Come operare come sostituto d'imposta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il sostituto d'imposta, nell'ordinamento italiano, rappresenta quel soggetto (pubblico oppure privato) che secondo la normativa vigente sostituisce in tutto o parzialmente il contribuente nei rapporti con l’amministrazione finanziaria, trattenendo le imposte dovute dai compensi, dai salari, dalle pensioni o da altri redditi erogati e successivamente versandole allo Stato o ad una pubblica amministrazione. Il sostituto d'imposta, in definitiva, costituisce quel soggetto che deve effettuare le ritenute previste per legge, e può identificarsi a seconda dei casi nel datore di lavoro, nel committente di un lavoratore autonomo, in un condominio, ed altro ancora. In questa semplice ed esauriente guida, pertanto, cercheremo di spiegare come ci si deve comportare per operare come sostituto d'imposta.

25

Occorrente

  • Qualunque soggetto che sostituisce il contribuente
  • Certificazione obbligatoria
  • Modello 770
35

La sostituzione avviene generalmente in due modalità che andremo a descrivere a seguire. Una di queste è quella a titolo d'imposta, ovvero quando il sostituto deve pagare tutta quanta l'imposta con l'azzeramento del suo debito, rendendolo libero da qualsiasi altro adempimento. Un altro modo è quello che viene definito a titolo di acconto, ossia quando l'obbligazione del sostituito non viene estinta, ed egli rimane un soggetto passivo dell'imposta. In quest'ultimo caso possiamo effettuare un esempio, per comprendere meglio il meccanismo. Ad esempio, si ha questo tipo di sostituzione nel classico caso del datore di lavoro che opera le trattenute IRPEF sullo stipendio del lavoratore. Si parla di acconto, dal momento che il lavoratore sarà tenuto al versamento dell'IRPEF derivante da redditi diversi rispetto a quello da lavoro dipendente.

45

A questo punto possiamo parlare di obblighi della certificazione. Nel caso di redditi da lavoratori dipendente, la certificazione obbligatoria è rappresentata dal Modello C. U. che deve essere conforme ai modelli ministeriali. Invece è differente la certificazione derivante dai redditi per compensi di lavoro autonomo oppure di tipo occasionale. In questi caso, il modello rimane sempre obbligatorio da presentare, ma non è conforme ad alcun modulo ministeriale. Tuttavia tale modello deve contenere i dati del sostituto d'imposta, la causale del versamento, l'importo delle somme corrisposte con la distinzione tra somme non imponibili e le ritenute effettuate. La dichiarazione che viene emessa dal sostituto d'imposta, in pratica, presenta la funzione di consentire al soggetto passivo dell'imposta di effettuare un conguaglio nella propria dichiarazione dei redditi, detraendolo dall'imposta lorda.

Continua la lettura
55

Per concludere, parliamo di modello 770. Il sostituto dovrà effettuare un'apposita dichiarazione annuale, da effettuarsi mediante l'utilizzo del Modello 770. In questa dichiarazione saranno specificate le trattenute effettuate sugli emolumenti corrisposti ai singoli soggetti (sostituiti). Ai medesimi soggetti, il sostituto d'imposta deve rilasciare un'apposita dichiarazione attestante le ritenute operate, in modo tale che lo stesso possa utilizzarla quale attestazione delle imposte trattenute, per poi conguagliarle nella propria dichiarazione dei redditi. Sperando di esser stati chiari nell'esposizione di questa breve guida, vi invitiamo a rileggere i passi affrontati, ed in caso di ulteriore dubbi, il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad un esperto o ente opportuno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare la ritenuta d'acconto

Sempre più spesso, nell'ambito lavorativo professionale, si sente parlare di ritenute d'acconto, ma questo argomento abbraccia quasi tutte le realtà lavorative regolari italiane in quanto è una vero e proprio anticipo di pagamento voluto dallo stato...
Finanza Personale

Come Fatturare con ritenuta d'acconto

Chi offre prestazioni di lavoro occasionali, per delle competenze tecnico-pratiche che possiede, può ora fatturare con ritenuta d'acconto senza però essere costretto ad aprire una posizione i. V. A.. Infatti per chi non svolge attività a fini di lucro...
Finanza Personale

Come richiedere il rimborso 730 senza sostituto d'imposta

Tutti i contribuenti che hanno versato dei soldi in più facendo la dichiarazione dei redditi con il modello 730 hanno la possibilità di chiedere il rimborso senza il sostituto d'imposta. Infatti, il decreto legge 69/2013 dà la possibilità di utilizzare...
Finanza Personale

Come detrarre la ritenuta d'acconto

Quando si parla di ritenuta d'acconto si intende generalmente una trattenuta che viene eseguita su una somma di denaro o bonifico che viene percepito da banche, clienti oppure da un datore di lavoro. In questa guida pertanto verrà spiegato, in pochi...
Finanza Personale

Come fare la dichiarazione dei redditi

In questa guida vi illustrerò come fare una dichiarazione dei redditi, spero che la mia spiegazione sia il più semplice possibile. Vi parlerò per mia esperienza, e di come ho fatto io, per dichiarare il reddito, è molto semplice, vi aiuterò passo...
Richieste e Moduli

10 consigli per compilare il 730 da soli

Come è ben noto, il 730 è il modello di denuncia dei redditi, soprattutto per i pensionati e i dipendenti. Altre tipologie di contribuenti si annoverano in questo tipo di dichiarazione fiscale. Per esempio i lavoratori a tempo determinato, i lavoratori...
Richieste e Moduli

Come fare l'integrazione del modello 730

Il modello 730 è un documento che deve essere compilato per fare la dichiarazione dei redditi. Fino a quest'anno la compilazione del modello 730 era competenza di ragionieri e Caf, ovvero il Centro assistenza fiscale. Dal 15 aprile 2015, invece, il modello...
Finanza Personale

Come calcolare il rimborso Irpef dal Cud

Ogni anno il lavoratore dipendente sa che riceverà dal datore di lavoro il CUD. Il CUD permette di fornire una certificazione sui propri redditi. Dal modello CUD è possibile calcolare il rimborso IRPEF. L'IRPEF è un'imposta diretta sui redditi dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.