Come presentarsi al meglio a un colloquio di lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un passo decisivo nell'incontro tra offerta e domanda di un posto di lavoro è l’immagine che si trasmette di sé. Ecco perché è indispensabile valorizzare le proprie competenze professionali cercando di far capire di essere un buon candidato, per questo allo stesso tempo oltre a ciò che dirai sarà importante anche apparire nel modo giusto. In questa piccola guida, potrete apprendere tutto quanto è necessario per farei i passi giusti durante il colloquio. Vediamo quindi come presentarsi al meglio a un colloquio di lavoro.

27

Uomini

Per gli uomini è consigliabile tagliarsi la barba e sistemare i capelli affinché diano un segno d’ordine. Indossare un completo con la camicia è sicuramente un modo vincente per presentarsi al colloquio di lavoro, se non ci si sente troppo a disagio aggiungere la cravatta è una buona idea soprattutto se l’azienda che ci ha contattato per il colloquio di lavoro è una società di consulenza o un istituto di credito.

37

Donne

Le donne che si presentano ad un colloquio di lavoro, invece, dovrebbero evitare di indossare gonne troppo corte, scollature troppo accentuate; meglio un vestire sobrio e distinto e a seconda dell’azienda che ci contatta per il colloquio di lavoro, indossare anche la giacca. Al colloquio di lavoro è anche importante evitare di presentarsi con un trucco troppo forte.

Continua la lettura
47

Raccomandazioni

Una volta giunti a destinazione per il colloquio di lavoro è bene ricordare di spegnere il cellulare e rileggere gli appunti che abbiamo relativi all'azienda che ci ha chiamati per il colloquio di lavoro. Una volta presentati con il selezionatori, inizierà il vero colloquio di lavoro. Rispondere alle domande sempre in modo chiaro ed esauriente è molto importante. E’ bene parlare di se stessi, mostrandosi sicuri ed evitando di sminuire le esperienze fatte (es. Baby sitter) sono comunque informazioni necessarie all'interlocutore per conoscerci meglio.

57

Comunicazione paraverbale

La comunicazione paraverbale è legata al modo in cui le parole sono emesse e comprende: il tono, il volume, il timbro di voce, la cadenza, ecc…Bisognerà utilizzare un tono di voce non troppo alto e squillante e tantomeno troppo basso quasi impercettibile, un tono deciso con le varie pause dovute e senza parlare troppo velocemente o troppo lentamente, sarebbe certamente l'ideale.

67

Comunicazione non verbale

La comunicazione non verbale, invece, è legata assolutamente al linguaggio del corpo e, quindi, concerne la postura assunta, i gesti volontari e non, i movimenti del mittente del messaggio comunicativo. Quindi si dovrà di sembrare a proprio agio ma senza esagerare per non sfociare nella mancanza di rispetto, evitando altresì di gesticolare troppo teatralmente. I tre livelli di comunicazione devono essere coerenti tra loro per conferire un unico significato alla comunicazione e per esprimere nel miglior modo il nostro obiettivo.

77

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come presentarsi ad un colloquio di lavoro

Un colloquio di lavoro è sempre fonte di grande preoccupazione: si teme di non essere all'altezza della situazione e di non fare la figura voluta, si ha paura di non riuscire a dare la giusta impressione e quindi di non essere assunti. Mani sudate, voce...
Lavoro e Carriera

Come vestirsi per un colloquio di lavoro

Scegliere l'abbigliamento adeguato in base alle diverse occasioni, riveste un ruolo fondamentale al fine di presentarsi sempre in perfetta sintonia. In un periodo di profonda carenza di lavoro, fare una buona impressione durante un colloquio lavorativo...
Lavoro e Carriera

10 errori da evitare nel colloquio di selezione

Il colloquio di lavoro è l'ultimo ostacolo che ci troviamo di fronte prima di poter accedere alla posizione lavorativa a cui tanto aspiriamo. Ma è proprio questo il momento in cui rischiamo di rovinare tutto. Per evitare di sbagliare, è sufficiente...
Lavoro e Carriera

Come presentarsi ad un'azienda

Stiamo vivendo un periodo in cui ottenere un lavoro è un privilegio per pochi, così come è un privilegio lavorare con un contratto regolare che consenta di avere una buona e duratura retribuzione. Riuscire a presentarsi nel modo migliore ad un'azienda...
Lavoro e Carriera

Superare i colloqui: 10 consigli

I colloqui di lavoro sono spesso uno scaglione complesso da superare, tanto per i giovani quanto per i meno giovani. Le possibilità di commettere errori e dunque darsi da soli la cosiddetta zappa sui piedi è un rischio costante, specialmente per chi...
Lavoro e Carriera

Cosa mangiare prima di un colloquio di lavoro

Trovare lavoro oggi è veramente un'impresa ardua. Le poche aziende che ancora riescono ad assumere sono sempre più selettive, per questo un aspirante dipendente dovrà presentarsi al colloquio nelle migliori condizioni psicofisiche, mentali ed estetiche....
Lavoro e Carriera

Come prepararsi per un primo colloquio di lavoro

Con i tempi di crisi che abbiamo le possibilità di essere chiamati per un colloquio di lavoro sono minori rispetto a qualche anno fa. Se si riesce ad essere selezionati da un'azienda è importante non fallire questa opportunità. Per essere assunti è...
Lavoro e Carriera

10 consigli per fare colpo a un colloquio di lavoro

Per trovare lavoro è necessario sempre fare un colloquio mirato ed esporre tutte le proprie capacità. In un colloquio lavoro è importante capire se la persona che si cerca per una determinata posizione, è adatta o meno a ricoprire un posto preciso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.