Come organizzare un negozio di abbigliamento

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se siete in procinto di aprire un negozio d'abbigliamento una delle prime cose alle quali pensare è senza dubbio quella del modo in cui organizzare l'interno del negozio. Una distribuzione ben fatta dei capi d'abbigliamento è uno dei primi biglietti da visita di un negozio, insieme alla competenza e simpatia di chi lo gestisce. Se siete a corto di idee questa guida fa al caso vostro, qui troverete diverse idee su come organizzare un negozio d'abbigliamento.

24

L'allestimento della vetrina

Come prima cosa evitate nel modo più assoluto di tenere la merce esposta al pubblico all'interno di scatole di cartone, cosa per nulla piacevole da vedere. Iniziate con l'allestimento della vetrina, ricordandovi che è la prima cosa che un cliente nota passando davanti al vostro negozio. Per attirare l'attenzione scegliete quei capi che ritenete essere i più belli e fateli indossare a dei manichini. Ricordatevi di impreziosire il tutto con degli accessori, come borsette e foulard.

34

Lo stile

Sicuramente per arredare un negozio di abbigliamento, è possibile disporre i vestiti da donna all'ingresso con quelli dei bambini; si consiglia di disporre i vestiti ordinandoli dai lunghi ai corti. Arredare il tutto con complementi d'arredo in stile moderno se il negozio è moderno e in stile classico se il negozio si presenta in stile classico o in arte povera (ad esempio utilizzando materiali come iln legno o in ferro battuto). Colorare il tutto con delle tende, si consiglia naturalmente a tinta unita e di installare dei faretti al posto dei lampadari. Porre gli abiti da uomo in fondo al negozio; volendo è possibile anche realizzare un reparto in cui poter esporre le scarpe e gli accessori. Si raccomanda l'utilizzo di uno stand in acciaio, in quanto non tramontano mai e dei manichini classici.

Continua la lettura
44

Le offerte

Sistemata la vetrina iniziate a pensare all'organizzazione interna del negozio. È opportuno mantenere il più possibile ordinato il punto vendita. A questo proposito lasciare libera l'entrata (sia da vestiti che da eventuali manichini) consentirà al cliente di avere una vista panoramica su quanto il negozio stesso è in grado di offrire. L'angolo delle offerte dovrà essere visibile, ma leggermente defilato rispetto agli altri, in modo da lasciare prima l'opportunità di vedere i vestiti a prezzo pieno e, solo dopo, quelli in offerta. Infine, ogni negozio di abbigliamento che si rispetti dovrebbe avere una divisione interna in più sezioni; ad esempio, oltre alle classiche categorie uomo, donna e bambino, i capi richiedono una divisione in base alla stagione e alla tipologia (scarpe, abbigliamento sportivo, elegante).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

5 strategie per incrementare le vendite

In un'impresa è importante la gestione, il sapiente utilizzo delle risorse umane e materiali a disposizione, ma in qualunque azienda produttrice che si rispetti il punto fondamentale è la vendita dei prodotti offerti, di beni o servizi che essi siano....
Aziende e Imprese

Come allestire la vetrina di una profumeria

La vetrina rappresenta il biglietto da visita di un negozio. Essendo il primo punto di incontro con il cliente di un esercizio commerciale, essa risulta essere fondamentale per il successo del negozio stesso. Proprio per questa ragione, è opportuno dedicare...
Aziende e Imprese

Allestimento vetrine: gli errori da non commettere

La vetrina del proprio negozio, a prescindere dal settore nel quale si operi, è il primo e forse il più importante biglietto da visita. Una vetrina ben curata e accattivante, è infatti in grado di catturare l'attenzione di eventuali clienti. Per riuscire...
Aziende e Imprese

Come allestire le vetrine di un negozio

La vetrina è il mezzo attraverso il quale un negozio proietta la propria immagine all'esterno, un po' come un biglietto da visita per il futuro cliente. Lo scopo di una vetrina è quello di attirare l'attenzione dei passanti, attraverso la giusta disposizione...
Aziende e Imprese

Come aprire un'attività tessile

La sua origine è antichissima e deriva dall'esigenza dell'uomo di ripararsi dal freddo e dalle intemperie, usando materiali diversi dalle pelli conciate. La prima produzione di tessuti risale al neolitico, venivano utilizzate fibre vegetali (lino). Secondo...
Aziende e Imprese

Come allestire la vetrina di una farmacia

La vetrina di una farmacia, come quella di qualunque negozio, rappresenta il biglietto da visita e serve da stimolo per invogliare i clienti ad entrare e ad acquistare i prodotti che si trovano all'interno. Non sempre è facile eseguire l'allestimento...
Aziende e Imprese

Come progettare la vetrina di un negozio

La vetrina è il biglietto da visita di un negozio. Ammettilo, quante volte ti sei soffermato davanti ad una vetrina, catturato da una bella torta? Per un pasticciere non dev'essere difficile attirare un discreto numero di persone davanti al suo negozio,...
Aziende e Imprese

Consigli per la scelta del bancone di un bar

Avete l'animo da barista e volete lanciarvi all'avventura aprendo una nuova attività, oppure siete già nel settore ma volete dare una rinnovata al punto di massima importanza nel vostro bar, nonché il bancone, ottimizzandone l'aspetto e gli spazi?...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.