Come richiedere i permessi per ristrutturare casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si acquista una casa, molte volte si decide di modificarla tramite una ristrutturazione. Durante la pianificazione dei lavori non si devono, però, trascurare tutti i doveri amministrativi. Infatti in base alla tipologia e all'entità dei lavori che andrete a fare, dovrete richiedere dei determinati permessi e presentare delle determinate documentazioni. Questa guida vuole introdurre e far capire la differenza dei permessi e i metodi per richiederli quando si tratta di ristrutturare casa. Si raccomanda di rivolgersi sempre a un specialista. Vediamo quindi insieme come procedere.

26

Occorrente

  • Documentazioni
36

Le ristrutturazioni ordinarie non necessitano di permessi e possono essere compiuti direttamente dal proprietario di casa o da una ditta specializzata. Sarebbe opportuno avvisare l'amministratore del condominio dell'inizio dei lavori e smaltire in maniera idonea i rifiuti derivanti dai lavori. Sebbene anche la manutenzione degli impianti non preveda la richiesta di permessi per iniziare i lavori, bisogna tener ben presente che questi devono essere conformi a precise norme di legge e quindi è consigliabile fare eseguire questi lavori a ditte specializzate in grado di certificare i nuovi impianti.

46

Anche l'impianto elettrico deve essere messo a norma e quindi certificato. Per la rete del gas bisogna chiedere una certificazione di idoneità. In tale certificazione si verificherà che i fori di aerazione e le altre parti connesse all'impianto siano a norma. Per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione straordinaria è necessario compilare alcuni moduli e presentarli all'ufficio competente del Comune in materia di edilizia. Per tali lavori bisogna obbligatoriamente avvalersi di un professionista che segua i lavori, prepari la documentazione, presenti i progetti e la denuncia d'inizio attività (Dia). Quando si presenta la Dia bisognerà anche pagare i Diritti di segreteria.

Continua la lettura
56

I lavori di ristrutturazione vanno iniziati solitamente trenta giorni dopo la presentazione della Dia. Un piccolo stratagemma adoperato da numerosi professionisti per iniziare i lavori il giorno stesso è quello di fare riferimento all'articolo 26 della legge n. 47 del 28/5/95. Terminati i lavori, il progettista deve collaudare i lavori e rilasciare il relativo certificato. Per lavori molto complessi, prevedenti l'aumento di volumetria o abbattimento di pareti esterne, bisognerà necessariamente chiedere una concessione edilizia. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione straordinaria è necessario compilare alcuni moduli e presentarli all'ufficio competente del Comune in materia di edilizia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come detrarre le spese per la ristrutturazione della prima casa

Per chi avesse un'abitazione principale e volesse ristrutturarla può beneficiare delle agevolazioni fiscali governative e usufruire di una detrazione pari al 50% su una spesa massima consentita di 96.000,00 euro (a unità immobiliare) se la ristrutturazione...
Case e Mutui

Come ristrutturare un immobile per la vendita

A volte ci si ritrova nella situazione di essere proprietari di un immobile e di aver preso la decisione di venderlo. In questi casi la prima cosa da farsi è quella di controllare bene lo stato dell'immobile. Infatti, per prima cosa, dovremo operare...
Richieste e Moduli

Come chiedere i permessi per collocare una casa mobile

È fantastico osservare come l’ingegno e l'impegno dell'uomo riesca a creare meravigliose e confortevoli casette su ruote sempre più accessoriate e trasportabili senza grandi difficoltà da un luogo all'altro! Una piccola struttura mobile può essere...
Case e Mutui

Errori da evitare nell'acquisto di una casa da ristrutturare

Comprare una casa costituisce il principale investimento nella vita della maggior parte degli italiani. Diverse sono le modalità che possono essere optate quando ci si approccia al mercato mobiliare per acquistare un immobile: è possibile infatti comprare...
Case e Mutui

Come ristrutturare un immobile destinato all'affitto

Chi possiede più di un immobile si trova davanti ad alcune scelte importanti riguardo il loro utilizzo e la loro gestione. Tra tutte le azioni possibili troviamo l'affitto e la vendita dell'immobile. In alcuni casi potrebbe essere necessaria la ristrutturazione...
Richieste e Moduli

Ristrutturare casa: tutti gli incentivi

Se pensiamo a quello che ci aspetta in occasione dei lavori di ristrutturazione casa, ma soprattutto ai soldi che dobbiamo spendere, è facile che lo sconforto prenda il sopravvento facendoci perdere tutto l'entusiasmo. Invece ristrutturare casa è un'ottima...
Richieste e Moduli

Come usufruire dei permessi della Legge 104

In Italia l'attenzione verso i cittadini più deboli e con problemi a livello fisico è piuttosto alta. Rispetto ad altri Paesi, il nostro è in grado di occuparsi delle necessità più urgenti legate a queste persone. Uno degli aiuti più importanti...
Case e Mutui

Consigli per l'acquisto di una casa da ristrutturare

Avete acquistato casa e ora dovete ristrutturare? Fidatevi: sarà uno dei periodi più stressanti della vostra vita! Ma allo stesso tempo vi darà moltissime soddisfazioni. Pensare alla casa dei vostri sogni, progettarla... E pian piano vederla prendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.