Come richiedere la centrale rischi della Banca d'Italia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In genere il CRIF (cosi è chiamato l’estratto dei dati in questione) è gratuito e può essere richiesto sia alla banca con cui facciamo le normali operazioni di conto corrente, che direttamente ad uno sportello della Banca d’Italia, per entrambe le modalità di richiesta l'ottenimento di tale documentazione è del tutto gratuita. Oppure se si vuole richiedere un mutuo o un finanziamento, tra i documenti attestanti il proprio stato patrimoniale si può inserire a buon titolo anche la documentazione che si ottiene avendo accesso alla centrale dei rischi della Banca d'Italia. Vediamo quindi come richiedere la centrale dei rischi della Banca d'Italia.

26

Occorrente

  • connessione internet, conoscenze giuridiche di base
36

Le informazioni "sensibili"

Il database contiene ovviamente delle informazioni "sensibili" ossia oggetto di particolare tutela da parte dell'Ente. Per avervi accesso è quindi necessario compilare una serie di moduli ed autorizzazzioni specificando la ragione per la quale si vuole avere accesso a tali dati. Avere accesso al database può essere molto utile quando si vuole vendere un bene ad un privato e si vuole conoscere la sua potenziale solvibilità prima della conclusione dell'affare. Tuttavia c’è da aggiungere che per avere un quadro completo ed aggiornato, rivolgersi alla Banca d’Italia è la migliore soluzione se si ha la necessità di avere dei dati inconfutabili.

46

Crif

La comodità inoltre è che la visura può essere chiesta anche in una città diversa dalla residenza. Infatti se serve urgentemente, non è necessario tornare nel proprio comune di residenza ma basta raggiungere uno sportello della Banca d'Italia nelle vicinanze. Se invece l’operazione viene fatta da casa o dall’ufficio, è possibile inviarla sia a mezzo fax che con la posta elettronica (mail certificata). Il risultato della visura al CRIF può essere ricevuto attraverso la posta ordinaria o con la posta elettronica certificata. Se decidiamo di ritirarla direttamente presso la filiale della Banca d’Italia o farcela inviare a mezzo mail certificata, bisogna attendere circa dieci giorni per ottenerla, mentre se si opta per la spedizione della documentazione per posta ordinaria, i giorni di attesa possono arrivare anche a quindici.

Continua la lettura
56

I rischi della Banca d’Italia

Per richiedere la visura alla centrale rischi della Banca d’Italia, bisogna compilare un apposito modulo che si distingue a seconda se il compilante è una persona fisica o giuridica. Dopo averlo compilato in tutti i campi e firmato, bisogna allegare la fotocopia del documento d’identità fronte /retro in corso di validità (nel caso delle persone fisiche). A questo punto, allo sportello della banca può essere consegnata la documentazione per la richiesta alla centrale rischi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Farsi affiancare da un Legale in caso di compravendita di beni
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come cancellarsi dalla CRIF come cattivi pagatori

Ultimamente molte persone fanno affidamento alla richiesta di prestiti per poter risolvere i problemi economici della propria vita. Non tutte le banche però, sono disposte a finanziare una persona, poiché gli può risultare un cattivo candidato al quale...
Case e Mutui

Come posticipare le rate del mutuo

Un mutuo può, oggi, diventare un problema di tanti. Complice l'attuale crisi, frequenti sono le situazioni spiacevoli che influiscono sulla nostra disponibilità economica. Spese impreviste, calo delle entrate del reddito familiare rappresentano le spiacevoli...
Banche e Conti Correnti

Come cambiare un assegno bancario allo sportello

L'assegno bancario è un metodo di pagamento molto diffuso la cui somma può essere riscossa tramite versamento sul proprio conto corrente, in questo caso bisognerà attendere dai 3 ai 14 giorni per l'avvenuta operazione che vi permetterà di avere la...
Banche e Conti Correnti

Come chiedere un mutuo alla banca

Chiunque ha un lavoro e mette su famiglia prima o poi sente il bisogno ed anche il desiderio di acquistare una casa, anche magari che sia più spaziosa di quella dove vivete in questo momento. Il mercato immobiliare è ricco di offerte che potranno soddisfare...
Banche e Conti Correnti

Come depositare del denaro in banca

Talvolta capita che regali o piccoli lavori ci facciano guadagnare una piccola somma in contanti che desideriamo versare sul nostro conto bancario: piccoli risparmi, grandi somme tenute in casa, regali, od altro. Capita piuttosto frequentemente. Vedremo...
Finanza Personale

Come funzionano i Sistemi di informazioni creditizie (SIC)

I Sistemi di Informazione Creditizie, da cui l'acronimo S. I. C., sono delle banche dati all’interno delle quali vengono registrati nomi di privati cittadini e/o di aziende che non sono in regola con il pagamento dei propri finanziamenti. Il controllo...
Finanza Personale

Come richiedere il mutuo domus fisso di banca intesa san paolo

La scelta di accendere un mutuo per mettere su casa è molto impegnativa e richiede una pianificazione accurata. Infatti vi dovete impegnare a restituire una cifra molto elevata, quindi dovete avere la certezza di una entrata mensile. Anche la scelta...
Banche e Conti Correnti

Come prelevare del denaro in banca

Al giorno d'oggi la maggior parte di noi possiede un conto bancario; di conseguenza, abbiamo la necessità di ritirare i nostri soldi. Un tempo era necessario recarsi obbligatoriamente ad uno sportello in banca, dovendo fare spesso lunghe code e perdere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.