Come ottenere il prestito di 5000 euro per i neogenitori

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il fondo per i nuovi nati istituito dal governo italiano è un'iniziativa in grado di accordare a tutti i neogenitori un prestito che può raggiungere i 5000 euro complessivi. Il prestito in questione dovrà essere restituito entro un limite temporale previsto in cinque anni. Tutti coloro che vogliono beneficiare di questa iniziativa, sorta in seguito ad un accordo tra il governo italiano e l'ABI, dovranno presentare la domanda regolarmente compilata entro la scadenza del 30 giugno dell'anno successivo alla nascita del bambino. L'iniziativa è aperta anche ai genitori che hanno scelto di adottare un figlio. Vediamo come ottenere il prestito.

25

Per aderire all'iniziativa è necessario richiedere il modello dedicato presso gli sportelli di una delle banche che aderiscono al progetto. Gli elenchi degli istituti bancari sono reperibili sulle seguenti piattaforme: www.fondonuovinati.it e www.abi.it. Dopo aver compilato l'autocertificazione ed aver allegato tutta la documentazione accessoria, sarà necessario sottoporre la richiesta alla banca ed attendere i tempi necessari all'approvazione della stessa. Ogni istituto bancario è abilitato a valutare in piena autonomia le richieste presentate ai propri sportelli. Il richiedente potrà scegliere se ripianare il debito mediante rate o in una sola volta.

35

I genitori che hanno scelto di adottare un bambino ed hanno intenzione di presentare richiesta per attingere al prestito di 5000 euro, possono usare come data di riferimento per l'autocertificazione quella relativa all'adozione definitiva, piuttosto che quella indicante la sentenza di affidamento preadottiva. Coloro che hanno adottato un bambino in un paese non comunitario, dovranno richiedere l'autorizzazione alla residenza in territorio nazionale, rilasciata dalla Commissione per le adozioni internazionali e allegarla al resto della documentazione prodotta. In caso di separazione, la domanda per l'accesso al prestito potrà essere effettuata anche da un solo genitore, ovvero colui che ha ricevuto l'affidamento del bambino.

Continua la lettura
45

La convenienza garantita dal prestito concesso ai neogenitori risiede soprattutto nella garanzia statale. Lo Stato italiano, infatti, in caso di insolvenza dei genitori può farsi carico fino al 75% del debito complessivo. Ciò avviene quando il reddito certificato ISEE dei richiedenti non supera i 15.000 euro annui. Un contributo speciale viene garantito, invece, alla famiglie che hanno bambini affetti da patologie gravi o invalidanti, le cui cure possono incidere pesantemente sul bilancio familiare.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Prestito vitalizio ipotecario: cos'è e come funziona

Il mondo della finanza permette tantissime forme di prestito diverso ed uno davvero insolito è il prestito vitalizio ipotecario. Questi tipo di prestito, sebbene sia stato introdotto i Italia nel 2005, è tutt'oggi ancora poco conosciuto e sfruttato....
Richieste e Moduli

Come ottenere un prestito d'onore

Il prestito d'onore è una forma di prestito molto utile per chi vuole intraprendere un’attività e non dispone di un capitale inziale. Inoltre permette anche un notevole risparmio visto che una quota di questo non deve essere restituito allo stato....
Finanza Personale

Come ottenere un prestito cambializzato

Il prestito cambializzato è un finanziamento personale a tasso fisso a rata costante. Viene concesso dalle banche sia ai privati che alle aziende di piccola e media grandezza, dietro sottoscrizione di cambiali, che rappresentano la garanzia del rimborso...
Finanza Personale

Come estinguere un prestito Inpdap

Può capitare che in periodi poco prosperi sia necessari richiedere una piccola o una grande somma di denaro, per far fronte a determinate spese. Gli istituti di credito che offrono prestiti a tassi fissi o variabili sono molteplici, come ad esempio l'INPDAP...
Banche e Conti Correnti

Come funziona la riserva frazionaria

Molte banche in passato sono state costrette a dichiarare fallimento durante i periodi di crisi finanziaria, a causa della sempre maggiore mancanza di clienti. Oggi ci sono molte misure di sicurezza in atto per prevenire che dei casi del genere si verifichino...
Finanza Personale

Come richiedere superquinto di Unicredit Banca

SuperQuinto UniCredit è nato come accordo tra INPS e UniCredit Banca per permettere ai pensionati di chiedere un prestito e di avere la pensione come garanzia. L'UniCredit ha poi esteso questo diritto ai dipendenti pubblici e privati, con importi variabili...
Finanza Personale

Criteri di approvazione di un prestito

Quando si presenta una richiesta di prestito ad una banca o un altro istituto di credito, vengono eseguite una serie di valutazioni sui dati economici, finanziari e patrimoniali relativi al cliente che ha presentato la domanda stessa. A seconda della...
Finanza Personale

Prestiti senza busta paga: garanzie alternative

Oggi chiedere un prestito pur avendo a disposizione diverse coperture a garanzia, è diventato un pochino problematico, figuriamoci poi chiedere un prestito senza poter dare in cambio assolutamente nessun tipo di garanzia, quasi impensabile ottenerlo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.