Come richiedere i crediti di lavoro all'INPS

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I crediti di lavoro rappresentano quelle retribuzioni che vengono maturate dal lavoratore nel corso di anni o mesi, per essere riscattati in un secondo momento. È sempre bene preservare il proprio diritto a ricevere le retribuzioni spettanti richiedendo un fondo di garanzia che, in caso di inconvenienti, ve ne garantirà il pagamento. Può accadere, infatti, che per un motivo o per un altro, il vostro capo non sia più in grado di fornirvi la retribuzione dei crediti o il trattamento di fine rapporto (TFR); è in questi casi che dovete rivolgervi all'INPS, l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, e richiedere ciò che vi spetta. A tal proposito, nella seguente guida, vi illustrerò come richiedere i crediti di lavoro all'INPS. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Modello DL80
  • Documentazione apposita
36

Come prima cosa, potete inoltrare la domanda per i crediti di lavoro non ricevuti nel momento in cui si sia verificato: un fallimento, una liquidazione coatta amministrativa, un'amministrazione straordinaria, un'esecuzione individuale, o un concordato preventivo. In questi casi, il fondo di garanzia indennizzerà le vostre ultime tre mensilità, comprese nei 12 mesi precedenti la domanda, e vi erogherà il TFR. Oltre alla retribuzione degli ultimi 90 giorni, il fondo di garanzia copre anche le somme dovute dal datore di lavoro per prestazioni di malattia e maternità, e i ratei della tredicesima.

46

Successivamente, per richiedere le somme all'INPS, nel caso di non pagamento dei crediti di lavoro accumulati, occorre compilare un apposito modulo denominato DL-80, predisposto dall'INPS; mentre per la richiesta del pagamento del TFR la domanda può essere presentata anche in carta semplice. La domanda deve essere presentata presso la sede dell'INPS che ha competenza territoriale nella zona di residenza del lavoratore. Alla domanda deve essere allegata una dichiarazione del curatore comprovante l'esistenza del credito e tutta la documentazione relativa alle condizioni dell'accaduto.

Continua la lettura
56

Difatti, si necessiteranno documentazioni diverse a seconda che si tratti fallimento, liquidazione o concordato preventivo. L'INPS, una volta esaminata la domanda, e verificato il pagamento di eventuali anticipi sul trattamento di fine rapporto eventualmente già ricevuti dal dipendente, provvederà al pagamento delle somme spettanti al dipendente entro sessanta giorni dalla presentazione della domanda. L'importo delle mensilità che corrisponde l'INPS non può superare l'importo del trattamento mensile di integrazione salariale straordinaria. Il pagamento potrà essere riscosso presso un qualsiasi sportello bancario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Le Spese Per Salari E Stipendi

Una delle categorie di scritture contabili che produce, sicuramente, delle maggiori problematiche è quella riguardante le modalità per la contabilizzazione degli emolumenti da corrispondere ai lavoratori dipendenti. La finalità di questa semplice ed...
Finanza Personale

Come recuperare i crediti da lavoro dipendente

La relazione creditore-debitore tra il datore di lavoro e il lavoratore, può causare una sorta di frustrazione, soprattutto se il dipendente diventa delinquenziale. Nella maggior parte dei casi, non si tratta di un percorso chiaro, veloce e facile nel...
Finanza Personale

Consigli per la corretta compilazione del modello 730

Attraverso la compilazione del 730 i lavoratori dipendenti e i pensionati possono effettuale la dichiarazione dei redditi ed eventualmente ottenere il rimborso delle imposte accreditato in busta paga o sulla pensione. In alcuni casi è possibile ricevere...
Previdenza e Pensioni

Come trattare contabilmente il periodo di astensione per maternità

Le assunzioni di impiegate femminili aumentano sempre di più, come dovrebbero, ma anche i problemi non fanno che moltiplicarsi. Quando un datore di lavoro assume una lavoratrice di sesso femminile, essa avrà bisogno di un periodo di astensione dagli...
Aziende e Imprese

Come Determinare Il Ccno

Come facilmente intuibile dal titolo della guida, ora ci dedicheremo a spiegarvi Come determinare il CCNO. Partiamo dal definire questo acronimo: per CCNO, intendiamo il Capitale Circolante Netto. In sostanza, esso è utilissimo per analizzare il bilancio...
Finanza Personale

Come compilare un F24

In Italia il Modello F24 è il prospetto che deve essere utilizzato per il pagamento della maggior parte delle tasse, imposte e dei contributi. Può essere utilizzato sia dai contribuenti non titolari di partita IVA, che non hanno l'obbligo dei effettuare...
Finanza Personale

Pignoramento presso terzi: come funziona

Una delle cose più utili che fa parte della sfera del diritto privato e in particolar modo dei diritti di paranzia (pegno, privilegi e ipoteche) è rappresentata proprio dalla fattispecie del pignoramento. Di cosa si tratta? Il pignoramento altro non...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare i contributi INPS di una badante

Quando qualcuno in famiglia non è più autosufficiente, si cerca di trovare un aiuto in quanto tra lavoro e famiglia non ci si può dedicare alla loro cura come si vorrebbe. In questo caso, l'ideale sarebbe quella di assumere una badante a tempo pieno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.