Come richiedere il cambio di residenza

di Gaetano Ciaramitaro tramite: O2O difficoltà: facile

Nel momento in cui dovete fare il cambio di residenza, per motivi personali o lavorativi, sappiate che passerà un po' di tempo dalla richiesta di cambio, che naturalmente andrà effettuata presso il comune in cui si andrà ad abitare. C'è di buono che, per richiedere il cambio di residenza non ci sarà comunque bisogno di compilare moduli complicati, di consegnare una documentazione infinita e di fotocopiare decine e decine di scartoffie. Come potrai leggere in questa guida dovrai, infatti, recarti nell'ufficio comunale dedicato e poi su come richiedere il cambio di residenza te lo spiegheranno i passi di questa guida.

Assicurati di avere a portata di mano: Carta d'identità Patente Certificato di possesso di automobili (nel caso in cui siate intestatari di una macchina)

1 Senza dubbio, se ti sei trasferito o vivi lontano dalla città dove sei nato o dove hai vissuto per un dato periodo della tua vita, potrebbe essere complicato effettuare le più semplici attività quotidiane (votare, ottenere il permesso di parcheggio per residenti o di accesso con l'auto nelle ZTL, aprire un conto corrente, etc.) senza avere la residenza. Se hai deciso di richiedere il cambio di residenza segui questi passi.

2 Innanzitutto devi recarti presso gli uffici del Comune della tua città e, non dimenticare di portare con te alcuni documenti: la tua carta d'identità, la patente, nel caso di possesso di automobili servirà anche il libretto di circolazione di uno o più veicolo a te intestati, la copia contratto d'affitto o del rogito dell'immobile da te posseduto. Tutto questo ti servirà per dimostrare la tua posizione.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 In comune dovrai compilare un foglio con tutti i tuoi dati anagrafici, numero di carta d'identità, numero di patente e.  Se sei in possesso di un automobile dovrai inserire anche i dati del libretto e della macchina.  Approfondimento Come regolarizzare un cambio residenza (clicca qui) Successivamente l'impiegato comunale ti porrà alcune domande.
Chiederà ad esempio la motivazione del cambio di residenza e, se lo spostamento avviene da un'altra città o all'interno della stessa.  Sbrigate queste formalità, l'addetto ti rilascerà un documento che attesta la presentazione della domanda di cambio residenza.  C'è da dire che, non molto tempo fa, era anche necessario aggiornare manualmente, tramite appositi "bollini", anche la patente e il libretto di circolazione.  Oggi, le cose sono cambiate e, non è più necessario, in quanto sarà il comune che provvederà ad informare la motorizzazione civile del cambio di residenza che andrà ad aggiornare la sua base dati.  Una cosa molto importante da ricordare è che, oltre ad informare tutti gli altri enti (azienda in cui lavori, banca, ente per la tassa sui rifiuti ecc.), a seguito della richiesta di cambio residenza, sarai sottoposto ad una visita di controllo da parte della polizia municipale della città, che verificherà la veridicità della tua richiesta.  Dovrai obbligatoriamente apporre un identificativo riconoscibile, ossia la classica targhetta, sul citofono (se presente) ed al momento della visita dovrai dimostrare di vivere nella nuova abitazione, sia essa in locazione o comprata.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: documenti che servono per il cambio di residenza cambio di residenza

Come richiedere il cambio di residenza Come si chiede il cambio di residenza? Fino ad alcuni anni ... continua » Cosa fare in caso di cambio di residenza Il cambio di residenza consiste nello spostamento della propria dimora abituale ... continua » Voto per i cittadini comunitari, come fare I cittadini stranieri, ma solo quelli appartenenti ad una nazione facente ... continua » Come richiedere il certificato di residenza Il certificato di residenza è un documento attestante appunto la residenza ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. ATTENZIONE: tali contributi NON possono essere in alcun modo considerati appelli al pubblico risparmio e\/o sollecitazione all’investimento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.