Come Nominare E Revocare Un Amministratore Di Condominio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

L'amministratore è la figura con funzioni esecutive all'interno del condominio in quanto si occupa di amministrare e gestire i beni comuni e di dare esecuzione alle delibere dell'assemblea condominiale. Oltre ad una specifica serie di compiti che la legge gli attribuisce, l'amministratore riveste sempre il compito di rappresentante legale del condominio. In questa guida vediamo come nominare e revocare un amministratore di condominio.

24

Tutti i condomini, compresi gli edifici di edilizia popolare, con più di otto condomini/inquilini devono nominare un amministratore. Per ottenere la nomina il candidato non deve avere riportato gravi condanne penali, non deve essere protestato e deve avere svolto un corso di formazione iniziale e seguire dei corsi di formazione periodica. Per quanto riguarda la procedura di nomina, in base all'art. 1136 c. C., la deliberazione sarà valida se adottata dalla maggioranza degli intervenuti all'assemblea che rappresentino, almeno, 500 millesimi. Se l'assemblea non riesce a trovare un accordo per il raggiungimento del quorum richiesto, ogni condomino ha diritto ad agire giudizialmente per richiedere la nomina dell'amministratore su decisione del giudice.

34

Sia attraverso la nomina assembleare, che con quella giudiziale, si instaura un rapporto oneroso tra il singolo condomino e l'amministratore: la retribuzione deve essere indicata all'atto dell'accettazione dell'incarico. La legge stabilisce che il suo mandato duri un anno e, in caso di mancata revoca, si intenderà rinnovato per un altro anno. I condomini, tuttavia, possono sempre deliberare la revoca dell'amministratore con le modalità previste nel regolamento di condominio: se la normativa non disciplina ciò, occorre una delibera favorevole dell'assemblea, con la maggioranza dei presenti che rappresentino almeno la metà del valore dell'edificio.

Continua la lettura
44

La revoca può anche essere disposta dall'autorità giudiziaria su richiesta di un solo condomino se ricorrono alcuni gravi motivi stabiliti dalla legge ed, in particolare, quando l'amministratore: non comunica ai condomini la notifica di un atto di citazione in giudizio, non presenta il rendimento dei conti entro 180 giorni dalla chiusura della gestione, non convoca l'assemblea per l'approvazione dei conti, omette di aprire il conto corrente condominiale ecc. L'amministratore, a cui viene revocato l'incarico prima della sua naturale scadenza, potrebbe pretendere di ricevere l'intero compenso stabilito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Amministratore di condominio: nomina revoca

L'amministratore di condominio negli ultimi tempi è diventata una figura fondamentale; questa funzione viene riconosciuta direttamente dal codice civile. L'importanza di questa figura è aumentata sempre di più in quanto è sempre maggiore la realizzazione...
Case e Mutui

Come risolvere i problemi in un condominio autogestito

Necessiterebbero di un’amministrazione limitata soltanto a poche settimane all'anno, come ad esempio le palazzine per le vacanze estive. Effettivamente, quando si tratta di pochi appartamenti, è consentito fare a meno della figura di un amministratore...
Richieste e Moduli

Come dimettersi da amministratore di condominio

L'amministratore di condominio è quella figura che, nominata dagli aventi diritto, in sede di assemblea condominiale, assolve a tutti i compiti che riguardano la gestione ordinaria e straordinaria di uno stabile suddiviso in più proprietà, e ne assume...
Case e Mutui

Come cambiare amministratore di condominio

L'amministratore gestisce le criticità di un condominio. Risolve i problemi ed i disguidi per i beni comuni. Mitiga eventuali incomprensioni tra i condomini, trovando un accordo tra le parti. Non sempre però questa figura professionale svolge adeguatamente...
Case e Mutui

L'amministratore di condominio: obblighi e responsabilità

In questa guida ci occuperemo di elencare tutti gli obblighi (o comunque quelli più importanti) e le responsabilità che deve rispettare qualsiasi amministratore di condominio. Infatti, come si sa bene, tutti i condomini hanno bisogno di un rappresentante...
Previdenza e Pensioni

Come scegliere l'amministratore del condominio

Molte persone abitano in appartamenti situati all'interno di palazzi, solitamente gestiti da uno degli inquilini regolarmente votato e scelto per poter assolvere al compito di amministratore. Una figura importante che ha il compito di gestire e risolvere...
Richieste e Moduli

Come indire un'assemblea condominiale

Le assemblee condominiali servono a deliberare, e approvare bilanci annuali. Anche eventuali opere di ristrutturazione e manutenzione degli edifici. Generalmente vengono indette dall'amministratore dello stabile in oggetto. Vediamo, quindi, attraverso...
Case e Mutui

Come risparmiare sulle spese di condominio

Oggi le nostre città sono disseminate di palazzi e palazzine: questi edifici impongono a più nuclei familiari spazi e decisioni comuni. Proprio per questa ragione spesso interviene a gestire queste parti comuni un amministratore di condominio. Il suo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.