Come ridurre la rata di un mutuo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Spesso si ricorre ad attivare un mutuo presso una banca oppure presso un'agenzia di prestiti per fare acquisti soprattutto onerosi che altrimenti non si riuscirebbero a pagare. Viene di solito concesso, un finanziamento con restituzione periodica delle rate, comprendendo sia il capitale, che gli interessi. Quando si accende ad un mutuo, potrete scegliere il tipo di interesse che andrete a pagare. Esso potrà essere a tasso variabile o fisso. Con il tasso fisso, rata ha un importo che resta appunto sempre fisso nel tempo, mentre nel caso del tasso variabile, potrà capitare che la rata aumenti oppure diminuisca a seconda dell'oscillazione dei tassi. Potrà quindi capitare che non si riesca a far fronte al pagamento, e che occorra ridurre la rata del mutuo. Successivamente continuate la lettura per capire come dovrete fare. Buon lavoro!

24

Ci sono due possibili opzioni per abbassare la rata del mutuo

Se si vuole abbassare la rata di un mutuo, potrete scegliere due opzioni: passare dal tasso variabile a quello fisso e viceversa, oppure allungare la durata del finanziamento. Qualsiasi sia la scelta che farete, dovrete riuscire a negoziare le condizioni maggiormente consone alla vostra persona con l'agenzia erogante o con la banca. Se avete un contratto a tasso variabile, c'è poca possibilità di miglioramento solitamente, perché i tassi sono già ridotti, quindi l'unica via che si dovrà fare, è quella di allungare il prestito. Con gli accordi della banca quindi, concorderete quanta vita aggiungere al finanziamento.

34

Fate la scelta giusta nel momento giusto

Chi invece vuole far in modo di ridurre la rata del mutuo proprio passando da un tasso variabile a quello fisso oppure il contrario, dovrà valutare molto attentamente, le conseguenza di tale scelta. Si potrebbe rivelare la scelta migliore in un momento molto favorevole per l'economia, però sarà bene ricordarvi che essa sarà una irreversibile decisione. Considerando lo scenario europeo in tema di tassi, nell'immediato, il beneficio potrebbe essere parecchio significativo, è importante però valutare la questione anche nel lungo termine, tenendo conto della durata del mutuo, dove potrebbe essere abbastanza pericolosa.

Continua la lettura
44

Chiedete consiglio e informazioni alla vostra banca di fiducia

Ora vi consigliamo praticamente di chiedere consiglio, confrontandovi sulle condizioni diverse con la banca di fiducia. Il cambiamento di solito delle condizioni del contratto, non dovrebbe prevedere nessun tipo di costo in più, essendo quindi totalmente gratuito, la situazione comunque, potrebbe essere diversa da banca a banca. L'accensione di un mutuo sostanzialmente, si potrà rivelare veramente una scelta obbligata, però con gli accorgimenti giusti sarà possibile fronteggiare nel caso di un pagamento senza trovarsi con l'acqua alla gola.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

10 consigli per la scelta del mutuo

La sottoscrizione di un mutuo per l'acquisto di un immobile, rappresenta un impegno importante da mantenere nell'arco di un relativamente lungo numero di anni. Quasi sempre si tratta di una scelta obbligata, in quanto gli importi necessari all'acquisto...
Case e Mutui

Mutui: 5 buone ragioni per scegliere il tasso variabile

Nel momento in cui è necessario stipulare un contratto di mutuo, molte persone si chiedono quale sia l'opzione maggiormente conveniente in tema di tasso d'interesse, ovvero se conviene scegliere il tasso variabile o al contrario quello fisso. Come vedremo...
Finanza Personale

Come Calcolare la rata di un mutuo con un piano di ammortamento a Rata Costante

Acquistare un’abitazione è il sogno di molti, tuttavia non sempre è facile a meno che non si ricorra a qualche forma di finanziamento. Negli ultimi anni la crisi ha generato un costante aumento dei tassi variabili e un decremento significativo del...
Finanza Personale

Come costruire il piano di ammortamento di un mutuo a rata costante

Per mutuo rata costante si intende il mutuo a tasso variabile la cui rata rimane invariata nel corso di tutto il finanziamento e a cambiare è solamente la durata del rimborso. Il vantaggio di questa formula risiede nella possibilità per il mutuatario...
Case e Mutui

Mutuo: pro e contro del tasso variabile

Quando ci troviamo a comprare casa, molte volte siamo costretti a ricorrere ad un prestito fornito in genere da una banca che prende il nome di mutuo. Il tasso che normalmente viene applicato ad un mutuo rappresenta un elemento molto importante da tenere...
Case e Mutui

5 cose da sapere sul mutuo a tasso fisso

Quando si richiede un mutuo, oltre a negoziare con la banca, per un cliente è importante sapere o ancora meglio farsi spiegare prima o durante la concessione del mutuo cosa sia un mutuo a tasso fisso o a tasso variabile. Per chiarirvi le idee in merito...
Case e Mutui

5 regole per risparmiare sul mutuo

Per cercare un mutuo per la casa conveniente è bene seguire alcune semplici regole, in maniera tale da poter scegliere l'opzione più adeguata alle vostre esigenze, come la scelta dello Spread o la valutazione del TAEG, o le varie agevolazioni che si...
Case e Mutui

5 cose da sapere sul mutuo a tasso con CAP

Quando parliamo di mutui, la cosa migliore è sempre valutare le proposte che ci offre il mercato in modo da trovare il finanziamento migliore. In questa guida vi spiego nei dettagli 5 cose da sapere sul mutuo a tasso con Cap, cioè quello apposito che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.