Come Richiedere il pagamento anticipato di una fattura

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Molte volte capita sia ai fornitori che ai negozianti di emettere una fattura e che questa non venga pagata entro la scadenza stabilita. Questa inottemperanza può generare non pochi problemi, soprattutto per quelle piccole aziende o quei privati che non godono di grandi capitali alle spalle. Ma per evitare che queste situazioni possano avere luogo, è possibile adottare determinate misure affinché il pagamento delle fatture venga effettuato non oltre la loro scadenza, se non addirittura prima della consegna della merce. Nella seguente guida vedremo quindi come richiedere il pagamento anticipato di una fattura.

24

Con la formula "pagamento anticipato", in genere si intende il pagamento effettuato all'azienda fornitrice del bene prima che esso venga consegnato. La somma anticipata può riguardare l'intero importo o una parte di esso, che viene definita acconto. In entrambi i casi al cliente verrà data relativa fattura. La soluzione migliore è sempre quella di definire questi accordi nel momento della compravendita, per evitare spiacevoli disguidi che possono compromettere i rapporti con la clientela. Ma se nell'accordo il pagamento era stato deciso come posticipato ed invece sopraggiunge la necessità di ricevere le somme prima della scadenza, come procedere?

34

Qualora si verifichi questa esigenza, il creditore potrà dunque chiedere al proprio debitore che il pagamento venga effettuato in un data antecedente rispetto a quella prefissata al momento dell'emissione della fattura. Ma siccome il creditore si troverà, in tal caso, in una situazione di difetto nei confronti del debitore, il modo più professionale per comunicare la richiesta è attraverso una comunicazione scritta, specificando le motivazioni che lo hanno costretto ad effettuare questa richiesta.

Continua la lettura
44

Nella lettera dovrà essere indicato anche se la richiesta è rivolta ad una parte del dovuto o all'intera somma. Il creditore concederà, dato il disagio apportato al debitore, uno sconto sulla fornitura da pagare, della quale dovrà indicare la percentuale sulla comunicazione. In questo modo, si avrà una mediazione tra le proprie esigenze e quelle del cliente, trovando un compromesso che facilmente porterà ad una felice soluzione per entrambe le parti. La comunicazione va poi timbrata, firmata e consegnata al debitore. A pagamento effettuato, la somma ricevuta andrà registrata nei registri della contabilità aziendale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Procedere alla messa in mora di un debitore

Quando un'azienda emette una fattura nei confronti di un cliente, essa si aspetta che quest'ultima proceda al più presto al pagamento di quanto dovuto. Quando questo non succede allora il creditore deve agire affinché egli riesca a recuperare il proprio...
Finanza Personale

Come recuperare una fattura non pagata

Oggigiorno, a causa anche e soprattutto della crisi economica che attanaglia il nostro Paese, i commercianti e i venditori in genere non hanno di certo vita facile. Purtroppo, molto spesso capita, un po' a causa della già menzionata crisi, un po' per...
Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera di sollecito

Se pensiamo ad una lettera di sollecito la colleghiamo automaticamente a un pagamento o ad una riscossione mancata. La lettera di sollecito non è piacevole né da ricevere e né da inviare poiché, nella maggioranza dei casi, indica una mancanza di denaro....
Richieste e Moduli

Come scrivere un sollecito di pagamento fattura con riserva applicazione interessi moratori

Per tutelare il creditore durante una transizione, che può vedere il ritardo di un pagamento da parte di un creditore, è stato stabilito una sorta di risarcimento (interessi moratori) con il Decreto Legislativo 9 ottobre 2002, n. 231. Si consiglia,...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare l'incasso di un credito mediante effetti

Un diffuso metodo per regolare certe transazioni commerciali è l'utilizzo degli effetti cambiari, che hanno un valore nominale che il debitore verserà successivamente, così da contabilizzare la transazione con denaro reale. Qua si descrivono le diverse...
Richieste e Moduli

Come compilare una fattura sanitaria

La fattura è un documento molto importante che i medici ed i commercianti sono obbligati a compilare e rilasciare al cliente. Si paga la fattura, oppure lo scontrino, nel momento in cui si usufruisce di beni e servizi di qualsiasi genere. Si tratta di...
Richieste e Moduli

Come e perché fare una lettera di costituzione in mora

La lettera di costituzione in mora è una richiesta che il creditore effettua per iscritto al debitore. Sostanzialmente si chiede di adempiere all'obbligazione che il debitore ha assunto in precedenza. Può trattarsi solitamente del pagamento di una determinata...
Richieste e Moduli

5 cose da sapere se ricevi un decreto ingiuntivo

È meglio che nessuno nella vita riceva un decreto ingiuntivo. Per chi non lo sapesse infatti è un ordine dato da un giudice su base di un creditore. Questo consiste nell'obbligare il debitore ad adempiere all'obbligazione assunta entro 40 giorni solitamente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.