Come partecipare ad una gara di appalto pubblica

di Daniele Squizzato tramite: O2O difficoltà: media

Tutti possono partecipare ad una gara di appalto pubblica. Le ditte che hanno i requisiti che prevede il bando di concorso, devono debitamente informarsi sui termini e le regole del concorso prima di effettuare la richiesta. Una volta effettuata la domanda, la ditta che si aggiudica i lavori, sarà quella che offre il prezzo più vantaggioso (più conveniente a parità di qualità del lavoro). La legge che regola oggigiorno le gare d'appalto è il Decreto Legislativo 163/2006 del luglio 2006, meglio conosciuto come "Codice dei contratti pubblici" ovvero il regolamento Dpr 207/2010 che ha sostituito il precedente
Vediamo quindi in questa guida come fare e quali certificati occorrono per partecipare ad una gara di appalto pubblica.

1 Se avete la fortuna di essere titolare di una ditta che fa ricerca di appalti presso la pubblica amministrazione, dovete essere super aggiornati e prestare molta attenzione ai tempi di emissione dei banci presso i comuni, le province e le regioni. Infatti se dovete partecipare ai bandi di concorso messi a disposizione della vostra regione, dovete rispondere entro i termini stabiliti dal concorso stesso. La gara infatti è una procedura amministrativa dove attraverso dei bandi pubblici, si cercano delle ditte capaci di eseguire dei lavori su opere pubbliche e nel rispetto delle normativa elencate nel bando. Il procedimento si attua in varie fasi che elencheremo in questo articolo.

2 Per prima cosa, la legge vuole che venga pubblicato un bando e venga apposto presso l’albo dell’autorità che lo emette, non che sul sito della stessa. Potrete trovare anche l’elenco dei bandi aggiornati presso alcune pubblicazioni autorizzate da decreto del ministero. Una volta che avrete applicato correttamente, non vi resterà che consegnare le buste contenenti una vostra autocertificazione e la verifica dei documenti consegnati. Infine ci sarà la gara pubblica per verificare le offerte economiche delle varie ditte che avranno partecipato al concorso. Un piccolo suggerimento per avere una maggiore probabilità di vincita è essere sempre reali nella definizione dei prezzi e costi senza cercare di lucrare sui costi. Nella gara dovrete specificare i seguenti elementi: valore tecnico dell'opera, il prezzo più basso, valore estetico dell'opera, costi di manutenzione, costi di gestione, caratteristiche dell'opera, e infine dettaglio non trascurabile il tempo previsto per la realizzazione dell’opera. Ricordate che per partecipare alla gara dovete attenervi scrupolosamente alle istruzioni che vengono date nel bando, pena l'esclusione dal bando.

Continua la lettura

3 Prima di tutto viene pubblicato un bando al quale voi parteciperete se siete interessati, poi avverrà la gara con la relativa aperture delle buste contenenti una vostra autocertificazione e la verifica dei documenti consegnati.  Infine ci sarà la gara pubblica per verificare le offerte economiche delle varie ditte.  Approfondimento Come partecipare ad una gara d'appalto (clicca qui) Per avere una maggiore probabilità di vincita, si devono seguire i seguenti: valore tecnico dell'opera, il prezzo più basso, valore estetico dell'opera, costi di manutenzione, costi di gestione, caratteristiche dell'opera, e il tempo previsto (tempo necessario per realizzare l'opera).  Ricordate che per partecipare alla gara dovete attenervi scrupolosamente alle istruzioni che vengono date nel bando, altrimenti il minimo errore, la pena sarà l'esclusione dal bando.

I documenti necessari per partecipare a una gara d'appalto Come produrre la documentazione necessaria per partecipare ad una gara Come partecipare a un concorso Come partecipare ai concorsi pubblici

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. ATTENZIONE: tale contributo NON può essere in alcun modo considerato appello al pubblico risparmio e\/o sollecitazione all’investimento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli