Come ottenere il contributo gravidanza Regione Lombardia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La Giunta regionale della Lombardia ha approvato con la delibera 2013 del 20 luglio 2011, la promulgazione di un fondo speciale che comprende 1113 progetti personalizzati per aiutare le madri, con problemi economici, a far fronte alla gravidanza e alla futura nascita. Questo aiuto comprende un un contributo di 250 € mensili per 18 mesi; grazie a consultori familiari pubblici e privati accreditati in collaborazione con i Centri di aiuto alla vita iscritti nell'elenco regionale. Ecco come ottenere il contributo gravidanza Regione Lombardia.

26

Occorrente

  • Essere residenti in Lombardia
  • Sottoscrivere il Progetto di aiuto concordato
36

Le donne che si rivolgeranno ad un consultorio familiare (pubblico o privato) o ad un Centro di aiuto alla Vita (CAV) presenti sul territorio entro il 90 giorno di gravidanza, potranno firmare il Progetto di aiuto personalizzato che prevede una serie di iniziative finalizzate a salvaguardare i bisogni e le necessità di mamma e bambino.
L'elenco dei CAV e consultori accreditati è consultabile sul sito della Regione Lombardia.

46

Lo scopo di questo fondo, è quello prevalentemente di impedire che ragazze madri sole e in difficoltà, decidano di rinunciare alla gravidanza per mancanza di risorse economiche e per sfiducia nel futuro. Possono richiedere questo contributo, le mamme che presentano i seguenti requisiti: essere residenti in Regione Lombardia, essere in possesso di una certificazione sanitaria, rilasciata dal consultorio che attesti una gravidanza entro il 90 giorno; aver sottoscritto il progetto di aiuto concordato tra il consultorio familiare pubblico o privato accreditato e il centro di aiuto alla vita iscritto nell'elenco regionale, dimostrare che la gravidanza comporti un effettivo disagio economico.

Continua la lettura
56

Come già detto, è importante recarsi presso un un consultorio sia pubblico che privato, che però sia contenuto nell'elenco dei consultori riconosciuti dalla Regione Lombardia. Ecco l'elenco dei consultori a cui potete rivolgervi:

Bergamo: VIA BORGO PALAZZO, 130 telefono: 035/2270641
Brescia: VICOLO RIZZARDO, Telefono: 030/296561

Como: VIALE MADONNA, Telefono: 031/7073033-706595
Milano: SESTO SAN GIOVANNI VIALE GRAMSCI, 32 Telefono: 02/85789530.

66

Ricordate inoltre, che non potete beneficiare dell'assegno di maternità se siete disoccupati e in stato di gravidanza, a meno che il contratto di lavoro non sia terminato 16 settimane prima della nascita del vostro bambino. In questo caso, la maternità verrà pagata a partire dal giorno successivo al parto. Se non potete ricevere l'assegno di maternità, potete beneficiare di un altro pagamento di assistenza sociale; potete avere diritto alla metà del tasso di maternità per il benessere sociale, facendo domanda al comune in cui risiedete.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come richiedere il Buono Scuola per merito, Regione Lombardia

La Regione Lombardia rende disponibile alcuni contributi scolastici, in modo da premiare tutti gli studenti meritevoli che frequentano una scuola media secondaria di 1° o 2° grado (statale o paritaria). L'iniziativa rientra nel progetto regionale denominato...
Richieste e Moduli

Come Ottenere la Dote Servizi Alla Persona dalla Regione Lombardia

La Dote servizi alla persona è un rimborso stanziato dalla Regione Lombardia nell'ambito del programma di interventi per permettere di conciliare famiglia e lavoro, denominato, per l'appunto, "Dote Conciliazione". Il rimborso è relativo all'utilizzo...
Finanza Personale

Come richiedere il Buono Famiglia, Regione Lombardia

La Regione Lombardia ha istituito un fondo finalizzato ad aiutare le famiglie residenti in Lombardia. Tale contributo ha diversi scopi: il primo è quello di compensare il pagamento di una retta per il ricovero presso una struttura residenziale di un...
Lavoro e Carriera

Maternità obbligatoria e facoltativa

Nel corso degli ultimi decenni la tutela delle lavoratrici madri sul piano fisico ed economico lavoratrici, è stata garantita dalle diverse leggi succedutesi nel tempo. Rientra nella tutela disciplinata dalla legge qualunque lavoratricie dipendenti....
Richieste e Moduli

Come chiedere la maternità anticipata

Per le mamme lavoratrici, in alcuni specifici casi stabiliti dalla legge, è possibile chiedere l'astensione dal lavoro prima del congedo obbligatorio di maternità. La maternità anticipata è stata disciplinata per tutelare la salute della mamma e del...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sulla maternità anticipata

Per le donne durante il periodo di gravidanza, è sicuramente fastidioso recarsi al lavoro, perché molte aziende non riescono a concedere il periodo che spetta da dedicare alla maternità. In realtà secondo la legge, deve essere assolutamente previsto...
Previdenza e Pensioni

Maternità e lavoro: linee guida

In questa guida trattiamo un tema di grande importanza, fonte purtroppo di molti problemi per molte donne, quello della maternità nell'ambito del lavoro. Cominciamo dal presupposto che trattandosi di una circostanza estremamente delicata, l'ordinamento...
Lavoro e Carriera

Come comunicare al datore di lavoro la gravidanza

Il mondo del lavoro può diventare un ambiente ostico specialmente per le donne, nonostante una teorica "uguaglianza" di diritti che non rispecchia la realtà: infatti è notizia di questi giorni come lo stipendio di una donna rimane più basso rispetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.