Il Post

Come Richiedere il pagamento anticipato di una fattura

di Lucia C. difficoltà: media

Come Richiedere il pagamento anticipato di una fattura Spesso i pagamenti relativi all'emissione di fatture vengono posticipati nel tempo, con dilazioni di pagamento anche di diversi mesi (da gennaio 2013 il termine ordinario è diventato di un mese, con possibilità di estensione a sessanta giorni in caso di accordo scritto tra le parti). In alcuni casi però, l'azienda creditrice potrebbe trovarsi nell'esigenza di reperire prima della scadenza le somme ad essa dovuta. Vediamo allora insieme come poter richiedere correttamente il pagamento anticipato di una fattura, senza incrinare i rapporti con il cliente.

1 Con la formula "pagamento anticipato" generalmente si intende il pagamento effettuato all'azienda fornitrice del bene prima che esso venga consegnato. La somma anticipata può riguardare l'intero importo o una parte di esso, che viene definita acconto. In entrambi i casi al cliente verrà data relativa fattura. La soluzione migliore è sempre quella di definire questi accordi nel momento della compravendita, per evitare spiacevoli disguidi che possono compromettere i rapporti con la clientela. Ma se nell'accordo il pagamento era stato deciso come posticipato ed invece sopraggiunge la necessità di ricevere le somme prima della scadenza, come procedere?

2 Qualora si verifichi questa esigenza, il creditore si troverà a richiedere al proprio debitore che il pagamento avvenga in un data antecedente rispetto a quella concordata al momento dell'emissione della fattura. Il creditore si troverà dunque in una situazione di "difetto" nei confronti del debitore. Il modo più corretto e professionale per comunicare la richiesta di modifica è sicuramente attraverso comunicazione scritta, specificando con precisione le motivazioni che lo hanno spinto ad effettuare tale richiesta.

Continua la lettura

3 Nella lettera andrà inoltre indicato chiaramente se la richiesta è riferita ad una parte del dovuto (e quindi si richiede un acconto) oppure all'intera somma.  Il creditore concederà, visto il disagio apportato al debitore, uno sconto sulla fornitura da pagare, di cui dovrà indicare la percentuale sulla comunicazione.  Approfondimento Come si quietanza una fattura (clicca qui) In questo modo si media tra le proprie esigenze e quelle del cliente, trovando un compromesso che facilmente porterà ad una felice soluzione per entrambe le parti.  La comunicazione andrà timbrata e firmata, e consegnata, oppure spedita, al debitore.  A pagamento ricevuto, lo stesso verrà registrato correttamente nella contabilità dell'azienda.. 

Come Comunicare al creditore la revoca del RID Come E Perché Fare Una Lettera Di Costituzione In Mora Come Recuperare Un Credito Su Fattura Finanziamenti: proposta a saldo e stralcio

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili