Come recuperare i crediti da lavoro dipendente

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La relazione creditore-debitore tra il datore di lavoro e il lavoratore, può causare una sorta di frustrazione, soprattutto se il dipendente diventa delinquenziale. Nella maggior parte dei casi, non si tratta di un percorso chiaro, veloce e facile nel recuperare tutto il denaro da parte del dipendente. Soluzioni forti come il sequestro dei salari, sono perseguibili penalmente. La presentazione di una querela, può costare più soldi rispetto al valore del debito. Questo significa che la prospettiva per il successo dipende dalla volontà del dipendente nel collaborare con il datore di lavoro. In questa guida, saranno illustrate tutte le indicazioni utili, su come recuperare completamente o in parte, i crediti da lavoro dipendente. Si suggerisce di seguire passo dopo passo quanto segue così da non commettere errori o mancanze che potrebbero fa solamente perdere parecchio tempo. Buona lettura.

25

Trattativa

Facendo un esempio pratico, nel caso in cui abbiate dato le dimissioni e l'azienda non vi paga il TFR (trattamento di fine rapporto), dovete subito organizzare un incontro per poter dar luogo ad una trattativa. In tal caso, l'azienda vi proporrà il pagamento dell'80 per cento del TFR ma dilazionato. Potete decidere di accettare e con il datore di lavoro, dovrete recarvi all'Ufficio Provinciale del Lavoro, per dar luogo ad un'intesa che costituirà titolo esecutivo.

35

Decreto ingiuntivo

Qualora non accettasse il TFR nella misura dell'80 per cento e dilazionato, dovete subito recarvi dal vostro avvocato di fiducia, intraprendendo la strada del decreto ingiuntivo. Per rendere tale decreto esecutivo, dovrete attendere il tempo necessario, di regola non meno di 4 mesi. L'avvocato comunque guiderà sulla corretta strada e potrebbe anche riuscire a restringere i tempo ma comunque non meno di 3 mesi.

Continua la lettura
45

Istanza di fallimente

Qualora dopo la sentenza l'azienda non dovesse pagarvi ciò che vi spetta, non vi resterà che procedere con l'istanza di fallimento. Tenete comunque presente che gran parte dei vostri crediti, potrebbero essere insoddisfatti, in quanto buona parte del patrimonio dell'azienda in questione, sarebbe priva di un patrimonio sufficiente. Per avere più garanzie, si consiglia vivamente di effettuare l'iscrizione al Fondo di Solidarietà dell'INPS, il quale provvederà a coprirvi le ultime tre mensilità che non vi sono state corrisposte, nonché il TFR che vi spetta. È importante stare attenti a ciò o si rischia di perdere delle mensilità che di diritto devono essere in mano al lavoratore.

55

Redigere una diffida

Un ulteriore modo di procedere al recupero dei crediti di lavoro dipendente, consiste nel redigere una diffida scritta al datore di lavoro, avvalendovi del vostro avvocato di fiducia. In alternativa, provate con il tentativo di conciliazione direttamente alla Direzione Provinciale del Lavoro, dove tenterete di arrivare ad un accordo con il datore di lavoro per evitare il giudizio in tribunale. Adesso che la guida è terminata è possibile recuperare i crediti da lavoro dipendente, l'importante è seguire tutti i passi alla lettera per evitare di presentarsi nei vari uffici ed essere in carenza di qualche documento e dover, quindi, ripetere tutta la procedura. Non resta che augurare buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Consigli per la corretta compilazione del modello 730

Attraverso la compilazione del 730 i lavoratori dipendenti e i pensionati possono effettuale la dichiarazione dei redditi ed eventualmente ottenere il rimborso delle imposte accreditato in busta paga o sulla pensione. In alcuni casi è possibile ricevere...
Aziende e Imprese

Come trattare gli anticipi ai dipendenti in contabilità generale

Generalmente le imprese di grandi dimensioni, riconoscono al personale degli anticipi sulle spettanze già maturate. Dal punto di vista del datore di lavoro, tali anticipi fanno sorgere dei crediti verso i dipendenti, che poi devono essere registrati...
Aziende e Imprese

Come annotare le retribuzioni in partita doppia

Se ti trovi in questa pagina significa che sei alle prese con un libro giornale ed una partita doppia, e sia che tu sia uno studente in cerca di aiuto e suggerimenti per capire il procedimento e prendere un bel voto a scuola, sia che tu sia alle prese...
Richieste e Moduli

Come accedere al fondo di garanzia INPS

Quando si parla di Fondo di Garanzia INPS ci si riferisce a quello strumento che l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale mette a disposizione dei lavoratori per la riscossione del TFR (Trattamento di Fine Rapporto) e dei crediti di lavoro in caso...
Lavoro e Carriera

Come diventare un addetto di recupero crediti

Al giorno d'oggi sono tante le persone che decidono di intraprendere la carriera di addetto di recupero crediti. Si tratta di una professione che può essere intrapresa da tutti, anche se necessita di un certo carattere e carisma. Inoltre chi vuole diventare...
Lavoro e Carriera

Come funziona il contratto di apprendistato

Le assunzioni fatte dai datori di lavoro, pubblici o privati, per i giovani che hanno un'età compresa tra i 15 ed i 29 anni prevedono un contratto particolare, cosiddetto "di apprendistato". Quest'ultimo è indispensabile per poter ottenere nel tempo...
Finanza Personale

Come distinguere il pignoramento del quinto dello stipendio dalla cessione del quinto

In periodi di crisi come questo, purtroppo, si sente sempre più spesso parlare di pignoramento del quinto dello stipendio o della cessione del quinto. Quali sono le differenze tra queste due situazioni finanziarie? Chi ricorre all'una o all'altra? Il...
Previdenza e Pensioni

Come trattare contabilmente il periodo di astensione per maternità

Le assunzioni di impiegate femminili aumentano sempre di più, come dovrebbero, ma anche i problemi non fanno che moltiplicarsi. Quando un datore di lavoro assume una lavoratrice di sesso femminile, essa avrà bisogno di un periodo di astensione dagli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.