecchi interrogativi, soprattutto, inerenti la tutela degli eredi. Può succedere che gli eredi ricevono in successione, dal proprio caro defunto, onerosi debiti da dover pagare, ritrovandosi...
Aziende e Imprese

Come trattare gli imballaggi in contabilità generale

Gli imballaggi danno luogo, contabilmente, a delle problematiche differenti nella contabilità generale, a seconda della loro tipologia e della destinazione. In questa semplice ed esauriente guida vi proponiamo di fare chiarezza su come trattare gli imballaggi...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Gli Animali

Le società che operano nel settore zootecnico incontrano talvolta problemi peculiari nella redazione del bilancio per la presenza di fattori produttivi atipici: gli animali. Le motivazioni che hanno spinto le società a rinnovare profondamente la metodologia...
Aziende e Imprese

Le diverse tipologie di società

La società è la forma più diffusa di esercizio collettivo dell'impresa, ovvero lo svolgimento di un'attività economica da parte di varie persone fisiche. Precisamente si tratta di un'organizzazione di individui e beni o servizi coordinata al raggiungimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.