Come redigere un comodato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Stipulare un contratto con cui una persona (detta comodante) concede ad un'altra persona (detta comodataria) un bene. Il comodatario potrà servirsi di quel bene per un periodo di tempo determinato e poi dovrà restituirlo al comodante. Di conseguenza, il bene da concedere in comodato, che può essere mobile o immobile, deve essere inconsumabile affinché possa essere poi riconsegnato al suo legittimo proprietario. In quale forma e come bisogna redigere un comodato? Scopriamolo nei passi che seguono.

26

Innanzitutto, per stipulare o redigere un contratto di comodato occorre fare riferimento alla normativa che lo regola che è descritta nel libro quarto del Codice Civile. Gli articoli dedicati al comodato d'uso sono quelli che vanno dal 1803 al 1812 che rientrano nel capo XIV il cui titolo è "Del Comodato". La definizione del comodato lo indica come contratto reale poiché si perfeziona con la consegna del bene stesso. Allo stesso tempo il comodato è un contratto unilaterale in quanto solo il comodatario è soggetto obbligato: è l'unico infatti ad avere l'obbligo di restituire il bene alla scadenza del contratto.

36

Oltre ai dati di comodante e comodatario, all'atto di redigere il contratto bisogna indicare con precisione l'oggetto che viene ceduto in uso gratuito. Occorrerà poi specificare il periodo del comodato, ovvero chiarire la data di inizio e la data di fine per fissare un momento certo in cui il bene dovrà essere restituito. Per redigere un comodato valido a tutti gli effetti e che non si presti a situazioni poco chiare, è meglio indicare anche la destinazione d'uso per cui il bene viene momentaneamente ceduto.

Continua la lettura
46

Altro aspetto assolutamente da conoscere per redigere un comodato d'uso riguarda il lato economico. Il comodato è essenzialmente gratuito. Non esiste un comodato d'uso che preveda un corrispettivo in denaro. In questo caso si sarebbe in presenza di un'altra forma di contratto, ad esempio un contratto di locazione o di noleggio. Per redigere un comodato d'uso gratuito si può optare sia per la forma scritta che per la forma verbale. Sicuramente la prima offre maggiori garanzie e sicurezze per entrambi i contraenti. Nell'ambito del comodato vanno specificati infatti alcuni aspetti in modo dettagliato.

56

Per registrarlo occorre rivolgersi all'Agenzia delle Entrate, munendosi di tre copie del contratto e di altrettante marche da bollo dal valore di 16 euro l'una. Bisogna inoltre compilare il modello 69, disponibile presso l'Agenzia stessa ed effettuare il versamento dell'imposta di registrazione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La registrazione del comodato è particolarmente consigliata quando è stipulato con imprese o per motivi professionali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come ottenere il contrassegno di sosta per residenti a Roma

Roma è una delle città più visitate d'Italia. Ad ammirare il suo bagaglio storico e culturale non sono soltanto i visitatori stranieri, ma anche quelli italiani, affascinati dalla bellezza della Capitale. Questo immenso flusso di turisti crea inevitabilmente...
Case e Mutui

Come cedere il diritto di abitazione

Come stabilito dall'Articolo 1022 del Codice Civile, l'abitazione è il diritto reale di godere di un immobile altrui che concede al titolare la possibilità di vivere nella casa in quesione coerentemente con i bisogni propri e della propria famiglia....
Case e Mutui

Contratti locazione: le 5 tipologie di affitto

Se hai una casa nella quale non risiedi e che non utilizzi in modo continuativo una soluzione per ripagarsi delle spese è quella di metterla a reddito ossia fare in modo che questa si possa pagare da sola e magari generare una rendita passiva. In questa...
Richieste e Moduli

Come disdire un contratto telefonico

La stipula di un contratto telefonico, sia per quanto riguarda la rete fissa che per quella mobile, può essere liberamente cambiata da ogni utente in qualsiasi momento. Spesso sono le numerose promozioni delle società telefoniche ad incentivare il cambio...
Richieste e Moduli

Come compilare una bolla di reso merci

La bolla di reso merci, conosciuta anche con la sigla di DDT, rappresenta un documento di trasporto che viene utilizzato per giustificare il passaggio di una determinata merce, da una persona ad un'altra. È entrata in vigore con il DPR 472/96 e va a...
Case e Mutui

Come comunicare una cessione di fabbricato

Quando si possiedono dei fabbricati di proprietà, è possibile dopo un determinato tempo di vederli; questo deve avvenire con determinate procedure naturalmente legali e con la presenza di un notaio. La cessione può essere come un atto di compravendita...
Banche e Conti Correnti

Come cambiare la carta ad un apparecchio Pos

I pagamenti con il pos oggi rappresentano un mezzo di pagamento estremamente comodo, donando la possibilità di effettuare i pagamenti senza il contante. Essi, offrono diversi metodi per convalidare l'identità del titolare della carta di credito e per...
Case e Mutui

Affitti nero: come tutelarsi

Ci sono molte irregolarità, a livello legislativo, che riguardano l'Italia. Al giorno d'oggi, nel nostro Paese, ormai quasi la stragrande maggior parte degli inquilini pagano un canone mensile sull'affitto, maggiore rispetto a quello che è già stato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.