Come rintracciare il proprietario di un appartamento disabitato

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Capita spesso che, camminando per le strade, ci si ritrovi di fronte ad un appartamento disabitato. Di questi tempi moltissime persone cercano case in affitto o da acquistare, e, vedendo questi edifici, non possono non chiedersi chi sia il proprietario e se sia disposto a contrattare per la cessione o l'affitto della proprietà. L'obiettivo di questa guida è, pertanto, far capire come si fa a rintracciare il proprietario di un edificio disabitato (se non ci sono locandine che lo indicano o un portiere che possa dare precise indicazioni).

24

Come risalire al proprietario.

Le alternative per risalire al proprietario dell'immobile sono principalmente due: la prima consiste nel rivolgersi ad un agente immobiliare oppure a qualche mediatore di zona. La seconda invece, riguarda la conoscenza di informazioni catastali che è possibile verificare in proprio, direttamente nell'ufficio preposto o via web (in questo caso sarà necessaria anche una piccola spesa).

34

Rivolgersi a professionisti,oppure no.

Un agente ben introdotto nel settore immobiliare sarebbe sicuramente adatto a fornire informazioni precise sull'argomento oppure provvedere ad espletare in pochi giorni le suddette pratiche catastali, risalendo in men che non si dica al proprietario. Alcuni professionisti, non solo agenti immobiliari, ma anche architetti e costruttori, hanno facile accesso agli archivi catastali, in quanto sono forniti delle password per entrare nel sito dell'Agenzia delle Entrate, che contiene ogni informazione fondamentale sugli immobili. Se non si vogliono spendere soldi e si vuole far da soli, uno dei metodi più usati è fare il "porta a porta", sperando che qualcuno conosca il proprietario (per quanto sembri banale, funziona nella maggior parte dei casi). Queste informazioni, se non altro, confermano se l'immobile è effettivamente in vendita o in affitto, e possono spesso fornire anche il nome del proprietario. Anche recandosi al comune in cui è ubicato l'appartamento, è possibile spiegandone il motivo e con le nostre generalità, conoscere almeno il nome per poi procedere ad una ricerca telefonica o tramite l'ufficio anagrafe dello stesso comune.

Continua la lettura
44

Ottenere il nominativo.

Una volta che si sa come si chiama il proprietario e l'indirizzo della casa interessata, si può rivolgersi al Catasto per ottenerne la planimetria. A questo punto, è possibile accedere online ad un portale in grado di fornirci una visura catastale dell'immobile, richiedendola sempre all'ufficio Provinciale del territorio (Catasto). Una volta ottenuto il desiderato nominativo, non basta altro che mettersi in contatto con il diretto proprietario dell'immobile chiedendo qualsiasi tipo di informazione di cui si ha bisogno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come si calcola la rendita catastale degli immobili

Il Catasto stabilisce la rendita degli immobili che possiede un proprietario. Per sapere a quanto ammonta la rendita catastale, basterà ottenere i documenti necessari e consegnarli agli uffici del Catasto. Ciò è utile per calcolare l'IMU di un immobile,...
Richieste e Moduli

Come redigere il registro di anagrafe condominiale

Affinché le autorità pubbliche siano in grado di conoscere perfettamente lo stato immobiliare dell'Italia, la "Legge n°220/2012" riguardante la riforma dei condomini ha previsto, per gli amministratori di condominio, il dovere di raccogliere:- le informazioni...
Case e Mutui

Come tutelarsi se il proprietario non registra il contratto di affitto

Molti sono coloro che offrono un canone d'affitto minore, appunto per convincere l'affittuario ad accettare il compromesso. A tale proposito è bene sapere che c'è chi, addirittura, non fa firmare alcun accordo e chi, invece, fa firmare al proprio inquilino...
Case e Mutui

Come verificare la registrazione di un contratto di locazione

Il contratto di locazione è quel contratto con cui il proprietario di un immobile concede in locazione, o come comunemente si dice "in affitto", una casa, un appartamento o altro locale, al conduttore (cioè l'inquilino). I contratto di locazione affinché...
Case e Mutui

Come variare l'intestazione della visura catastale

In caso di trasferimento di proprietà, di donazioni, di compravendite, di successioni, ecc., è necessario eseguire un aggiornamento di intestazione degli immobili censiti presso il catasto per avere sempre l'esatta corrispondenza tra quanto presente...
Case e Mutui

Come disdire un contratto di affitto senza preavviso

Il contratto di affitto, altresì conosciuto come contratto di locazione, è un accordo scritto tra il proprietario dell'immobile ed un altro soggetto, ovvero l'inquilino, per un determinato periodo di tempo. La sottoscrizione di questo accordo rappresenta...
Richieste e Moduli

Come esercitare il diritto di prelazione

Si chiama diritto di prelazione quel diritto di esercitare comprando o affittando un immobile prima di chiunque altro. La prelazione è concessa per legge a chi è già inquilino in forza di un contratto di locazione: se l'immobile venisse posto in vendita,...
Lavoro e Carriera

Regole di disdetta di un affitto in cedolare secca

Un argomento piuttosto delicato su cui spesso nascono controversie è quello dei contratti di affitto. Al momento della stipula e della firma del contratto, il proprietario dell'appartamento e l'inquilino stabiliscono di comune accordo la durata del contratto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.