Come richiedere gli assegni familiari

di Chiara Ravenna tramite: O2O difficoltà: facile

Se hai dei familiari a tuo carico e non raggiungi la soglia di reddito stabilita annualmente, hai diritto, per ciascun componente della propria famiglia ad un assegno familiare. Si parla pertanto della moglie, anche se separata purché sia a carico, dei figli minorenni, dei figli iscritti alla scuola media inferiore (fino ai 21 anni), dei figli universitari (fino ai 26 anni) e dei figli inabili al lavoro. Se rientri in una di queste possibilità, vi consigliamo di seguire questa semplice ed esauriente guida per richiedere gli assegni, in quanto vi spiegheremo come procedere.

Assicurati di avere a portata di mano: internet

1 Il sito dell'INPS fornisce tutte quante le informazioni necessarie sia per quanto concerne coloro che ne hanno diritto, sia per quanto riguarda la presentazione della domanda di assegni familiari. La richiesta deve essere effettuata obbligatoriamente in maniera telematica, ossia attraverso il portale dell'INPS, oppure il call center o presso un patronato. Nel primo caso, è necessario utilizzare il codice PIN che viene fornito dallo stesso ente, in modo tale da poter aver accesso al servizio on line presente nel sito ufficiale dell'istituto. Nel secondo caso, invece, è necessario comporre il numero 803164 da rete fissa (è una chiamata gratuita), oppure telefonare al numero 06164164 da rete mobile (in questo caso i costi che variano da compagnia a compagnia). Una volta telefonato al call center dell'INPS, un operatore fornirà tutte le indicazioni necessario, seguendo l'utente nelle singole operazioni da effettuare. Per concludere, è possibile rivolgersi al proprio Centro di Assistenza Fiscale di fiducia, il quale seguirà la pratica ad un prezzo contenuto.

2 Un altro aiuto sono gli assegni per il nucleo familiare, che spettano alle famiglie che non raggiungono un determinato reddito indicato anno per anno. Precisamente, spettano sia ai lavoratori dipendenti che ai pensionati. Sempre nel sito dell'INPS è possibile trovare i soggetti che possono essere considerati parte del nucleo familiare. In questo caso, le domande devono essere presentate al proprio datore di lavoro, per quanto riguarda gli occupati dipendenti. Invece la domanda deve essere presentata all'INPS, nelle modalità sopra descritte, per i restanti lavoratori. In tutti i casi, la documentazione che si deve avere a portata di mano, sia nel caso in cui si presenta il modello al proprio datore di lavoro sia ci si avvale del servizio telematico dell' INPS, sono quelli anagrafici di tutti quanti i componenti familiari, ed il modello della Certificazione Unica, dal quale sarà possibile acquisire i dati relativi al reddito, riferiti all'anno precedente.

Continua la lettura

3 Può capitare, comunque, di essersi dimenticati di effettuare la richiesta degli assegni o semplicemente sono scaduti i termini per presentare la domanda.  La normativa attualmente vigente prescrive la richiesta degli assegni in cinque anni.  Approfondimento Consigli per la corretta richiesta degli assegni familiari (clicca qui) Questo significa, pertanto, che sono previsti 5 anni di tempo per richiedere gli eventuali arretrati.  In questo caso, non esiste una procedura particolare, ma si deve procedere come vi abbiamo indicato precedentemente.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: www.inps.it

Come calcolare gli assegni famigliari Come richiedere gli arretrati degli assegni familiari Come compilare il modulo per gli assegni familiari Come compilare la domanda per assegni familiari

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. ATTENZIONE: tale contributo NON può essere in alcun modo considerato appello al pubblico risparmio e\/o sollecitazione all’investimento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli