Come ottenere una sentenza contro un debitore

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Spesso ci si ritrova in situazioni paradossali dove l'elargitore di una somma di denaro o di un bene materiale veda sfumare la sua fonte di guadagno o l possibilità di avere indietro il suo denaro. In questi casi come muoversi? L'unica soluzione che abbiamo, specie se si tratta di un ingente somma si denaro, è quella di ottenere una sentenza in tribunale che costringa il nostro debitore a restituirci la somma dovuta. Ma questa operazione, che viene chiamata in gergo "Provvedimento di richiesta del decreto ingiuntivo", non è facile e sopratutto ci sono molte leggi e articoli che chiariscono quando è possibile richiedere e ottenere una sentenza contro un debitore.

27

Occorrente

  • Manuale "Codice di procedura civile"
37

I requisiti per ottenere una sentenza, la cui richiesta viene chiamata decreto ingiuntivo, sono presenti nell'articolo 633 del codice di procedura civile. Questo articolo, avverte che l'unico modo che ha l'offerente, della somma di denaro, di richiedere la sentenza è quello di una prova scritta dell'avvenuto pagamento, o se il credito riguarda spese notarili o giudiziarie o rimborsi spettanti ai notai o altri esercenti di una libera professione.

47

La prova scritta, sarà presa in carico da un giudice che ne valuterà l'identicità e l'autorevolezza. Spetterà proprio al giudice decidere se concedere il decreto disgiuntivo o meno. Nell'articolo 634 del codice di procedura civile, sono presenti tutti i documenti validi come prova scritta di pagamento e tra questi troviamo (email, fax e fotocopie).

Continua la lettura
57

Per ottenere una sentenza, per prima cosa quindi bisogna rivolgersi o al tribunale competente o al giudice di pace. Questi verranno interpellati tramite una domanda nella quale saranno riferite le parti, il domicilio di chi ricorre e alla quale saranno annesse e allegate tutte le prove e i documenti del caso.

67

Molto importante e da tenere a conto è il fatto che entro 40 giorni l'ingiunto potrebbe richiedere l'opposizione al decreto ingiuntivo se in possesso di prove certe o altri documenti. In questo caso il creditore potrebbe osservare un rovesciamento dei ruoli, se lui stesso non ha un documento che provi il passaggio del denaro o dei beni nelle mani del debitore. Molto spesso queste situazioni si verificano quando il passaggio del denaro avviene all'interno della famiglia e non si hanno prove certe dell'avvenuto pagamento.

77

L'unico consiglio che può esservi utile è quello di mettere in chiaro le idee su tutti i documenti a vostra disposizione che vi garantiscano la vittoria della sentenza e solo successivamente procedere alla richiesta del decreto ingiuntivo, così da non cadere in errori e a ribaltamenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Pignoramento della pensione

Quando la pensione si pignora, si avvia un procedimento di pignoramento presso terzi. Il creditore il quale vanta dei crediti nei confronti di un soggetto debitore, può avvalersi di strumenti per il recupero dei propri crediti. Le somme di denaro in...
Richieste e Moduli

5 cose da sapere se ricevi un decreto ingiuntivo

È meglio che nessuno nella vita riceva un decreto ingiuntivo. Per chi non lo sapesse infatti è un ordine dato da un giudice su base di un creditore. Questo consiste nell'obbligare il debitore ad adempiere all'obbligazione assunta entro 40 giorni solitamente....
Richieste e Moduli

Atto di precetto: come difendersi

Con l'espressione atto di precetto si intende far riferimento alla procedura mediante la quale il creditore notifica al proprio debitore l'intenzione di dare inizio ad un'esecuzione forzata. È pertanto necessario, prima di cominciare l'esproprio dei...
Richieste e Moduli

Il ricorso per decreto ingiuntivo

Vediamo perciò come dovrete procedere, se siete interessati a tale argomento, successivamente vi sarà spiegato come eseguire il ricorso per decreto ingiuntivo correttamente. Con il termine "decreto ingiuntivo", si intende il rimedio mediante il quale...
Aziende e Imprese

Come fare un decreto ingiuntivo

Il decreto ingiuntivo è il provvedimento attraverso il quale il giudice competente tutela il diritto al credito di chi ne fa ricorso. Solitamente il debitore è tenuto a saldare il dovuto entro quaranta giorni dalla notifica; il l procedimento di ingiunzione...
Aziende e Imprese

Come Richiedere l'ammissione al passivo fallimentare

Il fallimento di un'azienda scatta nel momento in cui si verifica la morosità dell'imprenditore, il quale è responsabile di un inadempimento delle sue obbligazioni. Secondo la legge fallimentare, vi sono altri indicatori di insolvibilità. Tra questi...
Aziende e Imprese

Come avviare la procedura di fallimento della propria attività

Accade sempre più spesso di dover chiudere la propria attività, a causa di una mancata o di un'insufficiente fatturazione. Gli aspetti procedurali del processo di bancarotta sono regolati dalle norme di procedura fallimentare, che fanno parte del diritto...
Aziende e Imprese

Come Recuperare Un Credito Su Fattura

Per chi ha un'attività in proprio è necessario tutelarsi e riscuotere i propri crediti. A volte infatti capita che, dopo aver emesso una fattura di vendita ad un cliente, e purtroppo quest'ultimo sia diventato un cattivo pagatore, ed il credito rimanga...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.