Il Post

Come ottenere la licenza di venditore ambulante

di Luciano Telesco difficoltà: difficile

Come ottenere  la licenza di venditore ambulante Se si vuole aprire un'attività commerciale, bisogna tener conto diversi costi fissi come l'acqua, la luce, l'affitto e oneri fiscali. Per questo motivo, si prende la decisione di svolgere l'attività di venditore ambulante, per il quale sono necessarie alcune autorizzazioni che richiedono comunque dei costi e del tempo.

1 L'attività di venditore ambulante, sia nei mercati che nelle fiere, è disciplinata dal decreto N.114 del 1998 (riforma Bersani) la quale stabilisce che per svolgere questo tipo di lavoro è necessario una licenza, che può essere di tipo A o B. 
Quella di tipo A riguarda l'acquisizione del diritto ad avere un posto fisso in un mercato per 10 anni e, per ottenerlo, bisogna fare una domanda con marca da bollo di E 14,62 al Sindaco del Comune di appartenenza, che assegnerà il posto in un mercato (se c'è disponibilità) altrimenti bisogna aspettare la data del bando di concorso. Con tale licenza si possono effettuare i mercati nell'ambito della Regione e le fiere anche nel territorio Nazionale.

2 Come ottenere  la licenza di venditore ambulante La licenza di tipo B è quella itinerante, nei mercati e nelle fiere e viene ottenuta inviando una lettera raccomandata con marca da bollo di E 14,62 al Sindaco del Comune, che rilascerà tale permesso entro 30 giorni. Se la persona decide di vendere prodotti NON ALIMENTARI, tale licenza è sufficiente. Invece, se vuole vendere PRODOTTI ALIMENTARI è necessario essere in possesso di uno dei seguenti documenti: iscrizione CCIAA con data e numero;  aver frequentato un corso per il settore alimentare con il numero delle ore ed il nome dell'istituto; diploma di scuola alberghiera.

Continua la lettura

3 Come ottenere  la licenza di venditore ambulante L'attività di venditore ambulante può essere esercitata dalle ditte individuali e dalle società di persone (SAS e SNC), mentre le società di capitale non possono esercitare attività su aree pubbliche.  Inoltre, non possono esercitare attività commerciale le persone fallite o con carichi pendenti se non siano trascorsi almeno 5 anni.  Approfondimento Come aprire un banco al mercato (clicca qui) Infine, ottenuta la licenza è necessario avere la Partita Iva, l'iscrizione alla Camera di Commercio e all'Inps.. 

4 Per il rilascio della partita Iva bisogna recarsi all'Ufficio delle Entrate e compilare il modulo AA9/7, consegnare la fotocopia della carta d'identità. Invece per l'iscrizione alla camera di commercio bisogna andare all'Ufficio del Registro compilare il modulo R e pagare il diritto annuale di E 90,00. Poi bisogna andare all'Inps per l'iscrizione previdenziale.

5 Oppure si può semplificare la pratica attraverso COMUNICA, che è una nuova procedura telematica che consente di compilare la richiesta con un unico modulo on-line, inoltrandola contemporaneamente a tutti e tre gli uffici (Agenzia Entrate, Ufficio del Registro ed Inps).Tale procedura però deve essere effettuata o da un caf o da un commercialista. Dopo aver espletato tutta la documentazione, si può finalmente esercitare l'attività di venditore ambulante.

Come avviare un'attività di vendita ambulante Aprire un chiosco ambulante Come otternere la licenza per aprire un catering Come iscriversi alla gestione separata dell'Inps

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili