Come presentare un'istanza in autotutela per gli accertamenti Tarsu

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Hai ricevuto degli accertamenti ingiustificati da parte dell'amministrazione comunale riguardanti il tributo Tarsu? La legge mette a disposizione del cittadino la possibilità di presentare un'istanza in autotutela per riparare all'errore. Ovviamente ciò è possibile solo se il cittadino è dalla parte della ragione e si è in presenza di un errore da parte dell'amministrazione comunale, poiché dichiarare il falso è un reato grave.

28

Occorrente

  • Planimetrie dell'immobile
  • Pazienza e tempo
38

Innanzitutto bisogna analizzare con attenzione a quale immobile e a quali annualità si riferisce l'accertamento ricevuto.
Nel testo dell'accertamento sono riportati i dati catastali di riferimento (ad esempio: foglio 1, numero 25, subalterno 2), il numero di metri quadrati dichiarati dal proprietario dell'immobile e i metri quadrati considerati dal comune. È importante comprendere quali sono i parametri che danno la somma totale dell'accertamento che è data da: la differenza tra metri quadrati dichiarati e accertati dall'amministrazione, moltiplicata per la tariffa, più la sanzione e gli interessi.

48

Ad esempio, un proprietario ha dichiarato 80 mq per il suo appartamento, ma il comune ne contesta 100 poiché questa è la superficie reperibile a catasto.
È necessario calcolare l'effettiva superficie calpestabile dell'appartamento, misurando tutti i locali e tralasciando i vani scale, i locali tecnologici e i balconi. Se la superficie corrisponde effettivamente a 80 mq, si può presentare un'istanza di autotutela in carta semplice.

Continua la lettura
58

Bisogna scrivere su un foglio bianco:

"Luogo, data
Oggetto: istanza di autotutela accertamento tarsu numero/anno.

Io sottoscritto Nome Cognome, avendo ricevuto in data accertamento TARSU (numero relativo all'immobile), dati catastali (foglio, numero, subalterno), dichiaro quanto segue: in base alle misurazioni effettuate sulla superficie calpestabile, la superficie effettivamente imputabile a ruolo TARSU è di metri quadrati 80 e non 100 come da voi accertati, .
Chiedo pertanto la revisione del procedimento a mio carico.

Firma."

È importante allegare una planimetria dell'immobile o richiedere un sopralluogo da parte del tecnico comunale.

68

Un possibile errore da parte dell'amministrazione comunale può essere dato dall'accertamento di locali inutilizzabili (sottotetti bassi, locali inagibili, abitazioni vuote). In questo caso si può richiedere l'annullamento presentando la documentazione necessaria e specificando le ragioni di tale richiesta. I locali devono necessariamente essere inutilizzati e vuoti: non devono esserci utenze attive (energia elettrica o acqua corrente). Per gli appartamenti, è sufficiente svitare le lampadine e chiudere l'acqua o dimostrare che non ci sono consumi relativi a queste utenze. L'incaricato comunale ha la facoltà di effettuare un controllo e verificare che le dichiarazioni siano vere.

78

Una volta pronta la documentazione, bisogna consegnarla all'ufficio protocollo del comune indirizzandola all'Ufficio Tributi, e richiederne una copia protocollata (che avrà valore di prova). È importante rilasciare un recapito in modo da poter esser contattato facilmente in caso di necessità e chiarimenti.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Hai 60 giorni di tempo per presentare la tua istanza
  • Cerca di parlare con l'impiegato dell'ufficio tributi, saprà aiutarti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come ottenere l'esenzione della tassa sui rifiuti urbani

Le Amministrazione Comunali prevedono ogni anno delle facilitazioni nei pagamenti per chi ha delle difficoltà economica. Queste persone possono quindi avvalersi dell'esenzione dal pagamento della TARSU (tassa per i rifiuti solidi urbani). Per richiedere...
Finanza Personale

Come fare ricorso contro un avviso di accertamento

Quando si parla di avviso di accertamento generalmente si intende un atto che viene emesso dalla Pubblica Amministrazione quando un soggetto non effettua il pagamento di una determinata imposta. Tuttavia è possibile fare ricorso contro un avviso di accertamento...
Finanza Personale

Come calcolare la Tarsu

Il decreto legislativo numero 507 del 15 novembre 1993, ha previsto, per dentro i confini italiani, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. L'applicazione di questa tassa è delegata dallo Stato centrale, alle istituzioni comunali presenti...
Richieste e Moduli

Come chiedere la riduzione Tarsu per distanza cassonetti

I comuni italiani in seguito ad un'apposita delibera, sono tenuti a monitorare le strade pubbliche nelle immediate vicinanze dei centri abitati, e a distribuire in determinate zone dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti. Se ciò non è stato eseguito,...
Finanza Personale

Come richiedere la riduzione della TARSU

Le tasse ogni anno tendono ad aumentare, ed in questo particolare periodo di crisi dove il lavoro è sempre meno, riuscire a pagarle tutte non è mai un'impresa molto semplice. Tuttavia esistono particolari casi in cui è possibile richiedere una riduzione...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso per una multa in autotutela

Come vedremo nel corso di questa guida, nel caso in cui si sia ricevuta un multa (un verbale di infrazione al codice della strada), e si ritenga che l'atto sia sbagliato o comunque contrario alla legge, è possibile provare a chiedere l'annullamento (effettuando...
Richieste e Moduli

Come pagare meno TARSU preparando il compost con i rifiuti di cucina

La TARSU è la tassa per lo smaltimento dei rifiuti tossici urbani, introdotta in Italia con il decreto n°507 del 2003. È una spesa che bisogna pagare al Comune per ricevere un servizio di smaltimento e raccolta dei rifiuti stradali o anche per la pulizia...
Aziende e Imprese

L’organizzazione sindacale e l’autotutela collettiva: i principi fondamentali

I sindacati sono degli enti che si occupano della tutela dei diritti dei lavoratori durante il loro rapporto di lavoro. Se siamo molto interessati a questa particolare tematica e ci piacerebbe approfondirla maggiormente, non dovremo fare altro che ricercare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.