Come richiedere la fatturazione dei pedaggi autostradali

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Purtroppo le ricevute di pedaggio rilasciate, non costituiscono un documento valido ai fini fiscali. La cosa cambia soltanto se si è titolari di partita IVA. Quindi se si vuole detrarre l'imposta e dedurre dal reddito il costo del pedaggio è possibile. La fatturazione va richiesta alla società che gestisce il tratto autostradale. Innanzitutto, il casellante non rilascia alcun documento che attesti l'avvenuto pagamento. Ciò avviene solo su specifica richiesta. A questo punto bisogna munirsi di ticket. In questo modo si può richiedere l'emissione della fattura. In questa guida vi indico come richiedere la fatturazione dei pedaggi autostradali.

26

Occorrente

  • Scontrino del pedaggio
  • Appositi Moduli
36

La fatturazione

Il primo passo da fare è richiedere la fatturazione dei pedaggi autostradali. Questa va inviata per posta, su appositi moduli, all'ente che ha incassato il pedaggio. Prima di procedere all'invio è necessario includere gli originali delle ricevute. Questi servono a provare che il pagamento. La richiesta va ovviamente, sottoscritta per la necessaria assunzione di responsabilità. In questo caso si può richiedere la fatturazione di pagamenti avvenuti con carte di credito, carte di debito e in contanti. Nel modulo B, occorre indicare sempre la classe del veicolo, ricavandola dallo scontrino del pedaggio. Dopo aver compilato i moduli in ogni campo. A questo punto si sistema tutto in una busta semplice. Non dimenticando di allegare gli scontrini originali. Infine si Indirizza la richiesta alla società autostradale che ha incassato il pedaggio. L'ente emetterà la fattura entro novanta giorni dalla data di ricevimento della richiesta.

46

Il formulario

Il formulario è composto da due moduli: il modulo A e B. Essi sono scaricabili anche da internet. Nel modulo A si devono riportare la cifra totale per cui richiediamo l'emissione della fattura e indicare i dati di fatturazione. Nel caso di azienda, quindi, ragione sociale, nel caso di persona fisica, invece, nome e cognome, l'indirizzo e infine la partita iva o il codice fiscale. In fondo al modulo si indica la data di richiesta e la firma. Sottoscrivendo l'assunzione di responsabilità.

Continua la lettura
56

La fatturazione

A questo punto per richiedere la fatturazione dei pedaggi autostradali, si devono allegare entrambi i moduli. Nel caso in cui vi siano più moduli B l'importo totale della richiesta di emissione della fatturazione. Si dovrà essere il totale relativo a tutti i moduli B. In questo secondo modulo vanno riportati i dati relativi ai pedaggi. Esso consiste in una distinta analitica dei percorsi effettuati. Inoltre si deve indicare la stazione di entrata e di uscita. Immettere la data di transito, il tipo, il modello e la targa del veicolo. Infine ciascun importo pagato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordiamo che è necessario compilare i moduli in ogni loro parte

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come comunicare la correzione di un dato di fatturazione

Durante l'emissione delle fatture potrebbe accadere, che per un errore di stampa o di distrazione venga immesso un dato errato. Questo può riguardare la data, l'IVA, l'importo imponibile, i dati del cliente. Ma come rimediare a tale errore? Innanzitutto,...
Finanza Personale

Come Reclamare una Doppia Fatturazione dell'Energia Elettrica e/o Gas

Il decreto Bersani del 1999 n. 79 ha liberalizzato il Mercato elettrico. Il settore conta una maggior competitività, ma assicura più scelta agli utenti. Per il passaggio, ci si può affidare direttamente alla nuova azienda. Tuttavia, possono sorgere...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare le rettifiche alle vendite

Tra le poste di bilancio maggiormente rappresentative di un'impresa deve essere senza dubbio annoverata, nel conto economico, la voce "Ricavi di vendita" facente parte del gruppo A- Ricavi della produzione, del conto, che accoglie i componenti positivi...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare le rettifiche delle fatture di acquisto

Quando si arriva al momento della chiusura di un esercizio commerciale, per poter depositare un corretto bilancio della situazione dell'attività stessa, può essere necessario contabilizzare le rettifiche delle fatture di acquisto dei beni. Questi costi,...
Aziende e Imprese

Fatturazione elettronica: i migliori software open source

Come sicuramente molti sanno, dallo scorso 6 giugno 2014, i Ministeri, le Agenzie fiscali e gli enti di previdenza non possono più ricevere alcuna fattura emessa o inviata in forma cartacea; dal 31 marzo 2015, infatti, la medesima disposizione verrà...
Finanza Personale

Come fare la carta Superflash

La carta Superflash è una carta prepagata che viene erogata dagli istituti di credito Intesa Sanpaolo. È ottima per i giovani, in quanto ha tutte le comodità di una carta prepagata ma ha le funzioni di un conto corrente, in quanto con essa si possono...
Finanza Personale

Come fatturare un rimborso spese

Se fate parte di quella categoria di lavoratori che hanno diritto al rimborso spese, ovvero di parte dei costi che lo stesso ha anticipato per conto del proprio datore di lavoro, allora vi interesserà sapere come fatturare un rimborso spese. Per esepuo...
Finanza Personale

Come detrarre le spese di trasporto

In occasione del calcolo della dichiarazione dei redditi, tra le tante voci presenti nel modulo da compilare troviamo quella relativa alle detrazioni: queste possono essere di diversa natura, in quanto riguardano spese mediche, di ristrutturazione di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.