Come rilevare e registrare i risconti attivi in partita doppia

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Cominciamo col precisare che i risconti attivi sono scritture legate a operazioni economiche che si manifestano a cavallo tra due esercizi amministrativi; sono, in pratica, dei costi sospesi riguardanti alcuni fattori produttivi, in particolare servizi e utilità. Per saperne di più su questo argomento, molto interessante e, soprattutto come fare per rilevare e registrare i riscontri attivi in Partita Doppia, lasciamoci consigliare da ciò che ci suggeriscono i passi della guida che segue.

28

I risconti (attivi e passivi) riguardano la rilevazione e registrazione di un costo/ricavo che ha manifestazione finanziaria anticipata ma che, di fatto, ha una parte che deve essere imputata all'esercizio successivo, in rispetto al principio di competenza (ogni costo va correlato al proprio ricavo). Per tale motivo si parla di costi o ricavi "sospesi".

38

Il risconto attivo deriva, pertanto, da un'operazione economica che esplica i suoi effetti a cavallo tra 2 esercizi. Per rilevarlo e registrarlo in partita doppia, è necessario tenere conto di un elemento fondamentale: il tempo. Sono esempi di costi legati al tempo e che, quindi, generano risconti attivi i canoni di locazione, i premi di assicurazione e gli interessi passivi. Sono definiti attivi perché la quota che deve ancora maturare è da rinviare, in quanto parte del servizio o dell'utilità risulta ancora disponibile per la gestione futura e, rappresenta un'attività del patrimonio di funzionamento.

Continua la lettura
48

Facciamo un esempio e supponiamo, che il 01/10/2010 Tizio abbia dato in locazione semestrale a Caio un immobile, concordando che il canone verrà pagato anticipatamente e, avrà un importo pari a € 15.000,00. Per calcolare numericamente il risconto attivo, e quindi la quota di costo da rinviare ad esercizio futuro, bisogna prendere in considerazione l'intero importo del canone (€ 15.000,00) e dividerlo per la durata del tempo contrattuale (in questo caso 6 mesi = 180 giorni); ottenendo così il costo giornaliero del canone. A questo punto, moltiplicare il costo giornaliero per il numero di giorni dal 01/01 dell'anno successivo fino al termine del canone semestrale, quindi il 31/03/2011 (91 giorni).

58

L'operazione matematica da eseguire sarà la seguente:

15.000,00: 180 (giorni totali di locazione) = € 83,30 (importo giornaliero del canone)

83,30 x 91 = 7.583,30 (RISCONTO ATTIVO)
Quindi, l'importo di competenza del 2010 sarà di € 7.416,70 (perché da € 15.000 è necessario decurtare € 7.583,30 rinviati all'esercizio successivo).

68

Per quanto riguarda le scritture che bisognerà redigere nei libri contabili dell'azienda, la prima cosa da registrare in partita doppia è la scrittura del pagamento effettuato il primo ottobre 2010:

AFFITTI PASSIVI a BANCA C/C € 15.000,00.
Al 31/12/2010 rilevare il risconto attivo redigendo la seguente scrittura:

RISCONTI ATTIVI a AFFITTI PASSIVI € 7.583,30.


In questo caso il risconto attivo va nella sezione DARE perché è un costo anticipato per intero.

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come riaprire i conti del bilancio a inizio anno

È il primo gennaio, l'inizio di un nuovo esercizio! Quindi dobbiamo accingerci a riaprire i conti del bilancio che abbiamo da poco chiuso in questo modo. I conti accesi ai costi ed ai ricavi del precedente esercizio hanno creato il reddito d'esercizio,...
Aziende e Imprese

Come calcolare l'indice di liquidità primaria

Per l'analisi finanziaria, che concerne la capacità di un azienda di far fronte con strumenti propri agli impegni finanziari di breve e di medio/lungo periodo, è fondamentale saper calcolare l'indice di liquidità primaria. In particolare, essa pone...
Aziende e Imprese

Come rilevare e registrare i ratei attivi in partita doppia

Ogni giorno abbiamo un costante flusso di denaro che entra ed esce dalle nostre tasche, tanto che la gestione il più delle volte risulta complicata. Diventa quindi necessario adottare un metodo sicuro ed efficace per svolgere al meglio il compito. Riuscire...
Aziende e Imprese

5 cose da sapere sul conto patrimoniale

Il conto patrimoniale, più comunemente chiamato stato patrimoniale, è uno dei documenti contabili che compongono il bilancio d'esercizio, insieme al conto economico ed alla nota integrativa. Il conto patrimoniale definisce la situazione patrimoniale...
Aziende e Imprese

Bilancio aziendale: le valutazioni fiscali di inizio esercizio

Avviare un'attività, perlomeno da un punto di vista fiscale, non rappresenta un compito gravoso. Una volta ottenuta una Partita IVA dall'Agenzia delle Entrate e determinato il regime contabile conforme alla tipologia di impresa prescelta, in via del...
Finanza Personale

Come calcolare i ratei attivi e passivi

I ratei rappresentano il reddito che deve essere registrato nel periodo contabile, in cui è stato guadagnato. Pertanto, il reddito maturato deve essere riconosciuto nel periodo contabile in cui sorge, piuttosto che nel periodo successivo, in cui sarà...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare i costi di assicurazione

Durante la propria attività lavorativa, a qualsiasi azienda possono capitare incidenti di vario genere ed è quindi necessario avere un'assicurazione che permetta di coprire i danni che potrebbero venirne fuori. Questa guida, dopo aver illustrato cosa...
Aziende e Imprese

Come preparare lo stato patrimoniale

Lo Stato Patrimoniale ha il compito di mettere in evidenza tutti gli investimenti che si sono effettuati, insieme a tutti i finanziamenti necessari per acquisire gli investimenti. Il bilancio d'esercizio delle società di capitali è un documento costituito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.