Come ottenere un rimborso IVA

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'IVA (Imposta sul valore aggiunto) è una tassa adottata, a livello mondiale, da 68 Paesi. Viene applicata sul valore aggiunto, in fase di produzione e scambio, di beni servizi. In Italia entrò in vigore nel 1972 e fino ad oggi, l'aliquota massima, è arrivata al 22%. Nel caso in cui l'importo delle detrazioni superi quello dell'IVA dovuta, si può procedere con la richiesta di un rimborso dell'IVA. Grazie al Decreto Fiscale 193/2016 alcune regole sui rimborsi sono cambiate. Con questa guida vediamo qualche dettaglio in più su come ottenere un rimborso IVA.

27

Chi può richiedere il rimborso dell'IVA

Un contribuente può ottenere un rimborso Iva se, a seguito della dichiarazione dei redditi, si ritrova un credito. Per richiederlo non serve seguire delle contorte procedure burocratiche. Prima di tutto, bisogna tener conto che la soglia massima di credito, per cui si può richiedere facilmente un rimborso, è pari a 30mila euro.

37

Come procedere con la richiesta di rimborso libero

Grazie al nuovo decreto, le richieste di rimborso relative a crediti fino a 30mila non devono essere accompagnate da attestazioni di solidità patrimoniale, garanzie, Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva) e visto di conformità. Questi adempimenti burocratici, però, non verranno applicati se il contribuente deciderà di usufruire del credito in compensazione. In quest'ultimo caso si applicheranno le regole della precedente normativa.

Continua la lettura
47

Come viene fatta la richiesta di rimborso

La richiesta del rimborso, può essere fatta in modalità semplificata e le nuove regole si applicheranno già alle richieste relative all'anno fiscale 2016. Dal 2017, tutti i contribuenti potranno accedere alla nuova normativa del rimborso IVA libero.

57

Che procedura devono seguire i soggetti a rischio

Anche i soggetti ritenuti a rischio, potranno usufruire del rimborso IVA libero. A questa categoria appartengono le aziende con meno di due anni di attività, ad esclusione delle start-up. Per quest'ultime si applicherà la normativa precedente.

67

Cosa succede se la soglia di credito supera i 30mila euro

Se il rimborso supera la soglia dei 30mila euro e il contribuente è un soggetto a rischio, la richiesta dovrà essere presentata con in allegato le attestazioni di solidità patrimoniale, garanzie, Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva) e il visto di conformità. Sempre per quanto riguarda i soggetti a rischio che richiedono un rimborso IVA superiore alla soglia di 30mila, con la richiesta devono essere allegate anche altre garanzie, come quella assicurativa e bancaria. La richiesta di rimborso va fatta presso l'Agenzia delle Entrate. Tutti i moduli, e le relative istruzione per la loro compilazioni, sono scaricabili sul sito www.agenziaentrate.gov.it.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per info più specifiche, rivolgersi presso il commercialista di fiducia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come Richiedere Il Rimborso Di Imposte Versate In Eccesso

Se un contribuente ha versato imposte in eccesso, quindi non dovute, può richiederne il rimborso. Le modalità per effettuare tale richiesta sono diverse e diversi sono i modi in cui l'amministrazione finanziaria provvede al rimborso. Sicuramente vi...
Finanza Personale

Come richiedere il rimborso 730 senza sostituto d'imposta

Tutti i contribuenti che hanno versato dei soldi in più facendo la dichiarazione dei redditi con il modello 730 hanno la possibilità di chiedere il rimborso senza il sostituto d'imposta. Infatti, il decreto legge 69/2013 dà la possibilità di utilizzare...
Richieste e Moduli

Come fare istanza di rimborso delle imposte per versamento indebito

Capita spesso nel periodo delle dichiarazioni dei redditi o dei pagamenti delle imposte, che avvengano degli errori riguardanti i versamenti. Questo tipo di errore può dipendere da una nostra svista, che si trasforma in un versamento maggiorato dell'imposta....
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso dell´IVA a credito

Dal 2015 sono cambiati alcuni dettagli legati ai limiti, alle condizioni e ai requisiti per richiedere il rimborso del'IVA a credito. Le novità introdotte sono state moltissime, soprattutto dal punto di vista della procedura per ottenerne il rimborso....
Finanza Personale

Come presentare richiesta di rimborso all'Agenzia delle Entrate

A volte anche il fisco sbaglia a calcolare i tributi ed è utile avere una guida pratica per sapere come presentare richiesta di rimborso all'Agenzia delle Entrate mediante i due metodi previsti e cioè tramite la dichiarazione dei redditi o con una domanda...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso IRAP all'Agenzia delle Entrate

L'IRAP è stata istituita da governo Prodi col decreto legislativo n. 446 del 15 dicembre 1997. È stata redatta da Vincenzo Visco, che è stato il Ministro delle Finanze con la Finanziaria dell'anno 2008. È un'imposta regionale relativa alle attività...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso per un pacco arrivato in ritardo

Se spedite dei pacchi alle poste, dovrete sapere che a seconda del servizio che scegliete, esistono delle garanzie sugli stessi servizi. Un servizio tra questi è quello che chiede il rimborso relativo ad un pacco che è giunto a destinazione con ritardo,...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso per ritardo attivazione linea telefonica

Qualora vi sia capitato di avere notevoli disagi per quanto riguarda l'attivazione della linea telefonica Telecom o di un altro operatore, tenete certamente presente che potete richiedere il rimborso per questa tipologia di disservizio. In questo articolo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.