Come migliorare la competitività aziendale

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le società italiane (specialmente quelle di piccole e medie dimensioni) devono fronteggiare un'abile concorrenza, anche a livello internazionale. Le continue e crescenti difficoltà che esse incontrano stanno costringendo gli imprenditori a riconsiderare le proprie strategie aziendali, mettendo in discussione l'intero operato. Nel correggere i piani d'azione, le imprese devono assolutamente differenziarsi dai concorrenti ed attuare delle iniziative conformi alle loro attività. Tali iniziative devono essere capaci d'attirare tantissimi clienti e generare un vantaggio competitivo: quest'ultimo rappresenta il sistema per incrementare la redditività aziendale, poiché la nuova clientela produce un maggiore volume di vendite. Nella seguente rapida e facile guida esposta esaustivamente nei passaggi successivi, vedremo insieme come bisogna migliorare la competitività aziendale!!!

26

Contenere i costi

Innanzitutto, per migliorare efficacemente la competitività aziendale, dovrete puntare ad un vantaggio basato sul contenimento dei costi: infatti, ciò rappresenta un punto fondamentale per riuscire a competere nell'attuale complesso economico. Precisamente, le metodologie gestionali per diminuire gli sprechi devono coinvolgere tutte le funzioni aziendali (dall'inizio alla fine), ovvero dovrete analizzare accuratamente l'eccesso delle scorte di magazzino, l'eventuale inefficienza dei trasporti, i difetti dei prodotti finiti, ecc.

36

Soddisfare la clientela

Abbastanza spesso, le società si concentrano solamente sulle vendite, scordando che l'obiettivo primario dev'essere la soddisfazione della clientela: senza una speciale attenzione per i bisogni e le necessità dei clienti, infatti, l'azienda rischia di frenare la propria competitività aziendale. Pertanto, dovrete sempre pensare che tutto ciò non strettamente legato alla soddisfazione del cliente non è fondamentale: basandovi sulla seguente linea di pensiero, potrete rimuovere anche tutti gli sprechi ad essa collegati.

Continua la lettura
46

Offrire un buon servizio

Un ulteriore punto forza è quello di offrire un servizio impeccabile alla clientela, poiché esso rappresenta una parte integrante del prodotto. Per primeggiare in questo, dovrete innanzitutto puntare sulla semplicità, sulla chiarezza e sui tempi, perché bisognerà essere pronti prima e più della concorrenza. Inoltre, occorrerà puntare sulla prontezza (in quanto sarete voi ad essere obbligati a comprendere le esigenze del cliente ed offrire la soluzione ideale) e sulla globalità (poiché il servizio deve cominciare con una consulenza pre-vendita e finire nell'assistenza post-vendita).

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per migliorare la competitività è fondamentale non essere riluttanti a mettere in discussione anche l'intera organizzazione dell'azienda.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Forme di cooperazione tra aziende: le partnership

La partnership, chiamata in Italia "partenariato", è chiaramente una collaborazione tra diverse parti sulla formazione di interventi basati sullo sviluppo territoriale, economico e sociale. In parole povere, il partenariato è un accordo tra più soggetti...
Lavoro e Carriera

Come diventare production manager

Tra i vari ruoli che il nuovo millennio ha proposto nel mercato del lavoro, una figura è diventata particolarmente importante e questa è quella del production manager. Diventare il coordinatore di produzione aziendale implica infatti diversi compiti...
Aziende e Imprese

Come definire la mission aziendale

Definire la missione aziendale vuol dire, in parole povere, fissare uno scopo, un obiettivo. Per farlo, un'azienda può effettuare una dichiarazione d'intenti dove viene spiegato qual è l'obiettivo che si prefigge attraverso i suoi prodotti e/o servizi.Questo...
Lavoro e Carriera

Come gestire bene un portafoglio clienti

In un mercato economico bisogna prestare attenzione a diversi fattori i quali consentono di sviluppare al meglio le proprie risorse. Chi fa economia aziendale sa che vi sono degli aspetti che è fondamentale curare e sopratutto non sottovalutare se si...
Aziende e Imprese

Come rafforzare il proprio “brand name”

La marca, oppure, detto in lingua inglese, il brand name, è un simbolo, un nome, un marchio o un insieme di questi elementi, con i quali si intende identificare prodotti e servizi di uno o più venditori, differenziandoli da altri presenti sul mercato....
Aziende e Imprese

Come redigere il budget aziendale

Il budget aziendale rappresenta uno strumento a disposizione delle aziende per stabilire, a livello annuale, i risultati da conseguire ed i costi da sostenere per realizzare una determinata attività prefissata. Questo termine è di origine francese ma...
Aziende e Imprese

Come gestire il marketing aziendale

Il marketing rappresenta un insieme di attività che un'azienda mette in atto per realizzare un'immagine di qualità, offrendo prodotti e servizi che soddisfano le richieste dei propri clienti che gli rimangono così affezionati. Queste azioni avvengono...
Aziende e Imprese

Come organizzare una cena aziendale

La cena aziendale è un evento formale od informale con duplice scopo. È un'occasione per instaurare rapporti di complicità e collaborazione tra colleghi. Un'opportunità per raggiungere più agevolmente un obiettivo comune. Inoltre, l'incontro con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.