Come richiedere un congedo per malattia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nessuno può sfuggire ad un seppur lieve malanno durante l'anno e persino il lavoratore più zelante e stakanovista, si ritrova a dover chiedere almeno una volta in 365 giorni qualche giorno per malattia. Quando si tratta di qualcosa di più serio o di fastidioso come la rottura di qualche arto, bisogna richiedere un vero e proprio congedo per malattia. Ecco quali sono le procedure da seguire e come fare per ottenerlo.

25

Occorrente

  • domande e certificati
35

Diritto per malattia

Se, dunque, il lavoratore si trova ad aver bisogno di rimanere a casa per malattia, avrà diritto non solo a farlo ma ad essere retribuito. Naturalmente, ci sono dei limiti per cui ad un certo punto subirà delle decurtazioni sulla busta paga ma ciò accadrà dopo un certo periodo. L' indennità di malattia sarà a carico dell'INPS. Le norme che regolano il trattamento del congedo per malattia si trovano all'articolo 2110 del Codice Civile.

45

I contratti di categoria

A seconda dei contratti di categoria, ci sono delle speciali modifiche. Se sventuratamente il malato avesse bisogno di più tempo per riprendersi, si passerà alla richiesta dell'aspettativa ma in questo caso non verrà retribuito. Ovviamente, durante tutte queste fasi, l'INPS sottoporrà il malato a dei controlli per verificare che ciò che egli dichiara circa le sua condizioni fisiche o psichiche corrisponda a verità. Ogni lavoratore può assentarsi per malattia ma non più di 180 giorni in un anno solare e la decorrenza del periodo di malattia inizia a partire dal quarto giorno. In tutti i casi, il lavoratore deve sempre informare per tempo il datore di lavoro con una telefonata, non appena si verifica lo stato di malattia e poi invierà copia del certificato medico che verrà subito messo insieme alla domanda di congedo. In tutti questi casi, il posto di lavoro verrà conservato anche se subentrerà subito un sostituto per svolgere le mansioni normalmente svolte dal malato. Nel caso il malato dovesse rifiutare di sottoporsi ai controlli richiesti potrebbe perdere il posto di lavoro.

Continua la lettura
55

Lavoro temporaneo

Se il lavoratore si trova ad occupare un posto di lavoro temporaneamente o è a tempo indeterminato, si prevede che riceva la visita fiscale ovvero un medico dell'ASL di competenza si recherà presso la sua abitazione per constatare che in effetti l'impiegato non sta bene. Il medico poi dovrà redarre un certificato di malattia da presentare al datore di lavoro. Se la malattia ha un lungo decorso, il lavoratore farà domanda per congedo e avrà diritto a 3 mesi di astensione dal lavoro se ha prestato un servizio inferiore a 10 anni e a sei mesi se ha lavorato per più di 10 anni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare l'indennità di malattia

L'indennità di malattia è un risarcimento in denaro riconosciuto ai lavoratori quando questi sono impossibilitati, a causa di una malattia, ad assolvere ai loro doveri lavorativi. L'indennità di malattia è a carico dell'INPS e non è un diritto di...
Lavoro e Carriera

I permessi per i lavoratori studenti ed il congedo formativo

La legge stabilisce delle regolamentazioni specifiche, per permettere agli studenti lavoratori, di proseguire gli studi, con un'adeguata formazione universitaria, scolastica e professionale, di pari passo all'attività lavorativa eseguita; in questa guida...
Lavoro e Carriera

Come chiedere e usufruire del congedo matrimoniale

Il matrimonio è il coronamento del sogno di ogni coppia di innamorati, grazie al quale due persone possono unirsi in un vincolo che li legherà per il resto della loro vita, e con il quale potranno dare vita ad una vera famiglia ed usufruire di alcuni...
Lavoro e Carriera

Come comunicare la malattia all'INPS

Quando un lavoratore dipendente viene colpito da una qualsiasi malattia, e quindi si trova impossibilitato a svolgere la sua normale attività lavorativa, ha diritto ad un'indennità riconosciuta dall'INPS, il quale si fa carico di parte della retribuzione...
Lavoro e Carriera

I principali diritti del lavoratore subordinato

La legislazione prevede la tutela dei lavoratori dipendenti per garantire loro un corretto rapporto con il datore di lavoro. Il lavoratore ha una posizione di inferiorità rispetto a lui ed è fondamentale quindi che le leggi regolamentano il rapporto...
Previdenza e Pensioni

Come Chiedere Il Congedo Straordinario Per Assistere Figli Disabili

La disabilità (chiamata anche handicap, con senso lievemente differente, ma colloquialmente omonimi) è la condizione di chi, in seguito a una o più menomazioni, ha una ridotta capacità d'interazione con l'ambiente sociale rispetto a ciò che è considerata...
Richieste e Moduli

Come richiedere i benefici della L.104/92 per i lavoratori dipendenti

Se sei stato riconosciuto, dalla commissione incaricata, soggetto portatore di Handicap in base alla L. 104/92 art. 33, oppure lo stesso riconoscimento l'ha avuto un tuo familiare, e tu sei un lavoratore dipendente, puoi usufruire dei benefici previsti...
Aziende e Imprese

Come assumere con agevolazioni contributive

Nelle assunzioni di componenti del personale, quella delle agevolazioni al datore di lavoro è una questione che varia di continuo. Tali cambiamenti frequenti all'interno del panorama legislativo si verificano principalmente per arginare i danni portati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.