Come richiedere la rateizzazione delle quote condominiali

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se abitiamo in un condominio e a seguito di lavori straordinari ci viene addebitato un importo mensile in aggiunta a quello ordinario, possiamo richiedere all'amministratore di rateizzarlo. A tale proposito ecco una guida in cui ci sono tutte le informazioni, su come richiedere la rateizzazione delle quote condominiali.

24

Richiesta di rateizzazione

Se dunque lo statuto condominiale non prevede la possibilità di ottenerla, una volta ricevuto l'avviso di pagamento da parte dell'amministratore, possiamo entro 60 giorni comunicare a quest'ultimo la nostra richiesta di rateizzazione. Di fondamentale importanza è farla in forma scritta, attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno. L'amministratore a sua volta ne terrà conto, inserendola nell'ordine del giorno dell'assemblea ordinaria, o eventualmente (se ci sono più persone che richiedono la stessa cosa) indirne una di tipo straordinario.

34

Amministrazione condominiale

Se tutto si rivela positivo, possiamo poi mensilmente soddisfare la richiesta dell'amministrazione condominiale, versando una parte dell'importo in relazione alle nostre possibilità economiche, nonchè alle esigenze del condominio stesso che tuttavia potrebbe richiedere una quota maggiorata rispetto a quella da noi proposta, specie se i soldi servono per liquidare subito l'impresa che ha provveduto ad effettuare i lavori straordinari. Con il nuovo regolamento che oggi tutela maggiormente un condominio, l'amministratore una volta erogate le bollette mensili come deliberato in assemblea, è tenuto a incassarle nei tempi previsti, e se ciò non avviene, può avvalersi della facoltà di richiedere il recupero crediti, prima con un invito scritto e poi con l'eventuale messa in mora che può portare anche al pignoramento dell'immobile.

Continua la lettura
44

Esito della richiesta

Quando i condomini si riuniranno per una delle suddette assemblee, tra i vari ordini del giorno verrà presa in esame la richiesta, che nel 90% dei casi viene accettata, specie se siamo stati sempre puntuali nei pagamenti, oppure proprietari di uno o più appartamenti nello stesso stabile. Quest'ultima condizione infatti, gioca un ruolo importante ai fini del buon esito della richiesta, in quanto il voto sia nominale che in riferimento alla tabella millesimale, incide sulla decisione finale. Una volta approvata, l'amministratore la mette a verbale, dopodichè prima dell'accettazione definitiva, bisogna far trascorrere (come da regolamento) 30 giorni, poiché i condomini che non erano presenti di persona e nemmeno per delega, in questo frangente potrebbero opporsi, e rendere nulla la decisione presa nella riunione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come scegliere un bravo amministratore condominiale

L'amministratore di condominio è senza ombra di dubbio una figura abbastanza importante per cui bisogna sceglierlo con molta cautela. I compiti ed i doveri principali sono: attuare le disposizioni dell'assemblea dei condomini, far rispettare il regolamento,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la rateizzazione all'Inps

In un periodo di crisi come questo, non è insolito trovarsi ad affrontare piccoli o grandi problemi di liquidità. Tutto questo è purtroppo valido per tanti cittadini, nonché per le imprese che, per rispettare tutte le scadenze, spesso si trovano a...
Case e Mutui

Come gestire le multe condominiali

Se abitiamo in appartamenti non indipendenti con più condomini, vi sono delle regole comportamentali da seguire. Vi è un amministratore, il quale rappresenta l'organo esecutivo del condomino. In genere, viene eletto tramite assemblea tra condomini,...
Richieste e Moduli

Come contestare le spese di un condominio

L'approvazione delle spese di un condominio da parte dei singoli condomini riuniti in assemblea, è causa frequente di discussioni. Non sempre ogni spesa è chiara, spesso sembra gonfiata e soprattutto inutile. Durante un'assemblea di condominio, l'approvazione...
Richieste e Moduli

Come impugnare le delibere condominiali

Almeno una volta all'anno l'amministratore di condominio ha l'obbligo di convocare un'assemblea condominiale. In caso di necessità, si possono effettuare delle assemblee straordinarie. I punti obbligatori sono le dimissioni e la nomina del nuovo amministratore....
Lavoro e Carriera

Come spartire le spese di un condominio

Spesso e volentieri sono cause di continue liti e diatribe fra condomini, che non di rado sfociano in vere e proprie azioni legali: stiamo parlando di come spartire le spese fra condomini. Il Codice Civile infatti all’art. 1123 disciplina la “ripartizione...
Lavoro e Carriera

Come diventare amministratore di condominio

L'amministratore di condominio è una persona che gestisce le spese. Egli si fa carico dei lavori da effettuare nel condominio e successivamente della supervisione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria che sono stati eseguiti. Generalmente...
Case e Mutui

Il nuovo regolamento di condominio

D'ora in poi i rapporti fra condomini saranno disciplinati dal nuovo regolamento di condominio. Le "modifiche alla disciplina del condominio negli edifici" entrano in vigore dal 18 giugno 2013 (la relativa Legge è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.