Come richiedere il rimborso del bonifico errato per detrazione fiscale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come specificato nel decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013, sono stati decisi interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia, per l'acquisto sia di elettrodomestici che di arredamenti. Per usufruire di tale vantaggio, è necessario che il pagamento delle fatture avvenga mediante la compilazione di un bonifico bancario o postale denominato bonifico parlante. Questo modulo deve contenere la causale del versamento riguardante la detrazione fiscale che si richiede, il codice fiscale di chi effettuerà il pagamento ed avrà diritto alla detrazione ed il codice tributario o la partita IVA del soggetto che riceverà il compenso per le prestazioni. Se il beneficiario risulta un condominio, sarà necessario indicare sia il suo cifrario identificativo del fisco che quello dell'amministratore. Ecco come richiedere il rimborso del bonifico errato per detrazione fiscale.

25

La detrazione viene completata in 10 quote annuali, pari al 65% della spesa sostenuta per effettuare lavori di efficienza energetica, mentre sono del 50% per quelli di ristrutturazione. La legge prevede un importo massimo di detrazione non superiore ai 10.000 euro per quanto concerne l'acquisto di elettrodomestici o/e arredamenti, fino ad un limite di spesa pari a 96.000 euro per interventi di recupero del patrimonio edilizio.

35

Se nel compilare il modulo del bonifico, sbagli a scrivere la ragione indicando erroneamente il tipo di detrazione che stai richiedendo o commetti errori di distrazione di vario genere, rammenta che hai la possibilità, per non perdere il diritto alla deduzione, di correggere le tue imprecisioni.

Continua la lettura
45

Nello stesso tempo, dovrai fare richiesta al beneficiario di restituzione del primo importo pagato spiegandogli il tipo di svista che hai commesso. In questo modo si eviterà che la ritenuta del 4% venga versata due volte. Quest'ultima procedura la potrai adottare anche nel caso in cui hai effettuato il pagamento con un bonifico ordinario.

55

Aggiungi i tuoi dati, il tuo codice fiscale, gli estremi sia della fattura emessa dall'impresa o dall'artigiano che quelli del vecchio bonifico, l'importo di cui si sollecita il rimborso, la giustificazione, la data in cui hai eseguito il primo pagamento, il tuo codice IBAN ed il nominativo del tuo istituto bancario se vuoi l'accredito sul tuo conto bancario oppure, se opti per un rimborso sul tuo conto postale, indica oltre al codice identificativo anche il numero del tuo conto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Consigli per calcolo del rimborso Irpef sulle spese di ristrutturazione

Le spese per le ristrutturazioni edilizie possono essere portate in detrazione dal valore reddituale su cui viene calcolato l'Irpef (imposta sul reddito persone fisiche). Un’agevolazione introdotta nel 1997 e che in seguito ha ricevuto varie modifiche,...
Finanza Personale

Come detrarre le spese di ristrutturazione

Ristrutturare un edificio comporta delle spese notevoli e in questa particolare situazione di crisi economica non è molto facile poter affrontare la spesa derivante dai lavori edili. È proprio per questo motivo che il Consiglio dei Ministri ha emanato...
Case e Mutui

Come detrarre le spese per la ristrutturazione della prima casa

Per chi avesse un'abitazione principale e volesse ristrutturarla può beneficiare delle agevolazioni fiscali governative e usufruire di una detrazione pari al 50% su una spesa massima consentita di 96.000,00 euro (a unità immobiliare) se la ristrutturazione...
Finanza Personale

Come ottenere le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico sull'acquisto di un nuovo frigorifero

In ogni casa sono presenti diversi elettrodomestici che hanno le più svariate funzioni, da quella di lavare i panni a quella dicontenere cibo, come i frigoriferi, e il risparmio energetico e monetario sono diventate delle esigenze ormai quotidiane. Per...
Finanza Personale

Come ottenere la detrazione del 36% per l'acquisto di un box auto

La finanziaria in Italia anche quest'anno, ha rinnovato la possibilità di ottenere la detrazione del 36% e 50% per l'acquisto di un box auto. Questi incentivi in Italia sono poco sponsorizzati e le procedure per ottenerli non sono neanche tanto facili...
Richieste e Moduli

Detrazioni sulle ristrutturazioni: tutte le istruzioni

È difficile ogni qualvolta che occorre affrontare una spesa stabilire un budget preciso da poter investire, soprattutto se riguarda le ristrutturazioni di un immobile. Negli ultimi anni e mesi si sono presentati le possibili detrazioni e riduzioni previste...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'ecobonus per gli impianti domotici

Dal 1° gennaio 2016, per i contribuenti, è stato è stata estesa la detrazione al 65% IRPEF anche alle spese domotica. Il tutto è stato chiamato "Ecobonus spese domotica 2016".In pratica comprende tutte le spese per gli impianti domotici e i dispositivi...
Richieste e Moduli

Come detrarre l’acquisto di una stufa a pellets

Con la legge n. 208 del 28/12/2015, ovvero la nuova Legge di Stabilità 2016, le agevolazioni per l'acquisto di caminetti e stufe sono state confermate ed è stato contestualmente protratto il termine del loro acquisto fino al 31/12/2016. La detrazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.