Come richiedere un risarcimento per l'aereo in ritardo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Gli imprevisti sono all'ordine del giorno e, quando si viaggia, la probabilità che accadano aumenta esponenzialmente. Il più comune contrattempo nel quale ci si può imbattere, nel corso di una trasferta, è il ritardo del mezzo di trasporto. Se il volo sul quale avete viaggiato (o quello sul quale, originariamente, vi sareste dovuti imbarcare) non ha rispettato l'orario di partenza previsto, sappiate che, entro certi limiti e a particolari condizioni, potete richiedere un risarcimento monetario alla compagnia aerea ovvero, in caso di inadempienza da parte di quest'ultima, all'ENAC o agli organismi nazionali responsabili del trasporto civile. Vediamo come fare.

27

Occorrente

  • Biglietto aereo o carta d'imbarco
  • Scontrini, ricevute e altri documenti comprovanti il sostenimento delle spese rimborsabili
  • Indirizzo della sede legale della compagnia aerea
37

La carta dei diritti del passeggero (che potete scaricare e stampare cliccando sul primo link posto in calce a questa guida) prevede che ogni viaggiatore, in caso di ritardo del volo dallo stesso prenotato, ha diritto a ricevere adeguate informazioni sulle cause e sulla durata del ritardo, nonché un'assistenza in loco. Quest'ultima prevede: la distribuzione di bevande e pasti, in base alla durata dell'attesa; la sistemazione in albergo, con transfert di collegamento tra l'hotel e l'aeroporto, nel caso in cui sia necessario il pernottamento; l'effettuazione di due chiamate a carico della compagnia aerea, quando l'esigenza delle stesse derivi dal ritardo del volo; il risarcimento del biglietto aereo, nonché il pagamento di quello necessario a tornare nel luogo di partenza, se il viaggiatore decide di rinunciare alla trasferta inizialmente organizzata.

47

Sempre secondo quando previsto dalla carta dei diritti del passeggero, quest'ultimo ha diritto a un indennizzo monetario pari a 250 € (125 €, per ritardi non superiori alle due ore), se il volo non in orario percorre una tratta pari o inferiore a 1.500 km, ovvero a 400 € (200 €, se la dilazione della partenza è inferiore o uguale a tre ore), per tragitti compresi tra i 1.500 e i 3.500 km, e a 600 € (300 €, nel caso di ritardi non superiori alle quattro ore) per voli che coprono distanze maggiori di 3.500 km. Le indennità risarcitorie appena elencate si riducono del 50% anche se la compagnia aerea mette a disposizione un imbarco alternativo, per rimediare al ritardo del volo originario, o quando, nonostante la mancata partenza in orario, l'aereo arrivi comunque puntuale a destinazione.

Continua la lettura
57

La richiesta di rimborso per il ritardo del volo va indirizzata alla compagnia aerea mediante la compilazione di un modulo, il cui fac-simile è recuperabile dal secondo link che trovate nell'apposita sezione della guida. Dopo aver cliccato su detto link, dalla pagina che si aprirà selezionate il comando "Vai al modulo", posto in fondo alla videata; prima, però, è necessario flaggare la casella relativa all'accettazione dei termini e delle condizioni di utilizzo del sito. Alla pagina successiva, cliccate su "Download senza compressione" e, quindi, selezionate "Ok" sulla finestra di dialogo del sistema operativo. Come vedrete, il modulo è già precompilato: gli elementi mancanti, da inserire a vostra cura, riguardano le generalità, i dati e i recapiti del richiedente, le informazioni sul volo in ritardo e sul ritardo stesso, nonché tutte le indicazioni in merito alle conseguenze originate dalla mancata puntualità del volo, compresa la specifica delle spese sostenute a causa di detto disservizio. A compilazione ultimata, il modulo - unitamente alla fotocopia del documento d'identità del richiedente, di quella del biglietto aereo o della carta d'imbarco, e delle copie fotostatiche di scontrini e ricevute attestanti le spese di cui si chiede il rimborso - va inviato alla sede della compagnia aerea, con raccomandata A. R.

67

Nel caso di mancata risposta, entro sei mesi, da parte della compagnia aerea, o nell'ipotesi di rigetto della richiesta di rimborso, è possibile presentare reclamo alla sede ENAC dell'aeroporto dove è avvenuto il disservizio, ovvero agli organismi nazionali preposti al traffico aeroportuale civile, se l'aereo in ritardo partiva da Paesi esteri. Per maggiori informazioni sulle modalità di predisposizione e invio di detto reclamo, vi invitiamo a consultare l'apposita sezione del sito internet dell'ENAC, cui potete accedere cliccando sul terzo e ultimo link che trovate alla fine di questa guida.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le compagnie aeree sono molto precise nel controllo delle spese richieste a rimborso: per non vanificare la possibilità del suo ottenimento, chiedete solo il risarcimento di spese effettivamente sostenute e/o danni economicamente quantificabili
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come chiedere il rimborso per un pacco arrivato in ritardo

Se spedite dei pacchi alle poste, dovrete sapere che a seconda del servizio che scegliete, esistono delle garanzie sugli stessi servizi. Un servizio tra questi è quello che chiede il rimborso relativo ad un pacco che è giunto a destinazione con ritardo,...
Richieste e Moduli

Come fare richiesta di risarcimento per ritardo nave

Non molti di noi hanno avuto l'opportunità nella propria vita di poter viaggiare in mare con una barca o un traghetto e, per pura intuizione, ancora meno sono quelli che ne conoscono bene le regole che sono insite in questi tipi di mezzo di trasporto....
Richieste e Moduli

Come fare una richiesta indennità per ritardo del treno

Sarà sicuramente capitato anche a voi di avere, vostro malgrado, dei contrattempi durante l'arco della giornata, magari causati da un ritardo imprevisto del treno. Per nostra fortuna, da qualche anno è possibile inoltrare direttamente a Trenitalia una...
Finanza Personale

Come inviare un reclamo per posta non consegnata

Chi è abituato a comprare su internet sa a quali rischi può andare incontro. Succede, ad esempio, che la corrispondenza che viene inviata presso il proprio domicilio venga recapitata con notevole ritardo o addirittura non arrivi per niente, magari presa...
Richieste e Moduli

Come chiedere il rimborso del biglietto ferroviario

Oggi esistono diverse compagnie ferroviarie: Trenitalia che è a livello statale, l'Eurostar che è privato e l'Intercity che è privato. Per quanto riguarda il rimborso del biglietto, le procedure sono simili per tutti i tre treni, a parte se si tratta...
Richieste e Moduli

Come farsi risarcire nei casi di overbooking

L'overbooking, letteralmente sovraprenotazione, è una prassi che viene adottata dalle compagnie aeree allo scopo di tutelare i propri interessi, e che consiste nell'accettare un numero di prenotazioni in misura maggiore dei posti a sedere effettivamente...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi quando lo stipendio viene pagato in ritardo

Un lavoratore per legge deve essere retribuito con un regolare stipendio in una data ben precisa, ma un eventuale ritardo può creargli problemi di diversa natura; infatti, il denaro oltre che per comprare il cibo, gli serve anche per pagare le utenze,...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso per ritardo attivazione linea telefonica

Qualora vi sia capitato di avere notevoli disagi per quanto riguarda l'attivazione della linea telefonica Telecom o di un altro operatore, tenete certamente presente che potete richiedere il rimborso per questa tipologia di disservizio. In questo articolo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.