Come massimizzare le risorse a disposizione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Massimizzare le risorse a disposizione non vuol dire soltanto diventare più competitivi e avere più tempo a disposizione, ma anche apprendere uno stile di lavoro utile alle situazioni più disparate. Per evitare gli sprechi bisogna sapersi adattare alle situazioni ed essere flessibili. Solo un'attenta pianificazione nell'uso delle risorse può portare al risultato sperato, se non a uno superiore. Ecco 5 consigli su come ottenere il massimo con ciò che si ha a disposizione.

26

La pianificazione del lavoro è il primo passo

La pianificazione di qualunque cosa richiede tempo e risorse mentali, ma un eccesso di zelo in questa fase rischia di portare a un “overthinking” - eccesso di pensieri - dannoso per l'intera operazione. Sprecare troppe risorse nella fase "teorica" implica difficoltà maggiori nella realizzazione pratica di qualsiasi progetto. La validità di un'idea dovrebbe poter essere messa alla prova per evitare brutte sorprese nelle fasi successive: di solito in questo modo si risparmiano soldi, tempo ed energie.

36

Il modo di gestire il tempo è fondamentale

Quando bisogna gestire il tempo si pensa che si debba fare le cose più in fretta possibile, mentre invece un errore può mandare all’aria tutto il lavoro e far perdere risorse, tempo ed energie. Il tempo a disposizione deve essere diviso in modo tale da sapere a priori quante risorse e tempo siano necessari per fare bene ogni cosa. Alcune modifiche possono essere fatte in corso d’opera, ma è bene avere dei tempi certi all’inizio di ogni progetto.

Continua la lettura
46

La flessibilità è un'alleata

Gli inconvenienti capitano più o meno spesso e perciò bisogna sapere che le risorse a disposizione potrebbero dover essere gestite in modo diverso rispetto al progetto iniziale. Per poter massimizzare la ricollocazione delle risorse serve prepararsi un piano B per gli ostacoli più probabili lungo il cammino, in modo da non disperdere risorse per “tappare i buchi”.

56

I particolari non vanno sottovalutati

Massimizzare le risorse a disposizione ha un procedimento simile a un equazione matematica: ogni passaggio non deve avere errori, altrimenti il risultato finale sarà errato. Massimizzare le risorse vuol dire ottenere il massimo da quello che abbiamo a disposizione, perciò un errore può voler dire mandare all'aria tutto e sprecare quello che abbiamo. Non è necessario pianificare ogni minimo dettaglio, ma un'eccessiva approssimazione aumenta di molto il rischio di compiere errori.

66

L'eccesso di lavoro è controproducente

Può sembrare un controsenso, ma non è detto che lavorare di più porti a un risparmio di risorse. Alcuni lavori possono portare ad un esaurimento detto "burnout"; non sono solo le macchine a surriscaldarsi, ma anche le persone. Spingere al massimo qualsiasi lavoro rischia di dare l'effetto contrario a quello sperato, portando a un sicuro spreco di risorse.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come Costruire La Frontiera Efficiente Di Due Titoli Perfettamente Correlati

L'andamento dei titoli finanziari (azioni, obbligazioni, titoli di Stato ecc..) è legato a numerosissime variabili. Lo studio di Markowitz si basa sull'analisi del processo che genera la domanda e l’offerta di attività finanziarie in funzione del...
Finanza Personale

Errori da evitare nell'uso della leva finanziaria nel forex

Il Forex è il più ampio mercato finanziario online, dove si può, investendo piccole somme di denaro, ottenere profitti molto elevati. Questo è possibile grazie soprattutto alla leva finanziaria, con cui però non è semplice giocare. Aprire e chiudere...
Aziende e Imprese

Come mettersi in proprio senza soldi

Oggi la mancanza di soldi è un tema che sconvolge molti giovani, specie se neolaureati; infatti, la voglia e l'ambizione di intraprendere delle iniziative per massimizzare il business personale, viene frenata proprio dalla mancanza di liquidità. Tuttavia...
Aziende e Imprese

Come allestire uno stand di vendita

Se dovete promuovere un prodotto innovativo ed intendete allestire per l’occasione uno stand di vendita, ma non sapete come iniziare, o semplicemente lo avete già fatto in passato, ma stavolta volete farvi notare ancora di più, ed avere quindi maggior...
Aziende e Imprese

Guida Per La Richiesta Di Finanziamenti Per Lo Start Up

La finanza è la disciplina economica che studia i processi con cui individui, imprese, enti, organizzazioni e stati gestiscono i flussi monetari (raccolta, allocazione e usi) nel tempo. Essendo l'economia definita come "la scienza che studia le modalità...
Finanza Personale

Come condurre un'asta silenziosa

Soprattutto quando si tratta di organizzare eventi per la raccolta fondi a scopo benefico, le aste silenziose possono contribuire notevolmente al raggiungimento degli obiettivi prefissati se condotte in maniera corretta. Per questo motivo, sapere come...
Aziende e Imprese

Temporary store: consigli efficaci

Se hai deciso di aprire un temporary store per proporre dei prodotti innovativi, magari per sondare il mercato, e poi in futuro provvedere al fitto di un locale in pianta stabile, è importante sapere che per ottenere il successo sperato, occorrono alcune...
Richieste e Moduli

Come dare il cognome materno ai figli

In tale tutorial vi daremo informazioni utili su come dare il cognome materno ai figli vostri. La normativa Italiana permette degli spazi di intervento parecchi limitati e con percorsi che sono complessi particolarmente. Non dovrete dimenticare che la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.