Come ottenere il sussidio di disoccupazione per i precari

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per i lavoratori dipendenti che perdono il lavoro perché licenziati o per sospensione dal lavoro per cause non imputabili la lavoratore e né al datore di lavoro, in presenza di determinati requisiti l'Inps garantisce l'erogazione di un assegno di disoccupazione per un determinato periodo di tempo. Il sussidio alla disoccupazione, che dal 2015 prende il nome ASPI, è stato esteso da una recente riforma anche ai lavoratori precari, che fino ad allora erano completamente privi di tutele. In questa guida vi diremo quali sono i requisiti minimi affinché un lavoratore precario possa chiedere il sussidio di disoccupazione, a quanto ammonta il suo importo e a quali enti rivolgersi per presentare la domanda. Ecco allora come ottenere il sussidio di disoccupazione per i precari.

25

Occorrente

  • Requisiti stabiliti per legge.
  • Disoccupazione effettiva.
35

A chi presentare la domanda

La presentazione della domanda per il sussidio di disoccupazione può essere presentata direttamente dallo stesso lavoratore precario collegandosi al sito dell'INPS, attraverso una procedura online. In questo caso occorre registrarsi preventivamente all'Ente previdenziale e chiedere il PIN che servirà per poter inoltrare la domanda. Oltre che online è possibile recarsi personalmente all'INPS e compilare la relativa modulistica, oppure ci si può avvalere dell'assistenza di un CAF.
Oltre a ciò, dovremo avere almeno 13 settimane di contributi nei 4 anni precedenti la disoccupazione.

45

Requisiti base per ottenre il sussidio di disoccupazione

Oltre al requisito di essere disoccupato e di aver versato almeno 13 settimane di contributi nei 4 anni che precedono la disoccupazione, nei 12 mesi precedenti (la disoccupazione) dovranno risultare almeno 30 giornate di lavoro. Questi sono i requisiti base anche per i precari che hanno bisogno di ottenere il sussidio. Si eseguiranno dei calcoli su durata e importi in base al periodo di contribuzione. In ogni caso non si va oltre la metà di tale periodo di versamenti. Per tale ragione non si superano mai i due anni, in caso di 4 anni di lavoro effettivo. La media della retribuzione nei 4 anni precedenti la disoccupazione è il punto di partenza per il calcolo dell'importo. Successivamente si moltiplica per un coefficiente, corrispondente a 4,33.

Continua la lettura
55

Ammontare dell'assegno di disoccupazione

L'importo del sussidio di disoccupazione varrà il 75% di tale risultato, se al di sotto di 1195 euro. Il sussidio non supera mai i 1300 euro. Una cifra che comunque rimarrà tale per i primi 4 mesi di disoccupazione. A partire dal quinto mese si applicherà una riduzione del 3% su ogni mensilità. Si proseguirà in questo modo fino alla fine del periodo di disoccupazione. Al sussidio NASPI possono accedere anche i lavoratori che hanno presentato dimissioni. La procedura è fattibile a patto che le dimissioni siano per giusta causa. Per approfondimenti e dettagli sulle caratteristiche del NASPI possiamo consultare la circolare INPS.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Sussidio di disoccupazione co.co.pro.: come richiederlo

Dal 1 maggio 2015 è entrata in vigore una nuova forma di indennità, prorogata dalla Legge di Stabilità 2016, che rende possibile la richiesta dell'assegno di disoccupazione anche per i lavoratori co. Co. Pro., ovvero titolari di un contratto a progetto,...
Lavoro e Carriera

Come chiedere la disoccupazione all'Inps

La disoccupazione si sta diffondendo tra tutte le fasce di età: dai più giovani (che cercano disperatamente ed inutilmente un qualunque tipo di lavoro) ai più anziani (che lavoravano da una vita e che adesso sono in situazioni abbastanza critiche...
Previdenza e Pensioni

Disoccupazione Co.Co.Pro.: i requisiti per ottenerla

Una delle più importanti novità introdotte nel 2015 riguarda la disoccupazione a favore dei lavoratori co. Co. Pro. I titolari di un contratto a progetto che abbiano perduto la propria occupazione, dapprima esclusi da tale tipo di sussidio, a decorrere...
Richieste e Moduli

Come richiedere la disoccupazione ordinaria

La disoccupazione ordinaria è un sussidio corrisposto dall'Inps a favore di lavoratori che abbiano perso il lavoro. Per richiedere la disoccupazione occorre avere determinati requisiti in assenza dei quali la domanda verrà respinta. Si tratta inoltre...
Lavoro e Carriera

Come ottenere la disoccupazione ordinaria

È tempo di crisi. È risaputo che ormai sempre più persone perdono il posto di lavoro, e quindi l'opportunità di portare il cosiddetto "pane" a casa. Nella seguente guida vi saranno fornite delle indicazioni per poter ottenere la disoccupazione ordinaria,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione per i Co.co.co

Per l'indennità di disoccupazione spettante ai lavoratori che sono stati assunti con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, esistono delle nuove normative in vigore dal primo maggio del 2015 che consentono di richiedere l'assegno...
Lavoro e Carriera

Come richiedere l'indennità di disoccupazione ordinaria e con requisiti ridotti

Molto spesso il lavoro viene a mancare a causa di problemi legati dal rapporto con il datore di lavoro o a causa di una chiusura di un'attività. In questi casi, si sente spesso parlare di indennità di disoccupazione. L'indennità di disoccupazione ordinaria...
Richieste e Moduli

Cos'è e a chi spetta la mini Aspi

La "mini ASPI" è una prestazione a domanda riguardante una retribuzione a favore di quei lavoratori che hanno involontariamente perso il lavoro, o che non rientrano nelle categorie di lavoratori agricoli o dipendenti a tempo indeterminato delle Pubbliche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.