Come Richiedere Il Rimborso Di Imposte Versate In Eccesso

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se un contribuente ha versato imposte in eccesso, quindi non dovute, può richiederne il rimborso. Le modalità per effettuare tale richiesta sono diverse e diversi sono i modi in cui l'amministrazione finanziaria provvede al rimborso. Sicuramente vi consiglio di rivolgervi a un commercialista o a un patronato. In questa guida vi spiegherò come richiedere il rimborso di imposte versate in eccesso.

27

Occorrente

  • Documentazione 730 o altre dichiarazione reddito
37

Il primo modo per ottenere il rimborso dei versamenti in eccesso consiste nell'utilizzare il modello unico. Al quadro RN bisognerà indicare l'importo di tutti i versamenti effettuti ed al al quadro rx, che il credito risultante dalla dichiarazione verrà utilizzato compensandolo con altri debiti tributari e/o ICI tramite il modello f24.

47

Se non si hanno debiti da compensare con il credito risultante dal modello unico se ne può richiedere il rimborso. In questo caso al quadr RX bisognerà indicare che il credito deve essere rimborsato. In questo caso il rimborso avviene tramite accredito sul conto corrente, se sono state comunicate le coordinate bancarie. Se non sono state comunicate le proprie coordinate bancarie il rimborso può avvenire o tramite invito a riscuoterlo in qualsiasi ufficio postale, ovvero tramite vaglia della banca d'italia. I rimborsi per importi superiori ad %u20AC 51.645,69 possono avvenire solo tramite accredito in conto corrente.

Continua la lettura
57

Inoltre il rimborso può anche essere richiesto tramite modello 730, da presentare o al proprio datore di lavoro o ad un caf, che provvede ad inoltrarlo agli uffici competenti e comunica l'importo del credito spettante al contribuente al datore di lavoro. Il questo caso il rimborso avviene direttamente nella prima busta paga utile, e viene erogato dal datore di lavoro che poi ne compensa l'importo con i propri debiti fiscali.

67

Approfondimenti e curiosità:
Mentre la tassazione sul reddito garantisce una omogeneità tra oggetto e fonte (l'imposta viene pagata versando una parte del reddito ricevuto), la tassazione sul patrimonio comporta invece una stridente disomogeneità tra oggetto (il patrimonio) e fonte (il reddito mediante il quale l'imposta viene corrisposta). Conseguenza di tale disomogeneità può essere un vero e proprio esproprio nei confronti del contribuente qualora il reddito non sia tale da coprire gli oneri derivanti dalla tassazione del patrimonio. L '' imposta è un tipo di tributo, ovvero una delle voci di entrata del bilancio dello Stato, costituita da un prelievo coattivo di ricchezza dal cittadino contribuente non connesso ad una specifica prestazione da parte dello Stato o degli altri enti pubblici per servizi resi al cittadino e destinata alla copertura della spesa pubblica.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgersi sempre a un patronato o commercialista di fiducia
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Consigli per la corretta compilazione del modello 730

Attraverso la compilazione del 730 i lavoratori dipendenti e i pensionati possono effettuale la dichiarazione dei redditi ed eventualmente ottenere il rimborso delle imposte accreditato in busta paga o sulla pensione. In alcuni casi è possibile ricevere...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso IRAP all'Agenzia delle Entrate

L'IRAP è stata istituita da governo Prodi col decreto legislativo n. 446 del 15 dicembre 1997. È stata redatta da Vincenzo Visco, che è stato il Ministro delle Finanze con la Finanziaria dell'anno 2008. È un'imposta regionale relativa alle attività...
Finanza Personale

Come presentare richiesta di rimborso all'Agenzia delle Entrate

A volte anche il fisco sbaglia a calcolare i tributi ed è utile avere una guida pratica per sapere come presentare richiesta di rimborso all'Agenzia delle Entrate mediante i due metodi previsti e cioè tramite la dichiarazione dei redditi o con una domanda...
Finanza Personale

Come richiedere il rimborso 730 senza sostituto d'imposta

Tutti i contribuenti che hanno versato dei soldi in più facendo la dichiarazione dei redditi con il modello 730 hanno la possibilità di chiedere il rimborso senza il sostituto d'imposta. Infatti, il decreto legge 69/2013 dà la possibilità di utilizzare...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso dell´IVA a credito

Dal 2015 sono cambiati alcuni dettagli legati ai limiti, alle condizioni e ai requisiti per richiedere il rimborso del'IVA a credito. Le novità introdotte sono state moltissime, soprattutto dal punto di vista della procedura per ottenerne il rimborso....
Finanza Personale

Come compilare un F24

In Italia il Modello F24 è il prospetto che deve essere utilizzato per il pagamento della maggior parte delle tasse, imposte e dei contributi. Può essere utilizzato sia dai contribuenti non titolari di partita IVA, che non hanno l'obbligo dei effettuare...
Aziende e Imprese

Come ottenere un rimborso IVA

L'IVA (Imposta sul valore aggiunto) è una tassa adottata, a livello mondiale, da 68 Paesi. Viene applicata sul valore aggiunto, in fase di produzione e scambio, di beni servizi. In Italia entrò in vigore nel 1972 e fino ad oggi, l'aliquota massima,...
Richieste e Moduli

Residenza fiscale: come evitare la doppia imposizione

L'Agenzia delle Entrate si serve della residenza fiscale per calcolare il valore delle imposte dovute da ogni cittadino. Chiunque abbia una doppia residenza può servirsi di alcune pratiche che permettono di evitare la doppia imposizione delle tasse....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.